PROGETTAZIONE TECNOLOGICA PER L'AMBIENTE

PROGETTAZIONE TECNOLOGICA PER L'AMBIENTE

_
iten
Codice
84632
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
12 cfu al 1° anno di 8694 SCIENZE DELL'ARCHITETTURA (L-17) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'ARCHITETTURA )
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Considerando l’importanza di tecnologia e sostenibilità ambientale per la progettazione degli spazi aperti e del verde in architettura, il corso mira ad un approfondimento circa il rapporto fra tecnologia e progetto, attraverso lo studio di sistemi per l’integrazione della vegetazione in architettura e l’impiego degli elementi naturali per il controllo delle condizioni ambientali, ecologiche e micro-climatiche degli spazi aperti e degli edifici.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso integrato è formato dai moduli: progettazione tecnologica del verde in architettura e progettazione tecnologica per gli spazi aperti

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L’obiettivo è fornire gli strumenti per affrontare un progetto di architettura (del paesaggio) consapevole dal punto di vista tecnologico e ambientale (limitatezza delle risorse, inquinamento, etc.).

Il modulo Progettazione tecnologica del verde in architettura mira ad un approfondimento circa il rapporto fra tecnologia e progetto, attraverso lo studio di sistemi per l’integrazione della vegetazione in architettura, la progettazione di piccole strutture e l’impiego degli elementi naturali per il controllo delle condizioni ambientali, ecologiche e micro-climatiche degli spazi aperti e degli edifici. L’obiettivo è fornire gli strumenti per affrontare un progetto di architettura (del paesaggio) consapevole dal punto di vista tecnologico e ambientale (limitatezza delle risorse, inquinamento, etc.).

Il modulo di Progettazione tecnologica per gli spazi verdi mira a fornire conoscenze di base relativamente all’evoluzione del problema ambientale nelle sue diverse componenti e alle ricadute sulla gestione territoriale e sulla progettazione degli spazi aperti visti. L’obiettivo formativo è quello di contribuire alla realizzazione di una metodologia e a fornire la strumentazione critica e le competenze tecniche per un approccio sostenibile alla risoluzione di problemi progettuali in ambiente urbano e territoriale.

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni frontali svolte anche con l’intervento di esperti. Lo svolgimento di piccole esercitazioni e la visita a progetti di interesse nel corso dell’anno consente l’approfondimento dei principali argomenti trattati.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Principali argomenti del modulo Progettazione tecnologica del verde in architettura: il verde in architettura, aspetti percettivi ed estetici; tecnologia e progetto, esigenze, requisiti e prestazioni; spazi verdi al suolo e infrastrutture verdi per il controllo delle condizioni microclimatiche e la riduzione degli squilibri ecologici in ambito urbano; un approccio prestazionale per la scelta delle specie vegetali; coperture e facciate verdi, tipologie, casi studio, aspetti strutturali e di sostenibilità ambientale ed economica; analisi di piccole strutture in acciaio, legno, bambù e vetro per il controllo delle condizioni microclimatiche di un sito; rapporto fra progettazione, energia e ambiente in architettura.

Principali argomenti del modulo Progettazione tecnologica per gli spazi verdi: la progettazione ecologica e sua evoluzione storica; strumenti per la pianificazione sostenibile; via e vas; analisi microclimatiche e ambientali per la progettazione sostenibile, il concetto di resilienza e di città organica; la gestione delle acque negli spazi verdi, la  biodiversità e il suo sviluppo, la connettività dei corridoi ecologici, i sistemi di drenaggio sostenibili (SUDS), il tutto affrontato sia dal punto di vista teorico che tecnico progettuale.

 

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

K.Perini (2013). Progettare il verde in città. Franco Angeli, Milano

Alla fine del corso verranno messe a disposizione dispense e slide. Per ciascun argomento affrontato verrà fornita a lezione una specifica bibliografia.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento  e-mail: kperini@arch.unige.it tel.: 0102095861

Ricevimento: Su appuntamento  e-mail: kperini@arch.unige.it tel.: 0102095861

Commissione d'esame

KATIA PERINI (Presidente)

FAUSTO NOVI

ADRIANO MAGLIOCCO

ANDREA GIACHETTA

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni frontali svolte anche con l’intervento di esperti. Lo svolgimento di piccole esercitazioni e la visita a progetti di interesse nel corso dell’anno consente l’approfondimento dei principali argomenti trattati.

 

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame finale concerne la verifica circa la preparazione degli allievi, in termini teorico-metodologici e applicativi, su quanto trattato durante le comunicazioni e sul programma del corso. Comprende anche una discussione sulle esercitazioni svolte.