LETTERATURA LATINA LM)

LETTERATURA LATINA LM)

_
iten
Codice
61746
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 9023 SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA (LM-2)
6 CFU al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/04
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ANTICHITÀ: ARCH., FILOL.E LETT., STORIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende avviare ad un'analisi approfondita a livello specialistico di  temi e testi della letteratura latina, con  particolare riguardo ai rapporti della letteratura con le arti visive. 

E' richiesta una solida conoscenza del Latino.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento intende far acquisire agli studenti la capacità di : - approcciarsi criticamente ai testi antichi alla luce dei concetti notevoli della Romanità e della cultura intellettuale del mondo classico; - utilizzare le conoscenze acquisite applicandole alla tradizione letteraria romana, dall’età arcaica fino al V sec. d.C.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Alla fine del corso lo studente dovrà aver acquisito le metodologie e gli strumenti per affrontare direttamente, a livello specialistico, l’interpretazione e l’analisi dei testi latini, sul piano linguistico, stilistico-retorico, tematico e storico- letterario, con particolare riguardo ai parallelismi e alle intersezioni fra letteratura ed arti visive.

 

 

Modalità didattiche

Lezioni frontali e discussione seminariale

 

◢ 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il Liber Spectaculorum di Marziale.  Raccolta poetica 'd'occasione', l'Anfiteatro Flavio e gli spettacoli: forme dello sperimentalismo epigrammatico e della propaganda imperiale.

Una prima parte del corso sarà dedicata a un'introduzione ai principali problemi relativi alla personalità culturale e letteraria di Marziale e ad un sintetico inquadramento della storia dell'epigramma nella cultura greco-latina; la seconda parte del corso sarà quindi dedicata ad analizzare le problematiche di grande interesse legate alle circostanze di composizione e di pubblicazione del Liber Spectaculorum, legato all'inaugurazione dell'Anfiteatro Flavio detto il Colosseo, e strumento poetico di straordinaria abilità al servizio della propaganda imperiale. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

1) Marziale, Epigrammi, intr. di M. Citroni, trad. di M. Scàndola, note di E. Merli, Milano, BUR, 2000 (oltre all'importante Introduzione a questa edizione, solo il Liber Spectaculorum ed eventuali altri epigrammi letti a lezione, il cui elenco a fine corso verrà caricato su Aulaweb).
Gli studenti non frequentanti dovranno invece prepararsi su Martial, Liber Spectaculorum, ed. intr. transl. comm. by K. Coleman, Oxford-New York 2006 (il volume è reperibile in biblioteca).


2) Svetonio, Vite dei Cesari, intr. di S. Lanciotti, Milano, BUR, 1982, libro VIII (Vespasiano, Tito, Domiziano).

Gli studenti non frequentanti integreranno il programma con la lettura in originale latino di Stazio, Silvae, a cura di L. Canali e M. Pellegrini, Milano, Oscar Mondadori 2016 (solamente  1, 6 e 2, 5).

 

 

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GUIDO GIOVANNI BORGHI

GABRIELLA MORETTI (Presidente)

LEONARDO PAGANELLI (Presidente)

MARIA ROSARIA PUGLIARELLO

ENRICA ANNA MARIA SALVANESCHI

MARIELLA TIXI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali e discussione seminariale

 

◢ 

INIZIO LEZIONI

Martedì 12 febbraio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

   L’esame vaglierà in primo luogo le competenze dello studente riguardo alla lingua latina, e verterà in particolare sull’accertamento delle competenze stilistiche, retoriche e interpretative attraverso la traduzione e l’esegesi dei testi latini in programma. Parte della valutazione verrà inoltre basata su eventuali lavori seminariali esposti dagli studenti durante il corso.

Modalità di accertamento

Esame orale preceduto da un eventuale lavoro seminariale esposto oralmente e consegnato anche  in forma scritta alla docente durante il corso.

La soglia di base sarà costituita da una sufficiente competenza nella lingua latina, da una sufficiente conoscenza tanto dell’opera di Marziale, con particolare riguardo al Liber Spectaculorum, quanto degli altri testi in programma, e delle relative questioni letterarie e storico-culturali trattate durante il corso.

La soglia di eccellenza sarà costituita da una solida competenza nella lingua latina, da un’ottima conoscenza tanto dell’opera di Marziale, con particolare riguardo al Liber Spectaculorum, quanto degli altri testi in programma, e delle relative questioni letterarie e storico-culturali trattate durante il corso.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
31/05/2019 10:30 GENOVA Orale Prof.ssa Moretti Locali DAFIST, via Balbi 4, 3° piano
14/06/2019 10:30 GENOVA Orale Prof.ssa Moretti Locali DAFIST, via Balbi 4, 3° piano
19/07/2019 10:30 GENOVA Orale Prof.ssa Moretti Locali DAFIST, via Balbi 4, 3° piano
09/09/2019 10:30 GENOVA Orale Prof.ssa Moretti Locali DAFIST, via Balbi 4, 3° piano

ALTRE INFORMAZIONI

Si consiglia caldamente la frequenza: una frequenza attiva alle lezioni, con preparazione dei brani di volta in volta affrontati, sarà valutata in sede di esame. Coloro che per gravi ragioni non potessero frequentare dovranno mettersi in contatto con la docente entro il primo mese di corso.