MODULO II - CONTRATTI SPECIALI, RESPONSABILITA', ALTRE FONTI DI OBBLIGAZIONI. PROPRIETA', FAMIGLIA E SUCCESSIONI

MODULO II - CONTRATTI SPECIALI, RESPONSABILITA', ALTRE FONTI DI OBBLIGAZIONI. PROPRIETA', FAMIGLIA E SUCCESSIONI

_
iten
Codice
64897
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 3 frazioni: A, B, C. Questa pagina si riferisce alla frazione C
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Tipi e classi di contratti (vendita, locazione, appalto e contratto d’opera, mandato e agenzia, trasporto, deposito, fideiussione, transazione, assicurazione, contratti dei consumatori, subfornitura); responsabilità civile e rimedi contro il danno; altre fonti di obbligazioni (gestione di affari, restituzioni, arricchimento, promesse unilaterali, titoli di credito). La proprietà (nella costituzione, nel codice, nella legislazione speciale); comproprietà, diritti reali minori, possesso; il diritto di famiglia; le successioni a causa di morte.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

L'obiettivo del corso è quello di far acquisire non solo le nozioni fondamentali relative agli argomenti oggetto del programma ma anche la capacità di utilizzare criticamente (cioè anche in chiave applicativa) tali nozioni, ai fini della risoluzioni di specifici problemi (per questa ragione verranno analizzate in aula alcune pronunce giurisprudenziali).

A tal fine la frequenza, pur non obbligatoria, è consigliata.

Ogni altra specifica indicazione relativa alle modalità didattiche e a tutto quanto possa essere rilevante per gli studenti (anche consigli di lettura ai fini dell'acquisizione di migliori capacità argomentative) sarà pubblicata nel Syllabus caricato su aulaweb prima dell'inizio delle lezioni (se ne raccomanda pertanto un'attenta lettura).

Modalità didattiche

Lezioni frontali con partecipazione attiva degli studenti (partecipazione attiva sta a significare che, nei limiti del possibile, ci saranno discussioni in aula aventi a oggetto alcune pronunce giurisprudenziali).

Ogni altra indicazione utile sarà pubblicata su aulaweb prima dell'inizio del corso.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Contratti speciali, responsabilità, altre fonti delle obbligazioni
1.1. – Tipi e classi di contratti - I contratti per la cessione dei beni - I contratti per l’utilizzazione dei beni - I contratti per l’esecuzione di opere e servizi- Altri contratti - I contratti dei consumatori e i contratti delle imprese - Il contratto di assicurazione - I contratti bancari e di intermediazione finanziaria: cenni

1.2. – Responsabilità civile e rimedi contro il danno - Illeciti e danni extracontrattuali: la responsabilità civile - I presupposti della responsabilità civile - Particolari ipotesi di responsabilità - I rimedi contro il danno - Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale
1.3. – Altre fonti delle obbligazioni - Le fonti delle obbligazioni diverse dal contratto e dall’illecito (gestione di affari altrui, arricchimento senza causa, promesse unilaterali, ripetizione dell’indebito) - I titoli di credito - La cambiale, l’assegno e i nuovi mezzi di pagamento

Proprietà, famiglia, successioni
2.1. - Il diritto di proprietà tra Costituzione, codice e legislazione speciale - Il diritto di proprietà: aspetti generali - L’esercizio della proprietà - L’acquisto della proprietà - La tutela della proprietà – Comproprietà e condominio - I diritti reali minori - Diritti reali e diritti di credito - La trascrizione - Il possesso - Gli effetti del possesso
2.2. – Il diritto di famiglia - Famiglia e matrimonio - I rapporti personali tra i coniugi - I rapporti patrimoniali nella famiglia - La filiazione - I rapporti tra genitori e figli e la condizione dei minori - La crisi della famiglia: separazione e divorzio

2.3. - Le successioni a causa di morte - La successione per causa di morte - La successione testamentaria - La successione necessaria - La successione legittima - La delazione successiva - L’acquisto della successione - Comunione e divisione ereditaria - La donazione e le liberalità.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

A) Libri di testo e materiali di lettura per gli studenti frequentanti:

(i) V. Roppo, Diritto privato, Torino, Giappichelli, ultima ed. (circa 350 pp.) Le
edizioni precedenti non vanno bene perché non aggiornate, quindi è indispensabile
studiare sempre e solo sull'ultima ed. (e ciò vale anche per gli studenti già immatricolati
negli anni precedenti che non abbiano ancora superato l'esame)

(ii) I materiali discussi a lezione e che saranno disponibili su AulaWeb (circa 30 pp.)

