FILOSOFIA TEORETICA

FILOSOFIA TEORETICA

_
iten
Codice
65124
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 2° anno di 8455 FILOSOFIA (L-5)
9 CFU al 3° anno di 8457 LETTERE (L-10)
9 CFU al 2° anno di 8457 LETTERE (L-10)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (FILOSOFIA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento è rivolto prevalentemente agli studenti del secondo o del terzo anno del Corso di Laurea triennale in Filosofia e intende presentare selettivamente alcune delle principali tematiche teoretiche della filosofia, con particolare riferimento ai classici moderni e ai dibatti dell'ultimo secolo.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Mettere in grado gli studenti di individuare e mettere a fuoco i problemi teoretici della riflessione filosofica, nella loro distinzione, ma anche nel loro collegamento con le altre problematiche, attraverso una presentazione selettiva che renda capaci di confrontarsi con i testi classici della tradizione e con le principali discussioni attualmente in corso.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà mostrare d’avere acquisito e di saper correttamente impiegare il lessico di base della disciplina; di padroneggiarne i contenuti essenziali, le linee evolutive, i problemi permanenti; di aver assimilato in forma critica e personale i concetti fondamentali delle problematiche oggetto del corso e le relative argomentazioni.

PREREQUISITI

Il corso si rivolge a studenti che abbiano acquisito le conoscenze e le competenze filosofiche corrispondenti agli insegnamenti obbligatori del primo anno.

Modalità didattiche

Lezione frontale: introduzione ed esposizione dei temi, lettura e commento dei testi, chiarimenti dei dubbi e risposte alle domande degli studenti.

La parte II del corso da 9 CFU avrà anche uno svolgimento seminariale, con un apporto attivo degli studenti. Il docente si avvarrà della collaborazione del Dottor Attilio Bruzzone.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

Parte I (crediti 6)

Docente: Gerardo CUNICO

Argomento:

Filosofia e speranza: (1) a partire da Kant

La domanda “Che cosa mi è lecito sperare?”, raramente presa in seria considerazione dalla filosofia, è per Kant una delle tre domande caratterizzanti la ragione umana e diventa per lui il filo conduttore per  indirizzare la riflessione razionale verso una possibile risposta agli interrogativi della metafisica, che vertono sul senso dell’esistenza dell’uomo e del mondo. La prima parte del corso intende mettere gli studenti in grado di affrontare tali questioni mediante la lettura e il commento di due testi chiave di Kant

Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Parte I (crediti 6)

Docente: Gerardo CUNICO

Argomento:

Filosofia e speranza: (1) a partire da Kant

La domanda “Che cosa mi è lecito sperare?”, raramente presa in seria considerazione dalla filosofia, è per Kant una delle tre domande caratterizzanti la ragione umana e diventa per lui il filo conduttore per  indirizzare la riflessione razionale verso una possibile risposta agli interrogativi della metafisica, che vertono sul senso dell’esistenza dell’uomo e del mondo. La prima parte del corso intende mettere gli studenti in grado di affrontare tali questioni mediante la lettura e il commento di due testi chiave di Kant

Parte II (crediti 3)

Docente: Gerardo CUNICO

Argomento:

Filosofia e speranza: (2) a partire da Bloch

Il filone della speranza diventa ancora più esplicito e radicale in Ernst Bloch, che la tratta non solo come emozione spontanea o come affetto costitutivo dell’essere umano, ma come principio tendenziale immanente di tutto il processo del divenire. Gli studenti saranno invitati a prendere familiarità di questo autore cimentandosi direttamente con alcuni capitoli del suo capolavoro Il principio speranza, sui quali potranno presentare relazioni orali e scritte come base per una discussione seminariale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

A) Manuale orientativo
A. Pieretti, Filosofia teoretica, La Scuola, Brescia 2008.

B) Testi base

I. Kant, Critica della ragion pura, Bompiani, Milano 2004 (oppure: UTET, Torino 2004; Laterza, Roma-Bari 2005): Prefazione B; Canone della ragion pura.

I. Kant, Critica del Giudizio, Bompiani, Milano 2015 (oppure: UTET, Torino 1999; Laterza, Roma-Bari 2015): Introduzione (§§ I-IX), Critica del Giudizio teleologico (§§ 82-91).

