LABORATORIO DI TIROCINIO

LABORATORIO DI TIROCINIO

_
iten
Codice
66650
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
4 cfu al 1° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione B
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi che si pone sono: - l'approfondimento della motivazione al lavoro sociale - l'approfondimento dei contenuti deontologici della professione - l'avvio della formazione dell'identità professionale - una prima conoscenza dei principali Servizi Sociali territoriali Il corso è strutturato in unità didattiche integrate da attività di laboratorio in aula per favorire la connessione fra teoria e prassi attraverso le prime sperimentazioni dello strumento del gruppo di lavoro.

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono in modo frontale, sia mediante attività di laboratorio individuale, di gruppo e role-play.  Il percorso formativo puo' essere integrato dall’incontro con professionisti di servizio sociale appartenenti a diversi contesti organizzativi, con l’utilizzo di materiale documentale e il supporto di AulaWeb. Potranno essere proposti colloqui individuali di orientamento a cura dei docenti e visite esterne (facoltative).

A discrezione del docente potranno essere proposte esercitazioni in aula durante il corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il laboratorio di tirocinio si svolge in aula ed è propedeutico al successivo tirocinio svolto nei servizi. Il corso avvia il processo di apprendimento dall’esperienza attraverso un primo approccio ai contenuti della professione di assistente sociale. Lo studente è invitato a: - Riflettere sulle personali motivazioni e aspettative relative alla scelta di studio, - Approfondire i contenuti deontologici ed etici della professione, - Sperimentare l’apprendimento e il lavoro  in gruppo, - Avviare la costruzione della propria identità professionale. Gli studenti sono tenuti ad acquisire conoscenze relative ad alcuni servizi nei quali si svolge tirocinio (finalità, quadro normativo, strumenti ed elementi di cultura organizzativa) e al sistema dei servizi comprendente le reti formali e informali presenti sul territorio. Vengono inoltre presentati gli strumenti di base della professione: il colloquio e il lavoro di gruppo che verranno approfonditi successivamente nel corso di Metodi e Tecniche del Servizio Sociale. Il metodo di lavoro adottato in aula richiede e incentiva la partecipazione attiva degli studenti e favorisce un approccio riflessivo sulle esperienze svolte in aula nonché la rielaborazione dei contenuti veicolati dalle materie professionali e curricolari. 
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA


Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti
Codice Deontologico dell’Assistente Sociale, 2009. Legge 23 marzo 1993, n. 84 Ordinamento della Professione di Assistente Sociale.
Franzoni F. e Anconelli M., La rete dei servizi alla persona, Carocci Faber, 2014, cap. 5 – 9, pp. 107-199. Guidi P.e Mordeglia S. (a cura di), Percorsi di ricerca in servizio sociale, ECIG Universitas, 2015, pp. 11-50 e 69-123. Maslach e Leiter, Burn-out e organizzazione, Ed. Erickson, 2001, pp. 43-62 
E’ richiesta inoltre la conoscenza e la comprensione delle seguenti leggi:   l. n. 328/2000 l. r. Liguria n. 12/2006

La frequenza del corso è obbligatoria (vedi sopra).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: da concordare via e-mail 

Commissione d'esame

GIOVANNI CABONA (Presidente)

FEDERICA FRAGOMENI

LEZIONI

Modalità didattiche

Le lezioni si svolgono in modo frontale, sia mediante attività di laboratorio individuale, di gruppo e role-play.  Il percorso formativo puo' essere integrato dall’incontro con professionisti di servizio sociale appartenenti a diversi contesti organizzativi, con l’utilizzo di materiale documentale e il supporto di AulaWeb. Potranno essere proposti colloqui individuali di orientamento a cura dei docenti e visite esterne (facoltative).

A discrezione del docente potranno essere proposte esercitazioni in aula durante il corso.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 17 settembre al 7 dicembre 2018
II semestre dal 25 febbraio al 17 maggio 2019

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

LABORATORIO DI TIROCINIO B

ESAMI

Modalità d'esame

La frequenza del corso è obbligatoria. L’ammissione all’esame è subordinata alla frequenza di 2/3 delle lezioni. La prova d’esame è orale sui contenuti del corso e sulla bibliografia indicata  L’esame dura dai 15 ai 20 minuti è volto a verificare le conoscenze acquisite, la capacità di riflessione sulle tematiche e l’esperienza compiuta durante le attività di laboratorio in aula.  La votazione non prevede un voto espresso in trentesimi, ma l'approvazione/non approvazione. Qualora gli obiettivi formativi minimi non fossero raggiunti, lo studente viene invitato ad approfondire lo studio e ad avvalersi di ulteriori spiegazioni da parte dei docenti