LETTERATURA ITALIANA

iten
Codice
55867
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 1° anno di 8740 LINGUE E CULTURE MODERNE (L-11) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/10
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (LINGUE E CULTURE MODERNE )
periodo
1° Semestre
frazionamenti
Questo insegnamento è diviso in 3 frazioni:
  • A
  • B
  • C
  • materiale didattico

    PRESENTAZIONE

    Il corso (che rientra tra le attività formative di base del corso di studio in Lingue e culture moderne, e consta di 54 ore di lezione frontale, equivalenti a 9 CFU) introduce lo studente allo studio degli autori principali, delle opere più significative, delle poetiche e dei movimenti culturali più rilevanti della storia della letteratura italiana.

    OBIETTIVI E CONTENUTI

    OBIETTIVI FORMATIVI

    Il corso mira a fornire un quadro della tradizione letteraria italiana dalle origini in poi, con riferimento ai diversi modi e generi letterari, all’analisi dei testi e dei contesti culturali (storico, artistico, musicale), nonché alle relazioni con le culture straniere.

    OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

    Lo scopo dell’insegnamento è quello di fornire conoscenze, competenze e capacità relative allo studio della letteratura italiana. Nello specifico, al termine del percorso didattico lo studente sarà in grado di:

    - dimostrare un’adeguata conoscenza degli snodi fondamentali e di alcuni autori e testi di particolare importanza nella storia letteraria italiana dalle origini al Novecento, anche in rapporto con opere e movimenti culturali di altre letterature europee ed extra-europee

    - applicare le nozioni e i metodi di analisi critica appresi in aula per parafrasare e interpretare un testo poetico o in prosa, contestualizzandolo nell’ambito storico-culturale e nel genere letterario di appartenenza, e illustrandone gli elementi contenutistici, stilistici, metrici e retorici

    - esporre in forma scritta e orale, con chiarezza e proprietà di linguaggio, i contenuti appresi e le analisi testuali

    PREREQUISITI

    Conoscenza di base (a livello di scuola superiore) della storia della letteratura italiana.

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali, con ausilio di strumenti e materiali multimediali (è comunque vivamente consigliato venire a lezione con i testi che il docente indicherà di volta in volta). Durante le lezioni sarà sollecitata la partecipazione attiva degli studenti, con domande e interventi. Il corso mette inoltre a disposizione degli studenti, in un’apposita sezione del portale e-learning AulaWeb, vari strumenti didattici (slides utilizzate in aula, materiali integrativi o di supporto allo studio).

    PROGRAMMA/CONTENUTO

    Programma per studenti frequentanti

    Prova scritta

    Per lo scritto si richiede lo studio autonomo di una ventina di brani antologici raccolti in una serie di dispense che saranno fornite all’inizio delle lezioni sul portale e-learning dell’Università di Genova (AulaWeb). I brani – corredati da brevi cappelli introduttivi e da schede di analisi – spaziano da Dante fino alla letteratura del primo Novecento. In aggiunta a queste dispense, gli studenti potranno approfondire lo studio anche servendosi, per ciascun autore di riferimento, di un manuale scolastico di letteratura italiana.

     

    Prova orale

    L’orale verterà sugli argomenti svolti a lezione. Il corso sarà diviso in tre parti:

    - Parte 1: Dante e lo Stilnovo nella Divina Commedia (lettura di passi scelti)

    - Parte 2: Tasso, Gerusalemme liberata: l’epica e gli affetti (lettura di passi scelti)

    - Parte 3: Dall’idillio al deserto. Elementi del paesaggio nella poesia di Leopardi e Montale (lettura di testi dai Canti e da Ossi di seppia)

     

    Programma per studenti non frequentanti

    Prova scritta

    Per lo scritto si richiede lo studio autonomo di una ventina di brani antologici raccolti in una serie di dispense che saranno fornite all’inizio delle lezioni sul portale e-learning dell’Università di Genova (AulaWeb). I brani – corredati da brevi cappelli introduttivi e da schede di analisi – spaziano da Dante fino alla letteratura del primo Novecento. In aggiunta a queste dispense, gli studenti potranno approfondire lo studio anche servendosi, per ciascun autore di riferimento, di un manuale scolastico di letteratura italiana.

