RECUPERO E RICICLAGGIO DEI MATERIALI POLIMERICI

RECUPERO E RICICLAGGIO DEI MATERIALI POLIMERICI

_
iten
Codice
43062
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 3° anno di 8765 SCIENZA DEI MATERIALI (L-30)
4 CFU al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZA DEI MATERIALI )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

In questo corso sono forniti gli strumenti conoscitivi di base per la comprensione dei processi di recupero e riciclo dei materiali polimeri. Sono descritte le principali tecniche di raccolta differenziata, riciclo e riuso dei materiali polimerici e i principali settori di impiego delle diverse materie prime_seconde.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisizione di conoscenze sulle problematiche di uno sviluppo sostenibile e della salvaguardia dell’ ecosistema, in riferimento a produzione, uso, recupero e riciclo di materie platiche, sintetizzate da materie prime derivanti da fonti non- rinnovabili.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Obiettivo principale dell’insegnamento è sviluppare l'abilità dello studente a correlare le nozioni teoriche sui processi utilizzabili per il riuso e il riciclo dei materiali polimerici e la loro sostenibilità. Per perseguire tale proposito le lezioni frontali vengono sempre corredate di esempi concreti legati alla vita quotidiana.

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di:

·       discutere criticamente i diversi tipi di processi e valutarne teoricamente la sostenibilità attraverso una valutazione del ciclo di vita dei materiali riciclati.

·       confrontare le proprietà delle materie prime vergini con quelle delle materie prime-seconde da riciclo.

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula. Le dispense delle lezioni vengono caricate sulla pagina di AulaWeb dedicata all’insegnamento contemporaneamente allo svolgimento in aula dei contenuti relativi.

PROGRAMMA/CONTENUTO

1. Rifiuti solidi: impatto ambientale e problematiche relative alle fonti dei mate­riali e alle crescenti esigenze mondiali

2. Le materie plastiche: principali tipi di polimeri : produzione ,consumi e relativi campi di impiego (esempi), in Italia e in Europa ; aspetti ambientali; termoresistenza e termostabilità dei materiali polimerici; le materie plastiche e loro diffusione: considerazioni di tipo chimico-fisico e meccanico

3. Le materie plastiche nei residui solidi urbani (RSU): miscibilità e compatibilità tra polimeri: considerazioni termodinamiche e tecnologiche ; la raccolta differen­ziata ;la separazione dai RSU

4.Riciclo dei rifiuti plastici - generalità /riciclabilità/ disassemblaggio,ecc.

-riciclo primario di scarti e sfridi; effetto sulle proprietà finali del manufatto;

-riciclo secondario : mescolamento di componenti eterogenei: compatibilizzazione chimica e/o fisica; tecnologia, prodotti finali;

-riciclo terziario o chimico con ricupero di monomeri / idrocarburi vari / gas di sintesi;

-riciclo quaternario con ricupero di energia per incenerimento o produzione di RDF (refuse derived fuel).

5. Processi di riciclo: aspetti economici e di impatto ambientale; metodologia LCA- “case studies”

6. Il riciclo in Italia: riciclatori, potenzialità e relativi consorzi

TESTI/BIBLIOGRAFIA

1. A. Azapagic, A.Emsley, I.Hamerton ,’ Polymers , The environmentand substainable development’ , Ed. I. Hamerton, Wiley and Sons , England, 2003 ;

2. A.A. V.V. , Feed-stock recycling and pyrolysis  of waste plastics : converting waste plastics into Diesel and other fuels, Ed. J. Scheirs , E.W. Kaminsky, Wiley and Sons, England , 2006

3. M. Aglietto, M.B. Coltelli "Riutilizzo dei materiali polimerici" Ed. Nuova Cultura 2015

4. Distribuzione fotocopie curate dal Docente

DOCENTI E COMMISSIONI

Maila Castellano

Sempre su appuntamento

Commissione d'esame

MARINA ALLOISIO

MAILA CASTELLANO (Presidente)

ORIETTA MONTICELLI

SILVIA VICINI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali in aula. Le dispense delle lezioni vengono caricate sulla pagina di AulaWeb dedicata all’insegnamento contemporaneamente allo svolgimento in aula dei contenuti relativi.

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale condotto da due docenti per una durata non inferiore a 30 minuti.

Nel corso dell’anno solare sono fissati 7 appelli ufficiali, distribuiti nelle finestre temporali stabilite dal Manifesto degli Studi.

La prova orale si compone solitamente di tre parti, il cui contributo alla valutazione in trentesimi dell’esame è specificato di seguito:

-        nella prima parte lo studente deve fronteggiare una problematica relativa al riciclo dei materiali polimerici al fine di verificare la comprensione e la padronanza degli argomenti del corso, nonché la capacità di applicare le nozioni acquisite a situazioni reali; alla prima parte dell’esame viene attribuita una valutazione massima di 15/30;

-        nella seconda parte lo studente è chiamato a descrivere in modo più approfondito una tipologia di riciclo; alla seconda parte viene attribuita una valutazione massima di 10/30;

-        nella terza parte lo studente è chiamato ad illustrare un argomento relativo alle problematiche inerenti la diffusione, la raccolta e il ciclo di vita delle materie plastiche; alla terza parte viene attribuita una valutazione massima di 5/30.

Modalità di accertamento

Intento della prova è la verifica da parte della commissione del conseguimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento. Quando questi non sono raggiunti, lo studente è invitato ad approfondire lo studio e ad avvalersi di ulteriori spiegazioni da parte del docente. Per garantire la corrispondenza tra gli argomenti dell'esame e quelli effettivamente svolti durante il corso, viene inserita nella pagina di AulaWeb sia il programma dettagliato che il registro delle lezioni dell’insegnamento, in modo che gli studenti stessi possano verificarne l'aderenza.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
30/05/2019 09:30 GENOVA Orale
20/06/2019 09:30 GENOVA Orale
04/07/2019 09:30 GENOVA Orale
18/07/2019 09:30 GENOVA Orale
05/09/2019 09:30 GENOVA Orale
19/09/2019 09:30 GENOVA Orale

ALTRE INFORMAZIONI

Propedeuticità: Eventuali propedeuticità sono definite nel Regolamento Didattico e/o nel Manifesto degli Studi.
Tuttavia si suggerisce il superamento del corso di  Scienza e tecnologia dei materiali polimerici.

Sede: aula presso DCCI specificate in ORARIO

Modalità di frequenza: la frequenza è fortemente consigliata