DOVERI E RESPONSABILITÀ DEGLI AS E DEGLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIALI, TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ED ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ASSISTENTE SOCIALE.

DOVERI E RESPONSABILITÀ DEGLI AS E DEGLI OPERATORI DEI SERVIZI SOCIALI, TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ED ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ASSISTENTE SOCIALE.

_
iten
Codice
65016
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione A
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso copre la materia del diritto di famiglia.

Gli argomenti affrontati a lezione non esauriscono il programma indicato on line.

Il taglio delle lezioni è pensato per studenti intenzionati a svolgere una professione nell'ambito dei servizi sociali. 

Il corso, di 6 crediti (36 ore), terminerà entro la fine di aprile.

Il pre-appello, aperto a tutti gli studenti, si terrà entro la prima settimana di maggio.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso copre l'intera materia del diritto di famiglia. Il corso analizzerà gli argomenti più attuali e interessanti nella prospettiva del corso di laurea in Servizio sociale

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Scopo del corso è trasmettere allo studente, oltre alle nozioni generali del diritto di famiglia, il senso della complessità del ragionamento giuridico e dell’argomentazione giuridica, tenuto in particolare conto dello sbocco professionale del corso di laurea.

Lo specifico obiettivo del corso, quindi, è quello di far sviluppare negli studenti specifiche capacità di 'problem solving', soprattutto tenuto presente che il corso ha una prospettiva spiccatamente professionalizzante.

Pertanto, speciale attenzione sarà dedicata all’analisi giurisprudenziale, in modo che lo studente possa meglio comprendere come e con quali modalità espressive e argomentative dovrà, nello svolgere la professione, relazionarsi con l’autorità giudiziaria e, più in generale, con il mondo del diritto.

La materia oggetto del corso di Diritto Privato II - il diritto di famiglia - sarà studiata con l'ausilio di alcune recenti pronunce giurisprudenziali. Per questa ragione la frequenza è consigliata.

Prima dell'inizio del corso sarà pubblicato in aulaweb il Syllabus con ogni informazione utile e con il calendario delle lezioni.              

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con partecipazione attiva degli studenti (nei limiti del possibile si cercherà di suscitare una discussione aventi a oggetto alcune delle pronunce che faranno parte integrante del programma d'esame).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il modulo copre la materia del diritto di famiglia, con particolare riferimento ai seguenti istituti: i) matrimonio; ii) rapporti personali tra coniugi; iii) rapporti patrimoniali tra coniugi; iv) unioni di fatto; v) nullità del matrimonio; vi) separazione; vii) divorzio; viii) rapporti genitori/figli; ix) affidamento e adozione; x) nuove famiglie. 

Circa una settimana prima dell'inizio del corso sarà attivato il corso in aula web ove saranno effettuate tutte le comunicazioni anche in riferimento ai materiali integrativi.
 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti

(i) G. Ferrando, Diritto di famiglia, Bologna, Zanichelli, ultima edizione (tutto: circa 330 pp.)

(ii) S. Rodotà, Diritto d'amore, Roma-Bari, Laterza, 2017 (II ed.) (tutto: pp. 158)

(iii) I materiali analizzati a lezione e disponibili su AulaWeb (circa 30 pp). 
 

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti

(i) G. Ferrando, Diritto di famiglia, Bologna, Zanichelli, 2017 (III edizione)  (tutto: circa 350 pp.)

(ii) S. Rodotà, Diritto d'amore, Roma-Bari, Laterza, 2017 (II ed.) (tutto: pp. 158)

(iii) I materiali analizzati a lezione e disponibili su AulaWeb (circa 30 pp). 
 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì pomeriggio alle ore 17 (Via Balbi 22 quarto piano - scala B) Sempre comunque meglio scrivermi prima a questo indirizzo: mauro.grondona@unige.it

Commissione d'esame

CARMELO CARLO ROSSELLO (Presidente)

MAURO GRONDONA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con partecipazione attiva degli studenti (nei limiti del possibile si cercherà di suscitare una discussione aventi a oggetto alcune delle pronunce che faranno parte integrante del programma d'esame).

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 17 settembre al 7 dicembre 2018
II semestre dal 25 febbraio al 17 maggio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame è scritto: il compito, vertente sull’intero programma, è composto da 10 domande aperte, finalizzate a verificare la capacità critica e argomentativa degli studenti.

Ogni domanda vale 3 punti.

A fine corso e prima degli appelli ufficiali ci sarà un pre-appello aperto a tutti.

Per poter sostenere Privato II (anche nel pre-appello) è indispensabile avere superato Privato I.

È indispensabile la prenotazione on line o, per chi sosterrà il pre-appello, la prenotazione via email (mauro.grondonaz@unige.it)

Modalità di accertamento

L'esame è sempre scritto, con le modalità già indicate.

I risultati di apprendimento attesi consistono nell'acquisizione da parte degli studenti della capacità di analizzare e risolvere specifiche questioni in tema del diritto di famiglia.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/09/2019 10:00 GENOVA Scritto L'esame è scritto Portare con sé quanto necessario per scrivere Ulteriori indicazioni a inizio corso e su aula web

ALTRE INFORMAZIONI

Per ogni informazione potete scrivermi al seguente indirizzo: mauro.grondona@unige.it