ANALISI GEOGRAFICA DEL PAESAGGIO

ANALISI GEOGRAFICA DEL PAESAGGIO

_
iten
Codice
94672
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 8453 CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI (L-1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CONSERVAZIONE DEI BENI CULTURALI )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende presentare le linee portanti ed i principali temi della Geografia applicata in quanto disciplina deputata allo studio delle trasformazioni dell'ecumene determinate dall'azione antropica. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si prefigge l’obiettivo di fornire allo studente i principali strumenti messi a disposizione dalla scienza geografica per leggere ed interpretare il territorio, il paesaggio e le loro dinamiche. Al fine di evitare di offrire allo studente un’arida silloge di metodi di analisi e rappresentazione questi ultimi verranno discussi nell’ambito del quadro epistemologico della geosemiotica e della geografia sociale. Infatti, con Vallega non possiamo non rammentare che l’analisi del territorio e del paesaggio non può non tenere conto della necessità di realizzare forme di rappresentazione dello spazio che consentano di comunicare il senso dello stesso al fine di un suo governo responsabile e sostenibile. In tal modo da un lato si definiranno ambiti e modalità d’impiego degli strumenti analitici proposti e dall’altro sarà possibile attribuire un “senso” alle rappresentazioni del territorio e del paesaggio che essi consentiranno di costruire. Nell’ambito del corso il territorio (esemplificato da alcuni casi di studio) pur continuando ad essere concepito come una entità unitaria oggettiva, non sarà più unicamente “spiegato” come un insieme di elementi e di relazioni tra gli stessi, ovvero seguendo una logica di tipo cartesiano. Viceversa si mostrerà come esso debba essere “compreso”, cogliendone anche quegli aspetti non tangibili che ne fanno un manto di simboli e valori.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nel corso delle lezioni si passerà dall'introduzioni di concetti quali spazio geografico, territorio e pasaggio alla illustrazione di metodologie analitiche relative a quest'ultimo. Lo studente dovrà apprendere una serie di nozioni tecniche inerenti l'uso degli strumenti propri dell'analisi geografica : la cartografia compresa quella digitale ed i GIS, i modelli geografici di dinamica territoriale, la tecnica del transetto, i modelli di analisi e valutazione della qualità paesaggistica e dell'impatto di eventuali interventi sulle strutture territoriali, i principali indicatori paesaggistici. Al termine del corso lo studente avrà acquisito un bagaglio di nozioni e di tecniche analitiche indispensabili per comprendere la dinamica dei paesaggi e dei sistemi territoriali.

PREREQUISITI

Non sono richiesti requisiti specifici

Modalità didattiche

Le lezioni saranno tenute esclusivamente in lingua italiana e potranno essere integrate da escursioni sul terreno.

PROGRAMMA/CONTENUTO

The definition of geographical space, territory and landscape.
The definition of landscape proposed by the European Landscape Convention.
The landscape according to the rationalist and non-rationalist perspectives.

Definizione di Spazio geografico, ecumene, territorio e paesaggio.

La definizione di paesaggio proposta dalla Convenzione Europea del Paesaggio

Il paesaggio secondo le prospettive razionaliste e non razionaliste.

La tecnica del "transetto" quale strumento base per l'analisi paesaggistica

Gli indicatori dei caratteri del paesaggio

Gli ambiti di applicazione degli indicatori del paesaggio.

Applicazioni degli indicatori del paesaggio.

L'analisi dei valori di "permanenza storica"

Le principali tecniche d'analisi e valutazione della qualità del paesaggio.

L'analisi dell'impatto sul paesaggio degli interventi sull'assetto del territorio.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Durante il corso il docente fornirà via via, mediante aulaweb, il materiale didattico necessario alla preparazione dell'esame.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: A partire dal 4 di ottobre il giovedì dalle 15 alle 17 presso lo studio del docente all'Albergo dei poveri, torre centrale, IV piano.

Commissione d'esame

MAURO SPOTORNO (Presidente)

GIAN MARCO UGOLINI

STEFANIA MANGANO

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni saranno tenute esclusivamente in lingua italiana e potranno essere integrate da escursioni sul terreno.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame sarà in forma scritta e sermpre in italiano

Modalità di accertamento

La verifica delle competenze avverrà mediante la compilazione di un questionario a risposte chiuse ed aparte e la discussione scritta di un caso di studio. La votazione finale sarà funzione: a) delle conoscenze disciplinari possedute (70%), b) della correttezza espositiva in lingua italiana (30%) per le domande del questionario a risposta aperta. 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
19/07/2019 09:30 GENOVA Scritto
06/09/2019 09:30 GENOVA Scritto