ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

_
iten
Codice
66705
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 9016 MONITORAGGIO BIOLOGICO (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/06
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MONITORAGGIO BIOLOGICO )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

La Endocrinologia ambientale studia i meccanismi attraverso i quali le condizioni ambientali, compreso l’inquinamento, sperimentate da un organismo influenzano il sistema endocrino, così come il sistema endocrino regola le interazioni degli organismi (ad esempio, il comportamento) con i loro ambienti.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti informazioni di base per la valutazione degli effetti esercitati dall’ambiente sul sistema endocrino degli organismi con particolare riferimento alla funzione riproduttiva e al differenziamento embrionale

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza al corso consentirà allo studente di acquisire le conoscenze generali per affrontare studi di monitoraggio biologico. 

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • conoscere e descrivere i principali fattori endogeni ed esogeni che regolano riproduzione e comportamento;
  • conoscere e descrivere la principali famiglie di inquinanti ad attività endocrino-mimetica;
  • conoscere i principali metodi di studio in vivo  e in vitro utilizzati a livello comunitario;
  • conoscere le strategie e le principali disposizioni comunitarie sugli Interferenti endocrini;
  • applicare le conoscenze per comprendere ed interpretare semplici articoli scientifici sull’argomento.

PREREQUISITI

Conoscenze di biologia dello sviluppo, anatomia ed endocrinologia

Modalità didattiche

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. Gli studenti sono invitati, durante la lezione, ad interagire costruendo, quando possibile, insieme le risposte alle principali tematiche.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso prevede: una breve descrizione delle caratteristiche chimico-fisiche delle più importanti famiglie di ormoni; dei meccanismi attraverso i quali sostanze esogene naturali e artificiali possono interferire con il sistema endocrino degli organismi viventi in particolare con il controllo della riproduzione. Vengono considerate le principali categorie di sostanze ormone-mimetiche, anche emergenti, ed i potenziali effetti svolti sulla capacità riproduttiva delle specie naturali con particolare attenzione alla salute umana. Verranno analizzate le più importanti metodiche di indagine: modellistica molecolare, indagine endocrinologica ed enzimatica (approcci alla sperimentazione, studio e monitoraggio di biomarcatori). Cenni sulle strategie comunitarie, legislazione e linee internazionali di ricerca.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiali didattico (articoli sull'argomento in inglese e PDF delle lezioni) sono fornite dal docente su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente. ​

Commissione d'esame

ALBERTA MANDICH (Presidente)

SARA FERRANDO

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali. Gli studenti sono invitati, durante la lezione, ad interagire costruendo, quando possibile, insieme le risposte alle principali tematiche.

INIZIO LEZIONI

A partire dal 9 Ottobre 2018 (I Semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ENDOCRINOLOGIA AMBIENTALE

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame orale consiste nell'esposizione di un argomento a scelta dello studente e nella risposta a domande poste dal docente su argomenti trattati durante l'insegnamento.

Modalità di accertamento

Prova orale. L’esame orale verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma anche se ha acquisito la capacità di richiamare le nozioni teoriche applicandole a semplici contesti concreti. Sarà anche valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

 

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni è fortemente raccomandata.