     

    Prova orale

    Studio delle seguenti opere e dei commenti/saggi critici indicati:

    - Dante, Divina CommediaInferno, canti V, X, XIX, XXVI; Purgatorio III, VI

    - Giovanni Boccaccio, Decameron, 5 novelle a scelta della VI giornata (con studio di un saggio critico di Michelangelo Picone, per cui si veda il campo “Testi/Bibliografia”)

    - Niccolò Machiavelli, La Mandragola (integrale)

    - Giacomo Leopardi, L’Infinito (con introduzione e commento di Luigi Blasucci, per cui si veda il campo “Testi/Bibliografia”)

    - Giovanni Verga, I Malavoglia (lettura integrale)

    - Eugenio Montale, Mottetti, da Le occasioni

    TESTI/BIBLIOGRAFIA

    Bibliografia per studenti frequentanti

    Per la prova scritta:

    - dispense in AulaWeb

     

    Per la prova orale:

    - Dante Alighieri, Divina Commedia, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori; oppure l’edizione a cura di Giorgio Inglese, Roma, Carocci; oppure l’edizione a cura di Bianca Garavelli, Milano, Bompiani (solo i passi indicati a lezione)

    - Torquato Tasso, Gerusalemme liberata, a cura di Franco Tomasi, Milano, Rizzoli (BUR), 2009 (solo i passi indicati a lezione)

    - Giacomo Leopardi, Canti, a cura di Franco Gavazzeni e Maria Maddalena Lombardi, Milano, Rizzoli (BUR), 1998 (solo i testi indicati a lezione)

    - Eugenio Montale, Ossi di seppia, a cura di Pietro Cataldi e Floriana D’Amely, Milano, Mondadori, 2016 (solo i testi indicati a lezione)

    - eventuali letture integrative proposte a lezione, che saranno rese disponibili su AulaWeb durante il corso

     

    Bibliografia per studenti non frequentanti

    Per la prova scritta:

    - dispense in AulaWeb

     

    Per la prova orale:

    - Dante Alighieri, Divina Commedia, a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi, Milano, Mondadori; oppure l’edizione a cura di Giorgio Inglese, Roma, Carocci; oppure l’edizione a cura di Bianca Garavelli, Milano, Bompiani

    - Giovanni Boccaccio, Decameron, a cura di Amedeo Quondam, Maurizio Fiorilla e Giancarlo Alfano, Milano, Rizzoli (BUR), 2013

    - Michelangelo Picone, Leggiadri motti e pronte risposte: la sesta giornata, in Introduzione al “Decameron”, a cura di Michelangelo Picone e Margherita Mesirca, Firenze, Franco Cesati Editore, 2004, pp. 163-186

    - Niccolò Machiavelli, La Mandragola, introduzione e note di Gennaro Sasso, nota al testo e appendici di Giorgio Inglese, Milano, Rizzoli (BUR), 1997, oppure l’edizione a cura di Rinaldo Rinaldi, Milano, Rizzoli (BUR), 2010

    - Luigi Blasucci, Per un progettato commento leopardiano: L’infinito, in «Nuova Rivista di Letteratura Italiana», XI, 1-2, 2008, pp. 183-195

    - Giovanni Verga, I Malavoglia, testo critico e commento di Ferruccio Cecco, Torino, Einaudi, 2014 (lettura integrale)

    - Eugenio Montale, Mottetti, a cura di Dante Isella, Milano, Adelphi, 1988, oppure in E. Montale, Le occasioni, a cura di Tiziana de Rogatis, con un saggio di Luigi Blasucci e uno scritto di Vittorio Sereni, Milano, Mondadori (Oscar poesia del Novecento), 2011, pp. 85-156

    DOCENTI E COMMISSIONI

    Ricevimento: Mercoledì dalle 10 alle 12 presso la sezione di Italianistica del DIRAAS, via Balbi 2, IV piano. Prima e dopo le lezioni o su appuntamento da concordare via e-mail (luca.beltrami@unige.it). Per eventuali avvisi o modifiche sull'orario di ricevimento si rimanda alla pagina docente sul sito del Dipartimento. 

