SEMANTICA FILOSOFICA (LM)

SEMANTICA FILOSOFICA (LM)

_
iten
Codice
80517
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 1° anno di 8465 METODOLOGIE FILOSOFICHE (LM-78)
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (METODOLOGIE FILOSOFICHE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso verte sul tema della sottodeterminazione del significato e la dipendenza contestuale.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi del corso di Semantica filosofica sono trasmettere agli studenti le nozioni fondamentali della teoria del significato e renderli capaci di comprendere, analizzare e ricostruire le argomentazioni che i filosofi del linguaggio tipicamente impiegano per sostenere le loro teorie, con particolare attenzione agli argomenti usati nel dibattito filosofico sul rapporto tra la semantica e la pragmatica. Si pone dunque l’obiettivo che gli studenti a fine corso siano in grado di affrontare autonomamente lo studio di articoli e saggi specializzati della letteratura in filosofia del linguaggio.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine dell’insegnamento lo studente sarà in grado di padroneggiare le principali nozioni che animano il dibattito tra i filosofi del linguaggio sul tema della demarcazione tra semantica e pragmatica. Lo studente acquisirà la competenza necessaria per affrontare lo studio autonomo di saggi di filosofia del linguaggio e l’approfondimento di temi che potrebbero essere di interesse per la stesura della tesi di laurea.

PREREQUISITI

L’insegnamento presuppone la conoscenza della logica e la frequentazione di un corso base di Filosofia del Linguaggio.

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede un ciclo di lezioni frontali seguito dalla lettura e discussione di articoli sul tema della dipendenza contestuale e la sottodeterminazione del significato.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Programma

Parte 1

Significare, dire e comunicare

Parte 2

Dipendenza contestuale, semantica e pragmatica

Parte 3

Alcune obiezioni contro la teoria russelliana delle descrizioni definite

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Vignolo, M., e Frixione, M., 2018. Filosofia del Linguaggio, Milano: Mondadori.

Gli articoli di approfondimento saranno decisi insieme agli studenti nel corso delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Massimiliano Vignolo

Lunedì ore 13-15 studio del docente, via Balbi 30, 7° piano

Commissione d'esame

MARCELLO FRIXIONE

VALERIA OTTONELLI

MASSIMILIANO VIGNOLO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede un ciclo di lezioni frontali seguito dalla lettura e discussione di articoli sul tema della dipendenza contestuale e la sottodeterminazione del significato.

INIZIO LEZIONI

12 febbraio 2019

lunedì: aula 7, Albergo dei Poveri, H 15-17

martedì: aula 5, Balbi 2, H 15-17

giovedì: aula H, Polo Didattico in via delle Fontane, H 15-17

ESAMI

Modalità d'esame

Gli studenti possono scegliere tra il compito scritto o l'esame orale

Modalità di accertamento

Gli studenti saranno valutati sulla base di (i) conoscenza dei contenuti trattati durante il corso, (ii) cpacità di analizzara e riscostruire argomenti filosofici, e (iii) appropriatezzza nell'uso del linguaggio filosofico.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
03/06/2019 11:00 GENOVA Orale Prof. Vignolo Locali DAFIST, via Balbi 30, 7° piano
17/06/2019 11:00 GENOVA Orale Prof. Vignolo Locali DAFIST, via Balbi 30, 7° piano
08/07/2019 11:00 GENOVA Orale Prof. Vignolo Locali DAFIST, via Balbi 30, 7° piano
09/09/2019 11:00 GENOVA Orale Prof. Vignolo Locali DAFIST, via Balbi 30, 7° piano

ALTRE INFORMAZIONI

Ricevimento studenti: lunedì ore 13-15.