FONDAMENTI DI ESTIMO

FONDAMENTI DI ESTIMO

_
iten
Codice
81040
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 3° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/22
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ARCHITETTURA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende affrontare le problematiche estimative inerenti i processi di trasformazione edilizia e urbana, dalla fase di programmazione a quella di progettazione ed esecuzione.

In particolare sono affrontate le metodologie di stima:

- del costo di realizzazione degli interventi; 

- del valore di mercato, con particolare riferimento alle metodologie previste dagli Standard Internazionali di Stima (IVS).

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso affronta le problematiche estimative inerenti i processi di trasformazione edilizia e urbana, dalla fase di programmazione a quella di progettazione ed esecuzione. In particolare sono affrontate le metodologie di stima:

- del costo di realizzazione degli interventi; 

- del valore di mercato degli immobili, con particolare riferimento alle metodologie previste dagli Standard Internazionali di Stima (IVS).

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo formativo del corso è quello di far apprendere all’allievo architetto le metodologie estimative che permettono:

  • la stima del costo di realizzazione di un progetto inerente un intervento edilizio, nelle sue diverse fasi di sviluppo (dal progetto di massima a quello esecutivo);
  • la stima del più probabile valore di mercato di un immobile a diversa destinazione d’uso secondo le metodologie indicate dagli Standard Internazionali di Stima (IVS).

Le metodologie trattate permettono di affrontare i quesiti estimativi più frequentemente richiesti in ambito professionale, sia nelle fasi di progetto che di realizzazione (cantiere).  

                       

Modalità didattiche

Il percorso didattico è sviluppato secondo tre livelli:

  • lezioni "frontali" in aula;                                
  • approfondimenti tematici mediante la consultazione di materiali messi a disposizione on-line (su aul@web del corso) dal docente;
  • attività pratica attraverso l'elaborazione di una esercitazione inerente una stima da svolgersi singolarmente o a gruppi. 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso si articola in due parti:
-    prima parte: significato di valutazione e stima, costi in edilizia, metodologie di stima sintetiche e analitiche del costo di un intervento edilizio;
-    seconda parte: valore di mercato di un immobile, metodologie di stima dirette e indirette, Standard Internazionali di Stima. 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Slides delle lezioni del corso (disponibili su aul@web del corso).

AA.VV., 1994, Manuale di progettazione edilizia, Hoepli, Milano.

Forte C., De Rossi B., 1996, Principi di economia ed estimo, ETAS, Milano.

Gabrielli L., Lami I., Lombardi P., 2011, Il valore di mercato. Note di lavoro per la stima del valore di mercato di un'immobile, Celid, Torino.

Grillenzoni M. e Grittani G., 1994, Estimo: teoria, procedure di valutazione e casi  applicativi, Edagricole, Bologna.

Michieli I., 1998, Trattato di estimo, Edagricole, Bologna.

Roscelli R., 2014, Manuale di estimo. Valutazioni Economiche ed esercizio della professione, UTET, Torino. 

Simonotti M., 1997, La stima immobiliare, UTET, Torino.

Id., 2006, Metodi di stima immobiliare, Dario Flaccovio Editore, Palermo.

Utica G., 2008, Ingegnerizzazione e gestione economica del progetto, Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna.

Id., 2011, La stima sintetica del costo di costruzione, Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì mattina dalle 11,30 alle 13,00 3° piano Palazzo del Vescovo - Dipartimento Architettura e Design (dAD)  Stradone S. Agostino, 37 - Genova - telefono docente: 010 2095932 - mail docente: rosasco@arch.unige.it

Commissione d'esame

PAOLO ROSASCO (Presidente)

GIUSEPPE VALVO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il percorso didattico è sviluppato secondo tre livelli:

  • lezioni "frontali" in aula;                                
  • approfondimenti tematici mediante la consultazione di materiali messi a disposizione on-line (su aul@web del corso) dal docente;
  • attività pratica attraverso l'elaborazione di una esercitazione inerente una stima da svolgersi singolarmente o a gruppi. 

 

INIZIO LEZIONI

Ultima settimana di febbraio (secondo semestre)

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

FONDAMENTI DI ESTIMO

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è in forma scritta.

Modalità di accertamento

L’accertamento dell’apprendimento da parte dello studente degli strumenti teorici ed operativi avviene:

  • attraverso lo svolgimento di applicazioni estimative in aula;
  • attraverso lo svolgimento dell’ esercitazione (obbligatoria), valutata ai fini del voto finale;
  • attraverso l’esame scritto che verte su tutti gli argomenti trattati (sia teorici che operativi).  

ALTRE INFORMAZIONI

Periodo: secondo semestre  (febbraio–maggio)

Docente: Paolo Rosasco

Orario ricevimento: mercoledì dalle 11,30 alle 13,00 - 3° piano Palazzo del Vescovo - Dipartimento di Scienze dell’Architettura (DSA) - Scuola Politecnica - Stradone S. Agostino, 37 - Genova