    Commissione d'esame

    LUCA BELTRAMI (Presidente)

    MATTEO NAVONE

    DUCCIO TONGIORGI

    LEZIONI

    MODALITA' DIDATTICHE

    Lezioni frontali, con ausilio di strumenti e materiali multimediali (è comunque vivamente consigliato venire a lezione con i testi che il docente indicherà di volta in volta). Durante le lezioni sarà sollecitata la partecipazione attiva degli studenti, con domande e interventi. Il corso mette inoltre a disposizione degli studenti, in un’apposita sezione del portale e-learning AulaWeb, vari strumenti didattici (slides utilizzate in aula, materiali integrativi o di supporto allo studio).

    INIZIO LEZIONI

    2 ottobre 2018

     

     

     

    Orari delle lezioni

    LETTERATURA ITALIANA C

    ESAMI

    MODALITA' D'ESAME

    L'esame si compone di una prova scritta e di una prova orale.

    La prova scritta verte sui testi presentati nelle dispense messe a disposizione degli studenti in AulaWeb.  

    La prova orale verte sul programma svolto a lezione (parti 1, 2 e 3).

    È necessario aver sostenuto e superato la prova scritta per poter accedere alla prova orale (l’esame scritto è superato se lo studente ha ottenuto un voto maggiore o uguale a 18). Ogni sessione d’esame (invernale, estiva, autunnale) prevede un appello scritto e due appelli orali; ulteriori appelli possono essere aggiunti durante l’anno a discrezione del docente e in accordo con il regolamento del corso di studio e con le esigenze degli altri insegnamenti. Dopo la pubblicazione dei risultati di un appello scritto, lo studente può iscriversi al primo appello orale utile o a uno dei successivi. Non è possibile sostenere scritto e orale nella stessa data.

    Il voto finale si ottiene dal confronto dei risultati ottenuti nelle due prove.

    Per partecipare alle prove scritte e orali occorre iscriversi almeno due giorni prima della data dell'esame sul sito https://servizionline.unige.it/studenti/esami/prenotazione.

    Durante il corso saranno fornite ulteriori indicazioni relative allo svolgimento delle prove d’esame.

    MODALITA' DI ACCERTAMENTO

    La prova scritta (della durata di due ore) prevede una serie di domande a risposta aperta (con la richiesta di parafrasare e commentare un brano letterario), ed è volta a verificare la capacità di comprendere e analizzare autonomamente un testo in poesia o in prosa, il possesso di alcune conoscenze di base della storia letteraria italiana, la capacità di scrivere in un italiano corretto.

    La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti affrontati a lezione, e ha lo scopo di valutare la capacità di contestualizzare da un punto di vista storico-culturale un brano letterario, di illustrarne le caratteristiche metrico-stilistiche, di istituire collegamenti e raffronti tra letteratura italiana e letterature straniere, di esprimere i concetti appresi con linguaggio appropriato e di sostenere una discussione in merito agli argomenti trattati.

    Calendario appelli

    Data Ora Luogo Tipologia Note
    22/01/2019 09:00 GENOVA Scritto Aula Magna - Polo Didattico
    22/01/2019 10:00 GENOVA Orale Aula Magna - Polo Didattico
    05/02/2019 09:00 GENOVA Orale Aula IV – Balbi 5
    10/06/2019 09:00 GENOVA Scritto Aula Magna - Polo Didattico
    10/06/2019 10:00 GENOVA Orale Aula 18 - Albergo dei Poveri
    09/07/2019 09:00 GENOVA Orale aula IV – Balbi 5
    10/09/2019 09:00 GENOVA Scritto Aula 18 - Albergo dei Poveri
    10/09/2019 10:00 GENOVA Orale Aula 18 - Albergo dei Poveri
    23/09/2019 09:00 GENOVA Orale Aula 18 - Albergo dei Poveri