ALTRI ORDINAMENTI E COMPARAZIONE GIURIDICA

ALTRI ORDINAMENTI E COMPARAZIONE GIURIDICA

_
iten
Codice
64928
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 7995 GIURISPRUDENZA (LMG/01) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/02
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (GIURISPRUDENZA)
periodo
2° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 2 frazioni: A, B. Questa pagina si riferisce alla frazione B
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Lo scopo dell'insegnamento è fornire una visione che vada oltre i confini peninsulari consentendo allo studente di acquisire conoscenze di alcuni istituti di altri ordinamenti europei.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso introduce lo studente al metodo della comparazione giuridica con riguardo alle nozioni, le teorie, i problemi di lingua, la classificazione dei sistemi in famiglie, la diversità, la circolazione dei modelli e l'unificazione del diritto.

Al termine del corso lo studente avrà acquisito le nozioni base, in chiave privatistica, dei principali ordinamenti di Civil law e di Common law e sarà in grado di comprenderne le fondamentali differenze. Conoscerà, inoltre, l'evoluzione codicistica europea iniziata con il Code Napoleon del 1804, continuata con il BGB, il codice civile italiano del 1942 e terminata - al momento - con la riforma del contratto francese del 2016.

Ciò gli consentirà di analizzare, descrivere e capire le diversità tra i principali istituti privatistici del nostro ordinamento comparati con quelli degli altri Paesi Europei.

 

Modalità didattiche

Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali.

Durante l'anno accademico, la cattedra organizzerà seminari e convegni ai quali gli studenti saranno invitati a partecipare al fine di approfondire alcuni argomenti oggetto d'esame.

Il professore utilizzerà il portale "aulaweb" per annunci relativi a lezioni, seminari e convegni caricando materiali utili tra cui le slide aventi a oggetto le tematiche affrontate a lezione.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso è suddiviso in due moduli.

Nel primo modulo lo studente verrà introdotto alla comparazione giuridica focalizzando l'attenzione sulle grandi codificazioni civilistiche dell’area francese, tedesca nonché italiana e il loro rispettivo contenuto. Saranno segnalati i trapianti e fornite alcune nozioni di terminologia giuridica francese e tedesca. Inoltre, l'interesse sarà concentrato sulla formazione storica del sistema giuridico inglese e sulla sua attuale struttura, con particolare riguardo all’amministrazione della giustizia, alla professione forense, alle fonti del diritto. Saranno, infine, analizzati i lineamenti generali del diritto degli Stati Uniti d'America.

L'oggetto del secondo modulo verterà, invece, sull'analisi comparatistica di alcuni istituti privatistici, quali, in particolare, gli enti non lucrativi, il contratto, la proprietà, il diritto di famiglia e delle successioni, segnalando l’evoluzione subita da queste aree negli ultimi decenni sia nel diritto europeo continentale, sia nel diritto inglese e in quello americano.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

Per il primo modulo:

Frequentanti:

  • Appunti delle lezioni
  • G.B.PORTALE, Introduzione ai sistemi giuridici comparati, estratto da Lezioni di Diritto privato comparato, II ed., Torino, Giappichelli, 2007, pp. 3-151;

Non frequentanti:

Uno dei seguenti testi a scelta:

  • A. GAMBARO e R. SACCO, Sistemi giuridici comparati, Torino, Utet, ultima ediz., capp. I, II, III, IV, V, VI, VII, VIII, IX ( pp. 310 circa);
  • A. GUARNERI, Lineamenti di diritto comparato, Padova, Cedam, ultima ediz., capp. I, II, III, VI (pp. 362 circa); 
  • V. VARANO V. BARSOTTI, La tradizione giuridica occidentale, Testo e materiali per un confronto tra civil law e common law, Torino, Giappichelli, ultima ed., capp. I, II, III, oltre alle appendici ai capp. I, II (esclusa la sezione relativa ai sistemi giuridici dell'Europa orientale), III, IV, V, VI, oltre alle appendici ai capp. I, II (sino all'appendice n. 9), III (sino all'appendice n. 30) (pp. 360 circa);

 

Per il secondo modulo:

per tutti

  • A. FUSARO, Tendenze del diritto privato in prospettiva comparatistica, Torino, Giappichelli, 2017 (pp. 560 circa).

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il Professore riceve il lunedì mattina presso l'Istituto Casaregis sito in via Balbi 22, 4° piano, Scala A, dalle 9 alle 10 durante il periodo delle lezioni. Durante le sessioni d'esame solo su appuntamento (Andrea.Fusaro@unige.it).

Commissione d'esame

ANDREA FUSARO (Presidente)

MATTEO PATRONE

FRANCO LONGO

ELENA ANNA GRASSO

ANDREA ALBERTO BELLOLI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali.

Durante l'anno accademico, la cattedra organizzerà seminari e convegni ai quali gli studenti saranno invitati a partecipare al fine di approfondire alcuni argomenti oggetto d'esame.

Il professore utilizzerà il portale "aulaweb" per annunci relativi a lezioni, seminari e convegni caricando materiali utili tra cui le slide aventi a oggetto le tematiche affrontate a lezione.

INIZIO LEZIONI

I semestre dal 17 settembre al 7 dicembre 2018
II semestre dal 25 febbraio al 17 maggio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si svolge in forma orale.

L'esame è unico, tuttavia, agli studenti frequentanti è concessa la possibilità di sostenere una prova scritta al termine del primo modulo, mentre, la valutazione relativa al secondo modulo sarà svolta, in ogni caso, in forma orale durante le ordinarie sessioni di esame.

Qualora l'esito della prova scritta fosse insufficiente ovvero non soddisfacente per lo studente, questi dovrà sostenere l'intero programma in forma orale, durante le ordinarie sessioni di esame.

N.B.: Sono considerati frequentanti gli studenti che hanno partecipato ai 2/3 delle lezioni nella loro totalità. La frequenza sarà accertata mediante appelli periodici.