PENSIERO CRITICO E ARGOMENTAZIONE

PENSIERO CRITICO E ARGOMENTAZIONE

_
iten
Codice
94694
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 10841 SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (L-19) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-FIL/01
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso intende proporre agli studenti - in modo particolare ai frequentanti - un percorso di sperimentazione di alcune delle competenze proprie del filosofare attraverso l'esplorazione di due questioni: pensare critico e verità, che attraversano tutta la storia del pensiero occidentale e ineriscono in modo importante al vissuto quotidiano di ogni persona e comunità.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di promuovere negli studenti l’acquisizione di competenze e strumenti di riflessione e argomentazione inerenti l’ambito filosofico ma anche trasversali rispetto ad esso. In particolare pone i seguenti obiettivi: - Esplorare le principali forme del discorso, in ogni ambito del sapere e nei vari usi del linguaggio in relazione alla questione della verità - Esaminare e sperimentare le forme di argomentazione proprie della filosofia, in relazione ai suoi concetti basilari e ai presupposti inerenti i discorsi scientifici e comuni - Acquisire la capacità di analizzare criticamente discorsi dati in relazione a presupposti e procedure argomentative e di sviluppare la ricerca di soluzioni argomentate a problemi concettuali, di portata anche filosofica

Modalità didattiche

La docente alternerà lezioni partecipative in plenaria e lezioni in cui gli studenti, suddivisi in grandi e piccoli gruppi, potranno sperimentare una didattica laboratoriale. Sono previste attività di monitoraggio dell'apprendimento (esercizi singoli, a coppie, in piccolo gruppo da svolgere a casa).

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso è scandito in due moduli:

I modulo: il pensare critico come chiave d'accesso alla filosofia

II modulo: la verità come condizione di possibilità del filosofare

TESTI/BIBLIOGRAFIA

AStudenti frequentanti: sono coloro che all'inizio del corso stipulano con la docente un "patto formativo" e si impegnano a frequentare assiduamente le lezioni e a interagire con la docente e i colleghi attraverso brevi attività settimanali

Il principale testo di riferimento per i contenuti trattati a lezione è A. MODUGNO, Pensare criticamente. Verità e competenze argomentative, Carocci, Roma, 2018

Indicazioni specifiche su altro materiale di studio, utile anche per affrontare le due prove in itinere, verrà fornito a lezione; agli studenti frequentanti che per motivi di forza maggiore non fossero in grado di sostenerne una delle due prove in itinere o che non conseguissero risultati positivi, verranno fornite dettagliate indicazioni su come integrare le prove in itinere non sostenute o non superate.

Per il colloquio orale è previsto lo studio di uno a scelta dei seguenti testi:

- PLATONE, Fedro o Teeteto o Protagora

- AGOSTINO, Contro gli Accademici 

R. DESCARTES, Meditazioni metafisiche

- J. LOCKE, Saggio sull'intelletto umano

I. KANT, Fondazione della metafisica dei costumi o Prolegomeni ad ogni metafisica futura che vorrà presentarsi come scienza

F. NIETZSCHE, Sull'utilità e il danno della storia per la vita  

- E. HUSSERL, La filosofia come scienza rigorosa 

L. WITTGENSTEIN, Tractatus logico-philosophicus

- H. G. GADAMER, Che cos'è la verità. I compiti di un'ermeneutica filosofica

BStudenti non frequentanti: sono coloro che per motivi personali, familiari e/o professionali non sono in grado di frequentare costantemente le lezioni. 

Testi obbligatori:

- A. MODUGNO, Pensare criticamente. Verità e competenze argomentative, Carocci, Roma, 2018

- D. MARCONI, Per la verità. Relativismo e filosofia, Einaudi, 2007 (il testo è difficilmente reperibile, verrà messa a disposizione una copia pdf su Aulaweb)

- A. COLIVA, E. LALUMERA, Pensare. Leggi ed errori del ragionamento, Carocci, 2006

2. Uno a scelta tra i testi seguenti

- PLATONE, Fedro o Teeteto o Protagora

- AGOSTINO, Contro gli Accademici 

R. DESCARTES, Meditazioni metafisiche

- J. LOCKE, Saggio sull'intelletto umano

I. KANT, Fondazione della metafisica dei costumi o Prolegomeni ad ogni metafisica futura che vorrà presentarsi come scienza

F. NIETZSCHE, Sull'utilità e il danno della storia per la vita  

- E. HUSSERL, La filosofia come scienza rigorosa 

L. WITTGENSTEIN, Tractatus logico-philosophicus

- H. G. GADAMER, Che cos'è la verità. I compiti di un'ermeneutica filosofica 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti segue i seguenti orari: 1. Da ottobre a dicembre - giovedì 11.00/12.00 2. Durante il periodo di esami (gennaio-febbraio; giugno-settembre) - su appuntamento da concordare via e-mail 3. Da marzo a maggio - mercoledì 10.30/11.30

Commissione d'esame

ALESSANDRA MODUGNO (Presidente)

FRANCO BOCHICCHIO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

La docente alternerà lezioni partecipative in plenaria e lezioni in cui gli studenti, suddivisi in grandi e piccoli gruppi, potranno sperimentare una didattica laboratoriale. Sono previste attività di monitoraggio dell'apprendimento (esercizi singoli, a coppie, in piccolo gruppo da svolgere a casa).

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno mercoledì 3 ottobre 2018 e si concluderanno giovedì 6 dicembre 2018.

Le due prove in itinere si svolgeranno, salvo diversa indicazione della docente, mercoledì 31 ottobre 2018 e mercoledì 6 dicembre 2018 nel consueto orario di lezione.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

PENSIERO CRITICO E ARGOMENTAZIONE

ESAMI

Modalità d'esame

A. Studenti frequentanti

Due prove in itinere in presenza e colloquio orale conclusivo

B. Studenti non frequentanti

Colloquio orale.

Anche per gli studenti non frequentanti che lo desiderano - NON è OBBLIGATORIO - è possibile suddividere in due momenti l'esame, ossia scegliere di affrontare una prova scritta sui contenuti di due dei testi in programma (quello di MARCONI e quello di COLIVA-LALUMERA) e nell'appello successivo se la prova è stata superata positivamente affrontare il colloquio orale sul testo di MODUGNO e sul classico a scelta. Per ulteriori informazioni contattare la docente.

Modalità di accertamento

A. Prove in itinere per gli studenti frequentanti

Ciascuna prova in itinere mira a verificare le conoscenze apprese e il livello di acquisizione delle competenze sperimentate. 

B. Colloquio orale per studenti frequentanti e non frequentanti

Il colloquio orale tende ad accertare:

1. la conoscenza dei contenuti 

2. le competenze di problematizzazione e correlazione

3. le competenze deduttive, argomentative e di rielaborazione personale

ALTRE INFORMAZIONI

Le prove in itinere positivamente superate hanno validità fino a settembre 2019: gli studenti frequentanti che non sostenessero il colloquio orale entro il 2019 dovranno presentarsi all'esame con il programma previsto per gli studenti non frequentanti.