C) Lettura di commento

G. Cunico, La speranza e il senso. Metafisica ed ermeneutica in Kant, Mimesis, Milano 2018.

D) Lettura introduttiva 

O. Höffe, Immanuel Kant, Il Mulino, Bologna 2010.

Altre indicazioni saranno fornite a lezione e su Aulaweb.

Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

Parte I:

A) Manuale orientativo
A. Pieretti, Filosofia teoretica, La Scuola, Brescia 2008.

B) Testi base

I. Kant, Critica della ragion pura, Bompiani, Milano 2004 (oppure: UTET, Torino 2004; Laterza, Roma-Bari 2005): Prefazione B; Canone della ragion pura.

I. Kant, Critica del Giudizio, Bompiani, Milano 2015 (oppure: UTET, Torino 1999; Laterza, Roma-Bari 2015): Introduzione (§§ I-IX), Critica del Giudizio teleologico (§§ 82-91).

C) Lettura di commento

G. Cunico, La speranza e il senso. Metafisica ed ermeneutica in Kant, Mimesis, Milano 2018.

D) Lettura introduttiva 

O. Höffe, Immanuel Kant, Il Mulino, Bologna 2010.

Parte II:
A) Testo base

E. Bloch, Il principio speranza, Garzanti, Milano 2005: Premessa (pp. 5-23), Capitoli 9-11, 13-14, 17, 20, 55.

B) Lettura  di commento

G. Cunico, Oltre Saturno, Diabasis, Reggio Emilia 2006: Capitolo III.

C) Letture introduttive e di approfondimento

G. Cunico, Essere come utopia, Le Monnier, Firenze 1976 (capitoli III-IV).

G. Cunico, Critica e ragione utopica, Marietti, Genova 1988 (parte II, capitoli V-VII).

G. Cunico, Il mondo utopico di Ernst Bloch, in V. Melchiorre (a cura di), Forme di mondo, Vita e Pensiero, Milano 2004, pp. 305-333.

Altre indicazioni saranno fornite a lezione e su Aulaweb.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Gerardo Cunico

RICEVIMENTO STUDENTI: I semestre: lunedì 9-11; II semestre: martedì 11-13 (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)
RICEVIMENTO LAUREANDI: I semestre: lunedì 9-11; II semestre: martedì 11-13 (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.)

Commissione d'esame

FRANCESCO CAMERA

ROBERTO CELADA BALLANTI

GERARDO CUNICO (Presidente)

DOMENICO VENTURELLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezione frontale: introduzione ed esposizione dei temi, lettura e commento dei testi, chiarimenti dei dubbi e risposte alle domande degli studenti.

La parte II del corso da 9 CFU avrà anche uno svolgimento seminariale, con un apporto attivo degli studenti. Il docente si avvarrà della collaborazione del Dottor Attilio Bruzzone.

INIZIO LEZIONI

19 febbraio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

Colloquio orale.

Per la parte I del corso (e il programma da 6 CFU) è richiesta la preparazione dei testi A, B e C.

Per la parte II del corso (del programma da 9 CFU) è richiesta la preparazione dei testi A e B.

Gli studenti che contribuiranno alle discussioni con loro relazioni saranno esentati da parte del programma.

Modalità di accertamento

I risultati di apprendimento attesi saranno valutati secondo i seguenti criteri: in base alla acquisizione del lessico di base utilizzato a lezione; in base alla comprensione ed esposizione dei concetti e degli argomenti fondamentali impiegati nei testi indicati nel programma; in base alla partecipazione attiva alle discussioni seminariali. 

E' necessaria la preiscrizione. 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
03/06/2019 10:00 GENOVA Orale L'esame si terrà presso lo studio del docente (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.).
17/06/2019 10:00 GENOVA Orale L'esame si terrà presso lo studio del docente (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.).
04/07/2019 10:00 GENOVA Orale L'esame si terrà presso lo studio del docente (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.).
12/09/2019 10:00 GENOVA Orale L'esame si terrà presso lo studio del docente (DAFIST, Sez. Filosofia,V. Balbi 4, II p.).

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza è vivamente consigliata. Coloro che fossero impossibilitati a frequentare, sono pregati di contattare il docente.