PATOLOGIA CLINICA

PATOLOGIA CLINICA

_
iten
Codice
61775
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 2° anno di 9015 BIOLOGIA MOLECOLARE E SANITARIA (LM-6) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA MOLECOLARE E SANITARIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce le conoscenze fondamentali per la valutazione e l'interpretazione dei risultati delle principali indagini diagnostiche di laboratorio, approfondendo sia l'aspetto metodologico  sia il significato clinico del dato di laboratorio in riferimento alla condizione patologica

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso fornisce le conoscenze fondamentali per la valutazione e l'interpretazione dei risultati delle principali indagini diagnostiche di laboratorio, approfondendo sia l'aspetto metodologico sia il significato clinico del dato di laboratorio in riferimento alla condizione patologica

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Acquisizione delle conoscenze fondamentali per la valutazione e l'interpretazione dei risultati delle principali indagini diagnostiche di laboratorio, approfondendo sia l'aspetto metodologico  sia il significato clinico del dato di laboratorio in riferimento alla condizione patologica.Acquisizione delle conoscenze fondamentali per la valutazione e l'interpretazione dei risultati delle principali indagini diagnostiche di laboratorio, approfondendo sia l'aspetto metodologico  sia il significato clinico del dato di laboratorio in riferimento alla condizione patologica.

PREREQUISITI

Fisiologia, Patologia Generale e Patologia Molecolare, Biochimica, Genetica

Modalità didattiche

L’attività didattica prevista dal corso sarà costituita da 32 ore di lezione frontale. Tutte le attività verranno svolte con l’ausilio di presentazioni su schermo e di materiale didattico (cartaceo e/o scaricabile da siti internet specifici, e libri di testo specifici) che sarà fornito/indicato a lezione 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Significato della richiesta degli esami di laboratorio Esami  eseguiti in routine e in regime d'urgenza, il controllo di qualità.

Cause biologiche e fisiche di variazioni dei risultati

Esame emocitometrico Principali alterazioni a carico delle cellule ematiche.

Significato della variazioni plasmatiche e urinarie  dei livelli delle  proteine plasmatiche.

Analisi delle proteine di  fase acuta e della VES in relazione a processi flogistici.

Marcatori di stress ossidativo e delle difese antiossidanti

Enzimologia clinica: variazioni dei livelli di enzimi serici e urinari in corso di danno tessuto-specifico

Esami diagnostici e marker biochimici per la valutazione di quadri clinici associati a:

- principali  patologie epatiche (epatiti, insufficienza, fibrosi, cirrosi, ittero, colestasi) e pancreatiche

- alterazioni del metabolismo del ferro e del rame

- controllo dell'omeostasi glicemica

- rischio di lesione cardiovascolare.  I nuovi marcatori di danno miocardico

- dislipidemie

- Omocisteina come indicatore di rischio  vascolare e non.

- Diatesi emorragica e   trombofilica

Esame delle urine e significato patologico dellle sue alterazoni:

- analisi chimico-fisico (aspetto, colore, pH, osmolarità ecc.)

- misura dei componenti chimici fisiologici e patologici (ioni, sali, proteine, glucosio, corpi chetonici, aminoacidi, enzimi)

- esame del sedimento,

Valutazione globale  della funzionalità renale in corso di alcune patologie renali (insufficienza acuta e cronica, processi infiammatori)

Marcatori tumorali con riferimento a  quadri di interesse diagnostico per alcune forme più frequenti di neoplasie

Esame del liquor e biomarkers associabili a quadri di patologie neurodegenerative.

 Esame dei versamenti .   

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Medicina di laboratorio. Logica e patologia clinica-  Italo Antonozzi, Elio Gulletta (PICCIN)

Medicina di laboratorio. La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico di Michael Laposata a cura di R. Verna (PICCIN)

A disposizione (scaricabili da Aula WEB) copia di iconografia usata nelle lezioni e Power Point.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Appuntamento Previo invio di richiesta via mail a : anna.maria.bassi@unige.it

Commissione d'esame

ANNA MARIA BASSI (Presidente)

CINZIA MARIA DOMENICOTTI

MARIAPAOLA NITTI

LEZIONI

Modalità didattiche

L’attività didattica prevista dal corso sarà costituita da 32 ore di lezione frontale. Tutte le attività verranno svolte con l’ausilio di presentazioni su schermo e di materiale didattico (cartaceo e/o scaricabile da siti internet specifici, e libri di testo specifici) che sarà fornito/indicato a lezione 

INIZIO LEZIONI

8 marzo 2019

 

ESAMI

Modalità d'esame

La modalità di esame per la valutazione del raggiungimento da parte dello studente degli obiettivi prefissati avverrà con una verifica orale. Durante tale verifica lo studente dovrà rispondere correttamente a 3 domande inerenti il programma d’esame. Per il superamento dell’esame verrà richiesta una risposta sufficiente per ognuno dei 3 argomenti oggetto delle domande

Modalità di accertamento

Per la valutazione finale la commissione verificherà che lo studente abbia raggiunto i seguenti requisiti: livello di conoscenza degli argomenti oggetto delle domande, capacità di esposizione,  ragionamento e sia in grado di collegarsi, durante la verifica, con argomenti trattati nel corso in oggetto, e in altre materie propedeutiche al corso.  

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
05/07/2019 10:00 GENOVA Orale
19/07/2019 10:00 GENOVA Orale
09/09/2019 10:00 GENOVA Orale
19/09/2019 15:00 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza ai corsi è fortemente consigliata per le lezioni frontali