PROVA FINALE

PROVA FINALE

_
iten
Codice
34567
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 3° anno di 8766 STATISTICA MATEM. E TRATTAM. INFORMATICO DEI DATI (L-35) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (STATISTICA MATEM. E TRATTAM. INFORMATICO DEI DATI )
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La prova finale consiste nella stesura di un elaborato scritto e in una esposizione orale pubblica. L’obiettivo è la verifica delle capacità del laureando di esporre e di discutere un argomento di carattere statistico o matematico, oralmente e per scritto, con chiarezza e competenza.

Ulteriori informazioni si trovano la link http://www.dima.unige.it/SMID/votofinale.htm

OBIETTIVI E CONTENUTI

Modalità didattiche

La scelta del contenuto del lavoro e il suo svolgimento, che può prevedere attività pratiche di laboratorio e/o di stage, devono avvenire con l’assistenza e sotto la responsabilità di un docente che concorda con lo studente l'argomento oggetto della prova. Per l 'ammissione alla prova finale lo studente deve aver conseguito i crediti formativi necessari secondo l'ordinamento didattico del Corso di Studio.

LEZIONI

Modalità didattiche

La scelta del contenuto del lavoro e il suo svolgimento, che può prevedere attività pratiche di laboratorio e/o di stage, devono avvenire con l’assistenza e sotto la responsabilità di un docente che concorda con lo studente l'argomento oggetto della prova. Per l 'ammissione alla prova finale lo studente deve aver conseguito i crediti formativi necessari secondo l'ordinamento didattico del Corso di Studio.

ESAMI

Modalità d'esame

La prova finale viene valutata di norma con un punteggio fino a 6 punti.

Concorrono al risultato della prova finale:

  • la dimostrazione della padronanza degli argomenti affrontati nel percorso formativo,
  • la chiarezza della presentazione (sia esposizione orale che scritta)

Sono valutati in modo particolarmente positivo:

  • l’applicazione autonoma delle metodologie studiate
  • l’approfondimento personale di argomenti non affrontati nei corsi

Situazioni eccezionali possono essere valutati caso per caso.

ALTRE INFORMAZIONI

La valutazione finale è espressa in centodecimi e comprende una valutazione globale del curriculum del laureando.”
Più precisamente:

  1. Viene considerata la media pesata delle attività formative che comportano un punteggio in 30-esimi, escluso il voto più basso (se l'attività formativa corrispondente al voto minimo ha più di 8 CFU si ripartisce il voto in due con metà CFU ciascuno; in presenza di più di un voto minimo si considera la media dei CFU dei voti minimi)
  2. A questo punteggio in 110-ecimi viene aggiunto:
  • il risultato del tirocinio fino a un massimo di un punto (il tirocinio viene valutato su 3 livelli che corrispondono a 0, 0.5 e 1 punto di aumento),
  • il riconoscimento della rapidità della carriera scolastica: un punto se la laurea avviene entro il novembre del terzo a.a. di iscrizione e 0.5 tra dicembre e febbraio,
  • il risultato della prova finale fino a un massimo di 6 punti.

Situazioni eccezionali del curriculum formativo e/o della prova finale possono essere valutati caso per caso.