DIRITTO CIVILE II

DIRITTO CIVILE II

_
iten
Codice
64949
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 5° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento di Diritto civile propone approfondimenti monografici del diritto dei privati in funzione di avviamento degli studenti all’uso attivo delle relative nozioni e al loro impiego nella ricerca o nell’esercizio delle professioni legali. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Attraverso due temi trasversali e reciprocamente complementari – quello più generale dei “formanti” del diritto privato; quello più specifico delle fonti delle obbligazioni – l’insegnamento mirerà a richiamare le nozioni istituzionali del diritto privato, a sviluppare nei discenti la capacità di cogliere nessi tra i suoi concetti ed istituti, nonché a stimolarli ad un uso attivo, critico e costruttivo, delle acquisite conoscenze.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Nell’ambito dei predetti obiettivi formativi, si mirerà in particolare al conseguimento, da parte degli studenti, di competenze avanzate in materia di: interpretazione della legge; limiti dell’autonomia privata e obbligazioni di fonte non negoziale; arricchimento ingiustificato e restituzioni.

PREREQUISITI

Superamento dell’esame di Istituzioni di diritto privato.   

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con frequente consultazione diretta del codice civile e di altri testi normativi. Nel corso delle lezioni gli studenti verranno sollecitati alla discussione di questioni controverse o di casi esemplari. Materiali integrativi verranno resi disponibili in Aulaweb. In occasione di una delle ultime lezioni potrà tenersi un’esercitazione scritta con questionario a risposte multiple, spiegazione delle risposte ed autocorrezione: tale esercitazione potrà servire ai frequentanti per controllare il grado di avanzamento della loro preparazione e non  avrà alcun valore ai fini dell’esame

PROGRAMMA/CONTENUTO

I. Le fonti del diritto privato come problema storico. “Diritto civile” e “diritto commerciale”. Codice civile e princìpi costituzionali. L’interpretazione della legge e il “formante” giurisprudenziale; principio di eguaglianza e analogia; le clausole generali. Le nuove fonti sovranazionali. Circolazione dei modelli e dialogo tra le Corti. Strumenti e tecniche di ricerca bibliografica e giurisprudenziale.

II. Le fonti delle obbligazioni. Le obbligazioni “nascenti dalla legge”. La responsabilità per inadempimento e la c.d. responsabilità extracontrattuale. Tutela risarcitoria e tutela restitutoria. L’arricchimento ingiustificato. Il pagamento indebito e le eccezioni al principio della sua ripetibilità. Caducazione del contratto e restituzioni. La gestione d’affari altrui.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

D. Carusi, L’ordine naturale delle cose, Giappichelli, 2011, limitatamente ai capitoli VI e VII (pp. 92);

D. Carusi, Le obbligazioni nascenti dalla legge, nel “Trattato di diritto civile del Consiglio Nazionale del Notariato”, Esi, 2004 (pp. 401);

gli studenti che non abbiano frequentato almeno l’80% delle lezioni dovranno aggiungere ai testi sopra indicati lo studio di:

P. Rescigno, voce Obbligazioni, in Enciclopedia del diritto, o di altro testo concordato con il docente, nonché un ripasso istituzionale degli argomenti del corso su un manuale di ultima edizione.

Lo studio dei libri di testo va costantemente integrato con la consultazione di un Codice civile di ultima edizione.

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Nelle settimane di lezione, mercoledì dalle 11 alle 12,30 in via Balbi 22, 4° piano.    

Commissione d'esame

DONATO CARUSI (Presidente)

GIACOMO MUNARI

ROBERTA BONINI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, con frequente consultazione diretta del codice civile e di altri testi normativi. Nel corso delle lezioni gli studenti verranno sollecitati alla discussione di questioni controverse o di casi esemplari. Materiali integrativi verranno resi disponibili in Aulaweb. In occasione di una delle ultime lezioni potrà tenersi un’esercitazione scritta con questionario a risposte multiple, spiegazione delle risposte ed autocorrezione: tale esercitazione potrà servire ai frequentanti per controllare il grado di avanzamento della loro preparazione e non  avrà alcun valore ai fini dell’esame

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 17 settembre al 7 dicembre 2018
II semestre dal 25 febbraio al 17 maggio 2019

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

DIRITTO CIVILE II

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consisterà in un colloquio orale. Non sono previste prove intermedie o preliminari.

 

Modalità di accertamento

Attraverso domande con vario grado di generalità, verranno sottoposte a verifica e valutazione: la padronanza dei lineamenti istituzionali del diritto privato; la capacità di consultare il codice e le altre fonti normative; la specifica conoscenza delle materie oggetto del programma nelle loro reciproche connessioni, nonché dei loro aspetti critici o problematici; la proprietà tecnica del linguaggio, la capacità di esposizione e di argomentazione.