METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE II

METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE II

_
iten
Codice
65052
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 3° anno di 8710 SERVIZIO SOCIALE (L-39) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SERVIZIO SOCIALE )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L'insegnamento – sulla base di quanto previsto nella Scheda Unica Annuale ed in continuità con le altre materie dell’area disciplinare del servizio sociale del corso – si propone di approfondire il sistema concettuale del metodo di servizio sociale attraverso l’assunzione di conoscenze scientifiche, di criteri di riferimento valoriali e di modelli applicativi di servizio sociale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisizione critica di conoscenze e di strumenti di metodologia del servizio sociale attraverso lo studio e l’analisi della complessità e multidimensionalità del processo e della relazione d’aiuto di servizio sociale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione attiva alle attività formative proposte (lezioni frontali ed esercitazioni) e lo studio individuale consentiranno allo studente di:

- Approfondire i concetti di obiettivo e di oggetto cognitivo del servizio sociale

- Collocare il servizio sociale nel sistema concettuale della teoria della complessità

- Conoscere in modo approfondito ed applicare il modello relazionale

- Acquisire conoscenze e strumenti per l’analisi della complessità e multidimensionalità del processo d'intervento di servizio sociale

- Conoscere l'evoluzione storica e le diverse tipologie di documentazione professionale

- Applicare le conoscenze acquisite in merito alla scrittura professionale

- Conoscere le caratteristiche della progettazione sociale ed i principali modelli di riferimento

- Applicare le conoscenze acquisite alle diverse fasi di un progetto sociale

 

PREREQUISITI

Per affrontare efficacemete i contenuti dell'insegnamento é necessario aver acquisito conoscenze di base sul metodo di servizio sociale e sulle principali tecniche, conoscere i riferimenti etici e deontologici del servizio sociale, aver acquisito elementi di sociologia generale, diritto, psicologia e metodologia della ricerca sociale.

Modalità didattiche

I temi saranno affrontati attraverso lezioni frontali, seminari ed esercitazioni (studio di caso, analisi di testi, simulazione di situazioni, relazioni scritte).

Materiale didattico, informazioni su seminari, orari di ricevimento, eventuali modifiche di orario delle lezioni saranno trasmessi/comunicati attraverso il servizio on line d'Ateneo “Aulaweb”.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il processo d’aiuto

L’area professionale del lavoro sociale tra le professioni d’aiuto: lo specifico del servizio sociale

La natura relazionale dei problemi e delle soluzioni sociali

Il processo di empowerment

Il processo di aiuto in situazioni complesse

Rapporto con l’organizzazione e contenuti burocratici e professionali del lavoro nelle organizzazioni

Elementi di valutazione del processo metodologico e degli interventi. 

 

Il processo di aiuto attraverso la documentazione professionale

Contesti e criticità della documentazione:

- Aspetti generali della documentazione

- Normativa e documentazione professionale

Funzioni e strumenti della documentazione:

- Documentazione e processo d’aiuto

- Strumenti della documentazione e metodo di redazione

- Scrivere relazioni

- Documentazione, sistema informativo e ricerca. La progettazione sociale

La progettazione sociale

Caratteristiche della progettazione sociale

Approcci e modelli della progettazione

Le tappe di un progetto

La valutazione

 



 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti frequentanti
L.Bini, Documentazione e servizio sociale, Carocci, Roma, 2003 (pp. 15 – 166) F.Folgheraiter, Teoria e metodologia del servizio sociale, Franco Angeli, Milano, 1998 (pp.265 – 425) L.Leone, M.Prezza, Costruire e valutare i progetti nel sociale, Franco Angeli, Milano, 1999 (pp. 15.184) 
Durante il corso saranno indicate altre letture specifiche.
Libri di testo e eventuali materiali di lettura per gli studenti non frequentanti
L.Bini, Documentazione e servizio sociale, Carocci, Roma, 2003 (pp. 15 – 166) F.Folgheraiter, Teoria e metodologia del servizio sociale, Franco Angeli, Milano, 1998 (pp.167 – 500) L.Leone, M.Prezza, Costruire e valutare i progetti nel sociale, Franco Angeli, Milano, 1999 (pp. 15.184).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Gennaio/Dicembre 2019: 9 Gennaio 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 23 Gennaio 2019 – Ore 11.00 – Aula Appello 6 Febbraio 2019 – Ore 11.00 – Aula Appello Dal 25 Febbraio al 17 Maggio il mercoledì alle ore 11.15 presso l’Aula docenti dell’Albergo dei Poveri 22 maggio 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 5 Giugno 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 26 Giugno 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 10 Luglio 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 23 Luglio 2019 – Ore 18.00 – Auletta di Servizio sociale, Balbi, 5 4 Settembre 2019 – Ore 13.00 – Aula Appello 23 settembre 2019 – Ore 18.00 – Auletta di Servizio sociale, Balbi, 5 15 Ottobre 2019 – Ore 18.00 – Auletta di Servizio sociale, Balbi, 5 5 Novembre 2019 – Ore 18.00 – Auletta di Servizio sociale, Balbi, 5 11 Dicembre 2019 – Ore 18.00 – Auletta di Servizio sociale, Balbi, 5 N.B.: ogni variazione d'orario sarà comunicata tramite AulaWeb.

Commissione d'esame

SILVANA MORDEGLIA (Presidente)

PAOLO GUIDI

ANNA BANCHERO

LEZIONI

Modalità didattiche

I temi saranno affrontati attraverso lezioni frontali, seminari ed esercitazioni (studio di caso, analisi di testi, simulazione di situazioni, relazioni scritte).

Materiale didattico, informazioni su seminari, orari di ricevimento, eventuali modifiche di orario delle lezioni saranno trasmessi/comunicati attraverso il servizio on line d'Ateneo “Aulaweb”.

INIZIO LEZIONI

II semestre - dal 27 febbraio al 17 maggio 2019 il mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 10.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00

ESAMI

Modalità d'esame

Per gli studenti frequentanti: al fine di verificare il raggiungimento degli obiettivi formativi dell'insegnamento l'interrogazione orale riguarderà – per tutte le aree di approfondimento trattate (processo d'aiuto, documentazione professionale, progettazione) – il contenuto dei libri di testo (per le parti assegnate) e le tematiche presentate durante le lezioni. Potranno essere valutate esercitazioni scritte effettuate durante il corso. Per gli studenti non frequentanti: interrogazione orale sul contenuto di ciascuno dei libri di testo. La docente si riserva la possibilità di effettuare parte dell'interrogazione attraverso un questionario a risposta multipla e con domande aperte. E’ obbligatoria la prenotazione on line agli appelli attraverso il sito di Ateneo.  Il numero di appelli é indicato nel regolamento del corso di studi e non verranno effettuati appelli straordinari. La frequenza alle lezioni é considerata valida per un anno. Materiale didattico, informazioni su seminari, orari di ricevimento, eventuali modifiche di orario delle lezioni saranno trasmessi/comunicati attraverso il servizio on line d'Ateneo “Aulaweb”.

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l'esame e sul grado di approfondimento per ogni argomento saranno fornitinel corso delle lezioni.