HUMAN COMPUTER INTERACTION

HUMAN COMPUTER INTERACTION

_
iten
Codice
80158
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 8733 INGEGNERIA INFORMATICA (LM-32) GENOVA

5 CFU al 1° anno di 10635 ROBOTICS ENGINEERING (LM-32) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 10852 COMPUTER SCIENCE (LM-18) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-INF/05
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA INFORMATICA )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

L’insegnamento fornisce competenze teoriche e tecniche essenziali relative a Interaction Design, ed è finalizzato alla acquisizione delle fondamentali metodologie e capacità tecniche e operative necessarie per una piena padronanza del processo di sviluppo di interfacce utente e di sistemi informatici interattivi. A tale scopo, ogni studente verrà anche coinvolto nella realizzazione del processo di sviluppo di un progetto di applicazione software interattiva per la durata dell'intero semestre.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

"Il corso fornisce allo studente le basi per il progetto e lo sviluppo delle interfacce software tra l’utente e la macchina. Lo studente acquisirà competenze riguardo ai meccanismi percettivi, cognitivi ed emotivi, al ciclo di sviluppo e alle metodologie per la progettazione delle interfacce utente, alle tecniche per lo sviluppo e alle metodologie per la valutazione dell’usabilità delle interfacce." "il corso e' di norma in lingua italiana con materiali didattici in inglese. In presenza di studenti non di lingua italiana, il corso sara' in lingua inglese: in questo caso i docenti prevedono la possibilità di fornire, su richiesta e in ore aggiuntive, supporto didattico specifico a studenti di lingua italiana con difficoltà con la lingua inglese."

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Acquisizione di competenze sia teoriche che pratiche sul processo di sviluppo di Interaction Design (ID), per la progettazione di prodotti tecnologici interattivi tradizionali e multimodali. Capacità di gestire il processo di sviluppo (iterative design, participatory design, user-centered), usabilità, user experience, applicazione di tecniche (incluse basi su tecniche statistiche) per la valutazione della usabilita'. Conoscenze di base sulla progettazione di emotional e social interfaces, and su sistemi interattivi che includono il suono nella interazione (sound and music computing).

PREREQUISITI

Fondamenti di informatica; Conoscenze di base di software engineering e di programmazione.

Modalità didattiche

L’insegnamento include progetti in piccoli gruppi di 2-3 studenti, di durata l’intero semestre, sviluppati con verifiche settimanali e supportati da ricercatori del centro di ricerca Casa Paganini-InfoMus (www.casapaganini.org). I progetti includono attività do prototipizzazione attraverso l’applicazione di tecniche di ID e di diversi strumenti, quali ad esempio Android Studio, Unity, e EyesWeb, di tecniche di valutazione della usabilità utilizzando anche tecniche statistiche (T-test, ANOVA). Nei progetti verranno utilizzati inoltre strumenti quali i sistemi di motion capture Qualisys e altre tecnologie di sensori e audiovisive disponibili presso il centro di ricerca Casa Paganini – InfoMus.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Introduzione a Human Computer Interaction (HCI) e Interaction Design (ID). I curricula ACM su HCI.

Fondamenti da scienze cognitive su human-centred interactive systems. Usabilità e User Experience.

Interfacce: command-based, WIMP and GUI, Virtual reality, Mobiles, Multimedia, Speech, Touch, Air-based gesture, Motion Capture, Haptic, Shareable, Tangible, Wearable, AR/MR, Multimodal.

Progettazione, sviluppo e valutazione di interface: il processo di sviluppo ID.

Design Principles – Usability: learnability, visibility, errors, efficiency.

Design Techniques: Task, User, Domain Analysis, Prototyping, User testing;

Teorie e modelli a supporto del processo di sviluppo di interfacce.

Evaluation and research methods:

Experiment design; Controlled experiments; Data analysis

Ruolo del suono nelle interface: Sound and Music Computing

Emotional and Social Interfaces.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Course slides and suggested readings available online from AulaWeb page of the course (MS in Ingegneria Informatica);
  • Preece, Rogers, Sharp (2015) “Interaction Design – Beyond Human-Computer Interaction”, Wiley, 4th Ed. Slides available online at http://www.id-book.com/slides_index.php

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

RENATO UGO RAFFAELE ZACCARIA (Presidente)

ANTONIO CAMURRI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento include progetti in piccoli gruppi di 2-3 studenti, di durata l’intero semestre, sviluppati con verifiche settimanali e supportati da ricercatori del centro di ricerca Casa Paganini-InfoMus (www.casapaganini.org). I progetti includono attività do prototipizzazione attraverso l’applicazione di tecniche di ID e di diversi strumenti, quali ad esempio Android Studio, Unity, e EyesWeb, di tecniche di valutazione della usabilità utilizzando anche tecniche statistiche (T-test, ANOVA). Nei progetti verranno utilizzati inoltre strumenti quali i sistemi di motion capture Qualisys e altre tecnologie di sensori e audiovisive disponibili presso il centro di ricerca Casa Paganini – InfoMus.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste di due parti:

1) Groups of 2/3 students will be defined at the beginning of the semester. Each group will be assigned a project and will do the ID development process lasting the whole semester: each group will develop requirements, sketching, prototyping, evaluation, and will contribute to other groups during weekly lessons on group projects. Weekly verification during the lesson with all groups will enable interaction and improvements among groups. Evaluation of each student will take into account how s/he performed during the iterations of the ID development process, and how much s/he contributed to other group projects.

2) Written exam, duration of 1 hour, consisting of a number of open and multiple choice questions, followed by a short oral exam. The text of the exam is in English language.

 

Modalità di accertamento

The final result will result from the integration of the two parts examinations (approx. first part 1/3, second part 2/3).