METODOLOGIA DELLA RICERCA STORICO - ARTISTICA (LM)

METODOLOGIA DELLA RICERCA STORICO - ARTISTICA (LM)

_
iten
Codice
65061
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 1° anno di 8467 STORIA DELL'ARTE E VALORIZZAZ. PATRIMONIO ARTISTICO (LM-89)
9 CFU al 1° anno di 9918 LETTERATURE MODERNE E SPETTACOLO (LM-14)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-ART/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STORIA DELL'ARTE E VALORIZZAZ. PATRIMONIO ARTISTICO)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento fornisce le conoscenze per una riflessione sulla disciplina storico-artistica attraverso l’analisi dei diversi orientamenti critici e delle personalità che ne ganno animato il dibattito dal Cinquecento a oggi.

Esso  svolge un ruolo centrale nel campo della storia dell'arte perché fornisce allo studente le competenze per comprendere come si è sviluppata la storia della storia dell'arte e per essere in grado di organizzare un modo consapevole propri percorsi di ricerca.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Obiettivo formativo dei moduli è approfondire specifici aspetti della metodologia di ricerca storico artistica e di approfondire alcuni aspetti della museologia.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze generali necessarie per affrontare studi nel campo della storia dell'arte, della storia della critica d'arte e della storia della letteratura artistica. .

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • conoscere i lieneamenti della storia della storia dell’arte, a partire dal Rinascimento
  • riconoscere e valutare criticamente  gli strumenti di cui lo storico dell’arte dispone, dalle fonti alle moderne tecnologie.

Uno spazio specifico sarà dedicato alla didattica della disciplina.

PREREQUISITI

Per affrontare efficacemente i contenuti dell’insegnamento è necessaria una buona conoscenza della storia dell'arte del Medio Evo e dell'età Modera

Modalità didattiche

L’insegnamento è costituito da lezioni frontali.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali  costituite anche da materiali inediti. Per questo motivo la frequenza è fortemente consigliata. Alla fine di ogni parte del programma sono previsti discussioni in aula di autovalutazione dell’apprendimento.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti:

  • Gli strumenti della ricerca storico-artistica: le fonti, la documentazione d'archivio, la documentazione figurativa, la storiografia, i dati provenienti dall'analisi tecnico-scientifica e dal restauro.
  • La storia della storiografia artistica da Giorgio Vasari al Novecento
  • Percorsi della ricerca storico-artistica con particolare riguardo per le problematiche concernenti la periodizzazione, la definizione degli stili, l'individuazione delle tecniche esecutive, l'esame dei processi di produzione, di circolazione dei manufatti e di collezionismo. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

G.C.Sciolla, La critica d'arte del Novecento, Torino, Utet,1995
La storia delle storie dell’arte, a cura di O.Rossi Pinelli, Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 2014
M. Cardinali et al., Diagnostica artistica, Tracce materiali per la storia dell'arte e la conservazione, Roma, Palombi editore, 2002

Durante lo svolgimento del corso verranno inoltre suggerite altre letture di approfondimento

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Maria Clelia Galassi

A partire da gennaio 2019 la docente riceverà il mercoledì dalle 14 alle 16 presso il DIRAAS. Indirizzo: via Balbi 4, V piano

Commissione d'esame

CLARIO DI FABIO

MARIA CLELIA GALASSI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento è costituito da lezioni frontali.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali  costituite anche da materiali inediti. Per questo motivo la frequenza è fortemente consigliata. Alla fine di ogni parte del programma sono previsti discussioni in aula di autovalutazione dell’apprendimento.

INIZIO LEZIONI

2 ottobre, ore 17, Aula P, Balbi 4

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale.

Essa consiste nella risposta a domande poste dal docente su argomenti trattati durante l'insegnamento e al commento di passi tratti dalle fonti o da testi critici presi in esame nel corso delle lezioni.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni.L'accertamento avverrà attraverso un esame orale che verificherà: la conoscenza e la comprensione della bibliografia; la capacità di creare collegamenti tra gli argomenti affrontati; la capacità critica e di riflessione personale

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
14/06/2019 15:00 GENOVA Orale
05/07/2019 15:00 GENOVA Orale
19/07/2019 15:00 GENOVA Orale
06/09/2019 15:00 GENOVA Orale