(iii) A.M. Benedetti (a cura di), Il diritto privato delle Sezioni unite, Piacenza, La
Tribuna, 2015 (a inizio lezioni e in AulaWeb saranno indicate le parti da fare: per un
totale di circa 30 pp.)

Un utilissimo strumento per la preparazione dell'esame (relativamente alle parti del
programma di Diritto privato II) è: S. Patti, L'esame di diritto privato. Definizioni e
questioni, Torino, Giappichelli, 2015.

B) Libri di testo e materiali di lettura per gli studenti non frequentanti:

(i) V. Roppo, Diritto privato, Torino, Giappichelli, ultima ed. (circa 350 pp.) Le
edizioni precedenti non vanno bene perché non aggiornate, quindi è indispensabile
studiare sempre e solo sull'ultima ed. (e ciò vale anche per gli studenti già immatricolati
negli anni precedenti che non abbiano ancora superato l'esame)

(ii) I materiali in AulaWeb (per un totale di circa 30 pp.)

(iii) A.M. Benedetti (a cura di), Il diritto privato delle Sezioni unite, Piacenza, La
Tribuna, 2015 (a inizio lezioni e in AulaWeb saranno indicate le parti da fare: per un
totale di circa 30 pp.)

Un utilissimo strumento per la preparazione dell'esame (relativamente alle parti del
programma) è: S. Patti, L'esame di diritto privato. Definizioni e questioni, Torino,
Giappichelli, 2015.

Il programma copre i seguenti argomenti: 

I diritti sulle cose (capitoli 14-21 del Manuale)

La responsabilità extracontrattuale (capitoli 42-45 del Manuale)

Altre fonti di obbligazione (capitolo 46 del Manuale)

I contratti (capitoli 38-41 del Manuale)

Imprese e consumatori (capitolo 60 del Manuale)

La famiglia (capitoli 62-65 del Manuale)

Successioni e donazioni (capitoli 66-70 del Manuale)

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Lunedì pomeriggio alle ore 17 (Via Balbi 22 quarto piano - scala B) Sempre comunque meglio scrivermi prima a questo indirizzo: mauro.grondona@unige.it

Commissione d'esame

MAURO GRONDONA (Presidente)

VALENTINA DI GREGORIO (Presidente)

MATTEO TURCI

ANNA MARIA OCCASIONE

EDOARDO PESCE

GIACOMO MUNARI

GIOVANNA SAVORANI

MAURIZIO VITTORIO FLICK

FRANCESCA BARTOLINI

ELISABETTA CORRADI

MARCO FARINA

CINZIA AMERI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con partecipazione attiva degli studenti (partecipazione attiva sta a significare che, nei limiti del possibile, ci saranno discussioni in aula aventi a oggetto alcune pronunce giurisprudenziali).

Ogni altra indicazione utile sarà pubblicata su aulaweb prima dell'inizio del corso.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 17 settembre al 7 dicembre 2018
II semestre dal 25 febbraio al 17 maggio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame (sia il pre-appello, sia gli appelli) è sempre scritto.

Per sostere l'esame di Privato II è indispensabile avere superato Privato I (e ciò naturalmente vale anche per chi voglia sostenere il pre-appello). 

L’esame è composto di 10 domande; ciascuna domanda vale 3 punti: 10*3= 30 

Gli studenti frequentanti (cioè chi frequenta almeno l'80% delle lezioni) potranno conseguire un aumento di voto (max 3 punti)

Il voto finale sarà la risultante dei due voti parziali conseguiti nei due moduli, con approssimazione
favorevole. Ad es.: 24,1 è 25, come da regolamento didattico.

Le 10 domande non saranno mnemoniche. Ad es. ha poco senso chiedere la definizione
del diritto di proprietà. Ha invece senso analizzare alcuni aspetti del diritto di proprietà.
Per queste ragioni il codice civile potrà essere consultato durante l’esame, ma non per
riportare su carta definizioni che trovate nel codice.

Un compito che in sostanza è la copiatura o la parafrasi di qualche norma del codice
civile sarà senza dubbio gravemente insufficiente. 

Modalità di accertamento

Esame scritto diretto a privilegiare, rispetto alla componente mneminica, la capacità critico-argomentativa degli studenti.

ALTRE INFORMAZIONI

Ogni altra informazione sarà pubblicata prima dell'inizio delle lezioni nel Syllabus del corso nell'apposita pagina di aulaweb.

Scrivetemi all'indirizzo email: mauro.grondona@unige.it