La filosofia del dialogo interreligioso, che ha i suoi antecedenti nella sequenza dei dialoghi immaginari tra rappresentanti delle religioni che, dall’età patristica all’Illuminismo si sono susseguiti nel pensiero europeo - da Giustino ad Abelardo, a Cusano, a Bodin, a Lessing - si propone di indagare le vie di un’ermeneutica della relazione e dell’incontro tra le diverse fedi, in vista della localizzazione di un punto di incontro che ne propizi il dialogo e il mutuo arricchimento.

  • Obiettivi e contenuti
    • OBIETTIVI FORMATIVI
      Obiettivo del corso è mettere in grado gli studenti di condurre un discorso filosofico come possibile piattaforma di un incontro dialogico, non soltanto apologetico o polemico, tra differenti atteggiamenti religiosi, a partire da domande comuni, strutturali per l'esistenza umana, e dal confronto con diverse tradizioni di risposte. Attraverso percorsi seminariali saranno esaminati testi classici per la tematica, messi a confronto con contributi e dibattiti contemporanei.
      OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

      Educare a una coscienza critica e filosofica del pluralismo religioso contemporaneo

      PROGRAMMA/CONTENUTO

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      Parte I: Le religioni al tempo della società liquida

       

      Il primo modulo intende delineare un quadro della religiosità contemporanea nelle sue metamorfosi e nella sua continuità con la struttura religiosa dell’uomo la quale, se per un verso è sempre la stessa, per l’altro, si alimenta e si modifica a seconda delle circostanze storiche in cui viene a trovarsi.

      Programma per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

      Parte I: Le religioni al tempo della società liquida

      Parte II: Storia di una novella interreligiosa: attualità della parabola dei tre anelli

      Il primo modulo intende delineare un quadro della religiosità contemporanea nelle sue metamorfosi e nella sua continuità con la struttura religiosa dell’uomo la quale, se per un verso è sempre la stessa, per l’altro, si alimenta e si modifica a seconda delle circostanze storiche in cui viene a trovarsi.

      Il secondo modulo, mettendo a tema la novella dei tre anelli, resa celebre da Boccaccio e da Lessing, intende evidenziarne l’attualità e il suo contenere un autentico progetto di dialogo interreligioso per il nostro tempo. 

      TESTI/BIBLIOGRAFIA

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 6 cfu

      F. Lenoir, Le metamorfosi di Dio. La nuova spiritualità occidentale, Milano, Garzanti 2005.

      Z. Bauman – S. Obirek, Conversazioni su Dio e sull’uomo, Roma-Bari, Laterza 2014.

      R. Celada Ballanti – M. Vannini, Il muro del paradiso. Dialoghi sulla religione per il terzo millennio, Firenze, Lorenzo de’ Medici Press 2017.

      Bibliografia per gli studenti che utilizzano l'insegnamento per 9 cfu

      F. Lenoir, Le metamorfosi di Dio. La nuova spiritualità occidentale, Milano, Garzanti 2005.

      Z. Bauman – S. Obirek, Conversazioni su Dio e sull’uomo, Roma-Bari, Laterza 2014.

      R. Celada Ballanti – M. Vannini, Il muro del paradiso. Dialoghi sulla religione per il terzo millennio, Firenze, Lorenzo de’ Medici Press 2017.

      R. Celada Ballanti, La parabola dei tre anelli. Migrazioni e metamorfosi di un racconto tra Oriente e Occidente, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2017.

      URL Aula web
      FILOSOFIA DEL DIALOGO INTERRELIGIOSO (LM)
      https://2018.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=2196
  • Chi
  • Come
    • MODALITA' DIDATTICHE

      Lezione frontale

      MODALITA' D'ESAME
      MODALITA' DI ACCERTAMENTO

      L'esame si svolgerà in forma orale, mediante un dialogo finalizzato a far emergere i contenuti trattati durante in corso.  Sarà accertata inoltre la capacità espositiva e il ragionamento critico dello studente.

  • Dove e quando
  • ALTRE INFORMAZIONI
    • È raccomandata la frequenza alle lezioni 

  • Contatti