PROGETTAZIONE TECNOLOGICA PER GLI SPAZI APERTI

PROGETTAZIONE TECNOLOGICA PER GLI SPAZI APERTI

_
iten
Codice
84630
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ICAR/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ARCHITETTURA )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Considerando l’importanza di tecnologia e sostenibilità ambientale per la progettazione degli spazi aperti e del verde in architettura, il corso mira ad un approfondimento circa il rapporto fra tecnologia e progetto, attraverso lo studio di sistemi per l’integrazione della vegetazione in architettura e l’impiego degli elementi naturali per il controllo delle condizioni ambientali, ecologiche e micro-climatiche degli spazi aperti e degli edifici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il modulo mira a fornire conoscenze di base relativamente all’evoluzione del problema ambientale nelle sue diverse componenti (limitatezza delle risorse, inquinamento, uso di fonti energetiche rinnovabili) e alle ricadute sulla gestione territoriale e sulla progettazione degli spazi aperti. Principali argomenti: progettazione ecologica e sua evoluzione storica; politiche per il risparmio energetico; processi partecipati; strumenti per la pianificazione sostenibile; VIA e VAS; analisi microclimatiche e ambientali per la progettazione sostenibile.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo è fornire gli strumenti per affrontare un progetto di architettura del paesaggio consapevole dal punto di vista tecnologico e ambientale.

Il modulo Progettazione tecnologica del verde in architettura mira ad un approfondimento circa il rapporto fra tecnologia e progetto, attraverso lo studio di sistemi per l’integrazione della vegetazione in architettura, la progettazione di piccole strutture e l’impiego degli elementi naturali per il controllo delle condizioni ambientali, ecologiche e micro-climatiche degli spazi aperti e degli edifici. L’obiettivo è fornire gli strumenti per affrontare un progetto di architettura (del paesaggio) consapevole dal punto di vista tecnologico e ambientale (limitatezza delle risorse, inquinamento, etc.).

Il modulo di Progettazione tecnologica per gli spazi verdi mira a fornire conoscenze di base relativamente all’evoluzione del problema ambientale nelle sue diverse componenti e alle ricadute sulla gestione territoriale e sulla progettazione degli spazi aperti visti. L’obiettivo formativo è quello di contribuire alla realizzazione di una metodologia e a fornire la strumentazione critica e le competenze tecniche per un approccio sostenibile alla risoluzione di problemi progettuali in ambiente urbano e territoriale.

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni frontali e partecipate svolte anche con l’intervento di esperti. Lo svolgimento di piccole esercitazioni e la visita a progetti di interesse nel corso dell’anno consente l’approfondimento dei principali argomenti trattati.

PROGRAMMA/CONTENUTO

tecnologia e progetto; spazi verdi al suolo e infrastrutture verdi; coperture e facciate verdi, sostenibilità ambientale ed economica; controllo delle condizioni microclimatiche; energia e ambiente, spazi verdi come risorsa, la  biodiversità e il suo sviluppo.

Principali argomenti del modulo Progettazione tecnologica del verde in architettura: il verde in architettura, aspetti percettivi ed estetici; tecnologia e progetto, esigenze, requisiti e prestazioni; spazi verdi al suolo e infrastrutture verdi per il controllo delle condizioni microclimatiche e la riduzione degli squilibri ecologici in ambito urbano; un approccio prestazionale per la scelta delle specie vegetali; coperture e facciate verdi, tipologie, casi studio, aspetti strutturali e di sostenibilità ambientale ed economica; analisi di piccole strutture in acciaio, legno, bambù e vetro per il controllo delle condizioni microclimatiche di un sito; rapporto fra progettazione, energia e ambiente in architettura.

Principali argomenti del modulo Progettazione tecnologica per gli spazi aperti: la progettazione ecologica e sua evoluzione storica; strumenti per la pianificazione sostenibile; via e vas; analisi microclimatiche e ambientali per la progettazione sostenibile, il concetto di resilienza e di città organica; la gestione delle acque negli spazi verdi, la  biodiversità e il suo sviluppo, la connettività dei corridoi ecologici, i sistemi di drenaggio sostenibili (SUDS), il tutto affrontato sia dal punto di vista teorico che tecnico progettuale.

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

K.Perini (2013). Progettare il verde in città. Franco Angeli, Milano

Alla fine del corso verranno messe a disposizione dispense e slide. Per ciascun argomento affrontato verrà fornita a lezione una specifica bibliografia.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento  e-mail: kperini@arch.unige.it tel.: 0102095861

Commissione d'esame

KATIA PERINI (Presidente)

FAUSTO NOVI

ADRIANO MAGLIOCCO

ANDREA GIACHETTA

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni frontali e partecipate svolte anche con l’intervento di esperti. Lo svolgimento di piccole esercitazioni e la visita a progetti di interesse nel corso dell’anno consente l’approfondimento dei principali argomenti trattati.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PROGETTAZIONE TECNOLOGICA PER GLI SPAZI APERTI

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame finale concerne la verifica circa la preparazione degli allievi, in termini teorico-metodologici e applicativi, su quanto trattato durante le comunicazioni e sul programma del corso. Comprende anche una discussione sulle esercitazioni svolte.