LABORATORIO DI FISICA DEI MATERIALI

LABORATORIO DI FISICA DEI MATERIALI

_
iten
Codice
26364
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 8765 SCIENZA DEI MATERIALI (L-30) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
FIS/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZA DEI MATERIALI )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso e' rivolto agli studenti che abbiano preferibilmente gia' affrontato l'esame di Fisica Generale. Le conoscenze pregresse richieste sono quelle ottenibili con una buona formazione generale di livello scolastico: il materiale messo a disposizione dai docenti copre in modo esaustivo le problematiche relative agli strumenti di misura analizzati durante il corso. Lo studente impara a lavorare "sul campo", a individuare gli aspetti critici delle misure e a relazionare sugli stessi.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Studiare metodi di misura e controlo piu comunemente usati per la verifica della qualità dei prodotti e per garantire la corretta evoluzione dei processi industriali

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Studiare ed utilizzare strumentazione industriale e di laboratorio. Descrivere il principio fisico su cui si basa ed, a blocchi, l’intero apparato.

Modalità didattiche

Si studiano sensori e dispositivi che gli studenti, con l'assistenza del personale addetto, utilizzano presso i laboratori del Centro di supporto e Sperimentazione Navale (CSSN) della Marina Militare Italiana e del Centre of Maritime Research and Experimentation (CMRE) della NATO - La Spezia

PROGRAMMA/CONTENUTO

Sensori per la misura di grandezze fisiche normalmente usate per il controllo di processi industriali: misura di temperatura, pressione e flussi, accelerazione, velocità e posizione, forze ed allungamento, umidità, intensità di luce e radiazione. Descrizione ed uso di apparati disponibili in laboratorio, come esempi di processi. Alcuni esempi: Apparato ad onde acustiche stazionarie per la misura del coefficiente di assorbimento acustico di materiali. Analisi chimica di leghe metalliche tramite lo spettro della luce emessa dal campione (Metlal LAB), Microscopio elettronico a scansione (SEM).

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico viene consegnato agli studenti dai docenti all'inizio del corso: consiste in testi formato PDF e in manuali, anche multimediali, degli strumenti affrontati durante il corso.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Per tutta la durata dell'insegnamento il docente e' a disposizione degli studenti in giorni e orari definiti all'inizio dell'insegnamento ed eventualmente su appuntamento tramite e-mail: guido.gagliardi@ge.infn.it  o aulaweb. Al termine del corso il docente e' a disposizione degli studenti su appuntamento via e-mail: guido.gagliardi@ge.infn.it

Ricevimento: Previo appuntamento inviando un e-mail a mario.sannino@ge.infn.it

Commissione d'esame

GUIDO GAGLIARDI (Presidente)

MARIO SANNINO

MATTEO SANGUINETI

LEZIONI

Modalità didattiche

Si studiano sensori e dispositivi che gli studenti, con l'assistenza del personale addetto, utilizzano presso i laboratori del Centro di supporto e Sperimentazione Navale (CSSN) della Marina Militare Italiana e del Centre of Maritime Research and Experimentation (CMRE) della NATO - La Spezia

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

E’ richiesto ad ogni studente di scrivere, durante il periodo di svolgimento delle lezioni, una breve relazione su ognuna delle esperienze fatte. Ogni studente, dopo aver ricevuto le proprie relazioni corrette e commentate, le discute con il docente, preferibilmente in presenza dei compagni. La commissione di esame valuta queste relazioni e la relativa discussione dello studente.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
06/09/2019 14:00 GENOVA Orale