METODI E TECNICHE DELLA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI E FORMATIVE

METODI E TECNICHE DELLA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI E FORMATIVE

_
iten
Codice
87038
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 9922 PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA (LM-85) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 8772 AMMINISTRAZIONE E POLITICHE PUBBLICHE (LM-63) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SPS/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PEDAGOGIA, PROGETTAZIONE E RICERCA EDUCATIVA )
periodo
2° Semestre
moduli
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Progettare e valutare interventi richiede ai professionisti dell’educazione e della formazione modalità di ragionamento peculiari, padronanza di linguaggi e competenze specifici, capacità di collaborare con altre figure. L'insegnamento intende fornire conoscenze e competenze per l’analisi dei bisogni, la progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale e l’opportunità di sperimentare alcune tecniche e strumenti sotto la supervisione del docente.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Fornire allo studente le competenze di base per elaborare e valutare un progetto in ambito formativo e sociale, scegliere ed utilizzare le tecniche della ricerca sociale applicata più adeguate al contesto della progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale, costruire gli strumenti di ricerca appropriati ed applicarli al contesto della progettazione sociale. Accompagnare gli studenti nella sperimentazione di percorsi di progettazione in piccoli gruppi di lavoro.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

1. Padroneggiare modelli di riferimento per l’analisi dei contesti sociali di intervento.

2. Possedere conoscenze e competenze metodologiche e tecniche utili alla progettazione e alla valutazione di interventi in ambito educativo, formativo e sociale.

3. Sperimentare alcune tecniche e strumenti tipiche della progettazione e valutazione degli interventi in ambito educativo, formativo e sociale.

4. Approfondire i concetti fondamentali della valutazione e conoscere le loro implicazioni metodologiche e teoriche.

5. Possedere conoscenze specifiche sulle politiche sociali e sull'evoluzione del welfare state italiano.

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione critica di casi. Saranno proposte esercitazioni guidate in gruppo.

I materiali utilizzati in aula sono caricati dal docente su Aulaweb.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il corso prevede la trattazione di diversi argomenti e la sperimentazione diretta da parte degli studenti di tecniche analitiche e progettuali usualmente impiegate nella progettazione e valutazione di interventi in ambito formativo e sociale, in ambito sia locale che europeo.

- Bisogni sociali e welfare: concetti generali; analisi dei bisogni, dei problemi e delle loro cause;

- Le politiche formative e le politiche sociali: concetti generali e normativa di riferimento;

- Governance e partecipazione nella progettazione e nella valutazione delle politiche sociali e formative;

- Modelli, tecniche e strumenti per la progettazione degli interventi;

- Progettazione e conduzione della ricerca valutativa.

In particolare il programma del corso sarà trattato in modo integrato con il modulo 87039 (Programmazione, analisi, progettazione delle politiche sociali e formative)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bezzi C., 2010, Il nuovo disegno della ricerca valutativa, FrancoAngeli, Milano.

Ferrera M., a cura di, 2012, Le politiche sociali, Bologna, Il Mulino. (studenti frequentanti: capp. 1, 3 e 5; studenti non frequentanti: tutto)

Schunk J., 2014, Il Ciclo del progetto 

Le slide e i materiali resi disponibili dal docente su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento previa invio email a claudio.torrigiani@unige.it, presso il DISFOR, Corso Podestà, 2, 3° piano stanza 3A6

Commissione d'esame

CLAUDIO TORRIGIANI (Presidente)

MAURO PALUMBO (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali, presentazione e discussione critica di casi. Saranno proposte esercitazioni guidate in gruppo.

I materiali utilizzati in aula sono caricati dal docente su Aulaweb.

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

METODI E TECNICHE DELLA VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI E FORMATIVE

ESAMI

Modalità d'esame

Per i non frequentanti l'esame è scritto. Lo studente che ha superato lo scritto, una volta informato del voto, deciderà se accettarlo, integrarlo con una domanda su un ambito tematico specifico all’interno di quelli previsti dal programma, che sarà posta in modalità orale nell’appello successivo, ovvero rifiutare il voto e presentarsi in successivi appelli.

Per i frequentanti è possibile sia utilizzare la modalità prevista per i non frequentanti, sia effettuare le prove che si terranno durante lo svolgimento dell’insegnamento. E' prevista una prova a circa metà dell'insegnamento e una nell'ultima settimana di lezione, prima dell'inizio della sessione estiva, ciascuna valutata in 30esimi. Il voto finale consisterà nella media delle due votazioni. Chi fallisse o non accettasse il voto di una delle prove potrà completare l’esame con un orale. Per lo studente che intendesse migliorare il voto delle prove è previsto un breve esame orale su di una parte del programma definita in base ai risultati delle prove in uno degli appelli ufficiali.

 

Modalità di accertamento

La prova scritta è propedeutica per l'accesso all'orale. Attraverso lo scritto il docente verifica l'acquisizione da parte dello studente dei concetti fondamentali trattati nel corso dell'insegnamento e la capacità di metterli in relazione tra loro, la padronanza delle nozioni e del linguaggio tecnico e la competenza nell'applicare quanto appreso a problemi reali. L'orale è una intgrazione dello scritto. Per gli studenti che dopo aver sostenuto lo scritto hanno lavorato al project work e lo hanno presentato non c'è orale.