LOTTA AI NEMICI ANIMALI DELLE PIANTE ORNAMENTALI

LOTTA AI NEMICI ANIMALI DELLE PIANTE ORNAMENTALI

_
iten
Codice
61254
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
3 cfu al 1° anno di 9006 PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO (LM-3) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
AGR/11
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PROGETTAZIONE DELLE AREE VERDI E DEL PAESAGGIO)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo è mirato all'acquisizione dei fondamenti per il riconoscimento dei principali nemici animali delle piante ornamentali, sulla base della loro bio-etologia e del quadro sintomatologico. Fornire le conoscenze di base sulle strategie di lotta con particolare riguardo alle tecniche a basso impatto ambientale. Impostare e applicare criteri di gestione fitosanitaria del verde ornamentale e di recupero del verde storico. Conoscenze necessarie per comprendere al meglio i temi trattati nel corso sono da ricercarsi nelle seguenti aree scientifiche: botanica ambientale e applicata e piante ornamentali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Fornire agli studenti gli strumenti per il riconoscimento dei principali nemici animali delle piante ornamentali, sulla base del quadro sintomatologico, e le conoscenze sulle strategie di lotta, con particolare riguardo alle tecniche a basso impatto ambientale.

Modalità didattiche

Il corso consiste di lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio.
Per le lezioni frontali il docente si avvale di presentazioni e diapositive, messe a disposizioni degli studenti.
Durante il corso, il grado di apprendimento raggiunto dagli studenti sarà valutato di volta in volta nel corso delle esercitazioni pratiche.
Se il numero di studenti frequentanti è inferiore a 25-30, nel corso delle lezioni verranno poste domande per verificare sia le conoscenze pregresse sia il livello di comprensione e la capacità di collegamento degli argomenti trattati.
L'esame finale è un colloquio orale che prevede la verifica delle conoscenze acquisite e della capacità di ragionamento e di collegamento fra le tematiche trattate.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Rapporti tra fitofagi e piante ospiti. Attività trofica, danni diretti e indiretti. Sintomatologia. Cause che favoriscono le pullulazioni dei fitofagi.
Fitofagi indigeni, acquisiti ed esotici. Fitofagi di temuta introduzione, problemi e prospettive.
Tecniche di campionamento.
Metodi di lotta, con particolare attenzione alle strategie a basso impatto ambientale. Endoterapia. Lotta naturale e biologica.
Principali fitofagi dannosi al verde ornamentale in ambiente urbano: biologia, comportamento e strategie di difesa.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale didattico (es. presentazioni PowerPoint, articoli per approfondimenti e letture critiche) saranno disponibili prima delle lezioni sul Portale della didattica del DISAFA (campusnet.unito.it).

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

PAOLO GONTHIER (Presidente)

GUGLIELMO GIANNI LIONE

CHIARA FERRACINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso consiste di lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio.
Per le lezioni frontali il docente si avvale di presentazioni e diapositive, messe a disposizioni degli studenti.
Durante il corso, il grado di apprendimento raggiunto dagli studenti sarà valutato di volta in volta nel corso delle esercitazioni pratiche.
Se il numero di studenti frequentanti è inferiore a 25-30, nel corso delle lezioni verranno poste domande per verificare sia le conoscenze pregresse sia il livello di comprensione e la capacità di collegamento degli argomenti trattati.
L'esame finale è un colloquio orale che prevede la verifica delle conoscenze acquisite e della capacità di ragionamento e di collegamento fra le tematiche trattate.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame finale è un colloquio orale che prevede la verifica delle conoscenze acquisite e della capacità di ragionamento e di collegamento fra le tematiche trattate