Il corso è destinato a coloro che si propongono come soggetti attivi nel campo della produzione culturale nella accezione più ampia del termine con la finalità generale di restituire consapevolezza ai meccanismi della produzione dei fatti culturali e della sostenibilità degli stessi con particolare riferimento alle gestioni museali e degli istituti culturali.  

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI

      Fornire le basi per leggere, analizzare ed infine comprendere la storia e la struttura del museo sia nella sua “veste storica” che nella sua “veste contemporanea”. Acquisire le conoscenze essenziali per comprendere la struttura del Codice dei beni Culturali (Decreto legislativo 42/2004, “Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’articolo 10 della legge 6 luglio 2002,n.137” ) e la funzione che attribuisce ai musei in quanto istituti e luoghi della cultura. Esaminare i vari strumenti operativi per l’attuazione della normativa attraverso la quali favorire la crescita della qualità dei servizi di conservazione, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale e incrementare la fruizione dei beni e istituti culturali. Definire le funzioni di promozione e valorizzazione e fornire elementi per la progettazione finalizzata ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione pubblica del patrimonio culturale. Esaminare le azioni inerenti alla didattica museale e fornire elementi utili alla sua pianificazione.

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      PROGRAMMA DEL CORSO 2017/2018

       

      Il corso si sviluppa su quattro moduli, riferiti a quattro aree tematiche differenti benché tra loro strettamente interrelate, preceduti da un' introduzione con obiettivi di impostazione e definizione terminologica.

       

      Le quattro aree sono:

       

      1) Area normativa: prende in esame la legislazione italiana riguardante i beni culturali, analizza la normativa applicabile ai musei statali, ai musei appartenenti agli enti locali e ai musei privati. Prevede cenni sull' evoluzione normativa nell’ ambito della gestione dei musei pubblici e cenni sulla normativa in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro.

       

      2) Area economico finanziaria: comprende l’ analisi di  bilancio di musei o istituzioni culturali autonome, l’ esame dei  principi generali e della struttura del bilancio civilistico nonché la disamina dei principi generali che informano le rilevazioni contabili nei musei pubblici con particolare riferimento ai musei statali e ai musei di enti locali. Prevede l’analisi di alcuni casi teorico/pratici comprendendo cenni sulla nozione di bilancio sociale, sulla nozione di Fund raising, sulla normativa di incentivazione all’ investimento nel campo dei beni culturali pubblici denominata "Art bonus".

       

      3) Area organizzativa e tecnico operativa: si incentra sulla gestione  e organizzazione delle risorse umane dalla tutela alla fruizione del museo, comprendendo la  nozione di organigramma e la disamina dell' evoluzione dei principi di organizzazione del lavoro. Si focalizza sull’ organizzazione  e la gestione dei servizi connessi alla gestione strettamente museale: biglietteria, bookshop, giftshop, attività  didattica, convegnistica e attività  culturali. Prevede l’ analisi del progetto manageriale di un evento espositivo comprendente la conduzione tecnico/organizzativa dei prestiti di opere d' arte.

       

      4) Area Marketing e comunicazione: comprende la discussione di nozioni ed elementi di  marketing strategico con alcuni focus riguardanti il campo della comunicazione per i musei e per le mostre e alcuni cenni sul ruolo dell' ufficio stampa e dei social network.

       

      I moduli potranno essere  integrati da testimonianze, casi pratici, visite di studio.

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      BIBLIOGRAFIA 

       

      Decreto  Ministeriale  10 maggio  2001 "Atto di indirizzo sui criteri  tecnico-scientifici e sugli standard di funzionamento e  sviluppo dei musei (art. 150 D. Lgs. 112/1998).

       

      Bagdadli Silvia "Il Museo come azienda. Management e organizzazione a servizio della cultura”, Etas 1997.

      URL Aula web
      GESTIONE DELLE RISORSE MUSEALI
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=2992
      URL Orario lezioni
      GESTIONE DELLE RISORSE MUSEALI
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezione frontale anche mediante l’ uso di supporti informatici per la presentazione quale, a titolo esemplificativo, PowerPoint, con discussione in aula.

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      Verifica orale del grado di apprendimento dei contenuti riferita a ciascun modulo del programma del corso.

  • Dove e quando
    • URL Aula web
      GESTIONE DELLE RISORSE MUSEALI
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=2992
      URL Orario lezioni
      GESTIONE DELLE RISORSE MUSEALI
      http://www.scienzeumanistiche.unige.it/didattica/orari
      INIZIO LEZIONI

      11 ottobre 2018

      RICEVIMENTO STUDENTI
      Guido Gandino

      Giovedì 16-17 (solo su appuntamento)

      Appelli
      Data Ora Tipo Luogo Note
      23 gennaio 2019 16:00 Orale Genova
      6 febbraio 2019 16:00 Orale Genova
      22 maggio 2019 16:00 Orale Genova
      5 giugno 2019 16:00 Orale Genova
      10 luglio 2019 16:00 Orale Genova
      18 settembre 2019 16:00 Orale Genova
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • orari di lezione:

      Giovedì 13 – 15

      Venerdì 16 – 18

  • Contatti