BIOCHIMICA CLINICA (BIO 12)

BIOCHIMICA CLINICA (BIO 12)

_
iten
Codice
80678
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 2° anno di 9015 BIOLOGIA MOLECOLARE E SANITARIA (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/12
LINGUA
Italiano (Inglese a richiesta)
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA MOLECOLARE E SANITARIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La biochimica clinica studia il significato clinico degli esami di laboratorio. Nel corso affronteremo in modo sistematico la "semeiotica di laboratorio" dei principali organi e apparati, che è parte fondamentale del percorso diagnostico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Comprendere il significato dei principali esami di laboratorio utilizzati in diagnostica clinica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Acquisire le conoscenze necessarie all'interpretazione degli esami di laboratorio del "profilo chimico clinico" base e di organo/apparato. Applicare tali conoscenze nel ragionamento diagnostico in alcuni casi clinici semplici, rappresentativi di patologie dei principali organi e apparati.

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

La frequenza al corso è fortemente consigliata per le lezioni frontali in misura di almeno il 70% delle ore svolte.

PROGRAMMA/CONTENUTO

1-SANGUE

Esame emocromocitometrico

Profilo elettroforetico delle proteine del siero e suo significato diagnostico

Principali enzimi plasmatici di interesse diagnostico

Principali componenti dell’azoto non proteico

Parametri di lab per lo studio del metabolismo del ferro, emoglobinopatie e talassemie

Elettroliti

2-TEST DI FUNZIONALITA’ EPATICA

Cenni di fisiologia e anatomia 

Enzimi di interesse diagnostico per patologie epatocellulari

Bilirubina e ittero

Modificazione delle proteine del siero in alcune epatopatie

Proteine del siero, fatt. coagul.

Alcuni quadri diagnostici (epatiti virali, alcolismo, malattie da accumulo)

3-TEST METABOLISMO GLUCIDICO

Ormoni che regolano glicemia

Cause di iper- e ipo-glicemia

Criteri diagnostici diabete mellito

Esami di lab. nella chetoacidosi diabetica; test di tolleranza al glucosio; emoglobina glicosilata; corpi che tonici; diabete gestazionale

4-TEST METABOLISMO LIPIDICO

Classificazione lipoproteine e loro metabolismo

Classificazione apolipoproteine

Valori di riferimento

Vari fenotipi dislipidemici

5-ESAME DELLE URINE E TEST FUNZIONALITA’ RENALE

Diagramma funzionale nefrone e sue funzioni

Esame fisico-chimico delle urine

Test di funzionalità renale: indicatori di malfunzionamento glomerulare e tubulare

6-ENDOCRINOLOGIA

Ormoni steroidi, peptidici e derivati da aminoacidi: cenni su funzione, livelli basali e condizioni di iper-/ipo-secrezione

Esami di lab. nelle varie condizioni di iper-/ipo-secrezione

7- CUORE

Diagnosi di laboratorio dell’infarto del miocardio

8-PANCREAS

Principali test di funzionalità pancreatica esocrina

9-GAS NEL SANGUE

 Emogasanalisi e modificazioni dei valori nelle principali patologie

10-VITAMINE

Vitamine idro-e liposolubili, funzione nel metabolismo e patologie da deficit vitaminico

11-EQUILIBRIO IDRO-ELETTROLITICO

Regolazione del volume del sangue e significato fisiologico dei vari elettroliti

TESTI/BIBLIOGRAFIA

- Dispense (scaricabili da Aula WEB)

- Common laboratory tests, Vaughn, Appleton&Lange

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: previo appuntamento fissato via mail (ezocchi@unige.it) Ufficio: DIMES, Sezione di Biochimica, Viale Benedetto XV, 1 (Genova) Telefono: 0103538161

Commissione d'esame

ELENA ZOCCHI (Presidente)

LAURA STURLA

SANTINA BRUZZONE

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

La frequenza al corso è fortemente consigliata per le lezioni frontali in misura di almeno il 70% delle ore svolte.

INIZIO LEZIONI

concordata con gli studenti 

ESAMI

Modalità d'esame

Le competenze acquisite saranno verificate mediante esame scritto con quiz a risposta multipla. 

Modalità di accertamento

La valutazione finale del percorso formativo verrà  effettuata tramite verifica scritta. Per il superamento dell’esame lo studente, dovrà dimostrare di avere acquisito una conoscenza sufficiente sugli argomenti del programma svolto durante le lezioni. 

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
30/09/2019 10:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza regolare è fortemente raccomandata in particolare per l’assenza di testi sintetici che trattino tutto il programma.

Per il tirocinio vale la regola della presenta obbligatoria per almeno il 70% del tirocinio