METODI SPERIMENTALI E STATISTICI IN PSICOLOGIA

METODI SPERIMENTALI E STATISTICI IN PSICOLOGIA

_
iten
Codice
67326
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 8753 PSICOLOGIA (LM-51) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9913 DIGITAL HUMANITIES - COMUNICAZIONE E NUOVI MEDIA (LM-92) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/03
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (PSICOLOGIA )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso presenta metodi e tecniche per la progettazione e la realizzazione di ricerche in ambito psicologico e per l'esecuzione delle analisi dei dati necessarie alla verifica delle ipotesi di ricerca. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di fornire le conoscenze relative ai principali disegni di ricerca utilizzati in psicologia, e in particolare quelli sperimentali, quasi-sperimentali e correlazionali. Attenzione specifica sarà rivolta ai metodi di analisi dei dati appropriati per questo tipo di ricerche, sia di tipo parametrico che non parametrico, e all’uso del software dedicato.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli obiettivi formativi di questo corso sono l’acquisizione di competenze nella documentazione in ambito scientifico, nella lettura critica di articoli di ricerca, nella progettazione, sviluppo ed conduzione di progetti di ricerca in ambito psicologico, nell'analisi e interpretazione dei dati e nella comunicazione adeguata di questi risultati in base agli standard della comunità scientifica

PREREQUISITI

Non sono richiesti prerequisiti specifici

Modalità didattiche

Questo corso prevede lezioni frontali tenute dal docente con il supporto visivo di diapositive.

Gli studenti hanno inoltre la possibilità, tramite il forum attivato sul sito Aulaweb del corso, di porre domande e proporre esercitazioni e relative soluzioni sia al docente, sia ai compagni, e di ricevere una risposta nel più breve tempo possibile. Gli studenti interessati agli argomenti del corso hanno inoltre la possibilità di svolgere col docente e il suo gruppo di ricerca attività di stage o laboratoriali, oltre che di tesi di laurea.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Nella prima parte del corso gli argomenti trattati saranno una ricapitolazione degli elementi di metodologia della ricerca, dei concetti di base della ricerca scientifica e dell'applicazione del metodo scientifico alla psicologia che gli studenti hanno già affrontato nella loro pregressa carriera accademica. Viene inoltre mostrato come raccogliere informazioni circa la letteratura scientifica riguardante un determinato argomento tramite banche dati specifiche disponibili in internet e come impostare e scrivere un articolo scientifico. Nella seconda parte del corso vengono presentati i modelli statistici necessari per l'analisi dei dati provenienti da ricerche sperimentali e osservative in psicologia. I modelli statistici riguardano variabili nominali, ordinali e metriche, e si concentrano su quei test statistici necessari per verificare differenze fra un campione e la popolazione e fra due o più campioni di osservazioni indipendenti e dipendenti. Vengono inoltre illustrati i modelli per lo studio dell'associazione fra variabili e i modelli di regressione bivariata e multipla. Particolare attenzione viene dedicata alla differenza fra significatività statistica e sostanziale, con presentazione delle principali misure di dimensione dell'effetto. Si presuppone che grazie al corso e alla frequentazione del laboratorio associato al corso (Utilizzo di software per l'analisi statistica), al termine del percorso formativo lo studente sia in grado di eseguire l'analisi dei dati mediante il software SPSS. Il focus della seconda parte del corso, quindi, oltre che sulle assunzioni teoriche delle tecniche di analisi statistiche, è sull'interpretazione dei risultati forniti dal software e sulle loro implicazioni a livello pratico.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Testi obbligatori

La prova di esame verterà sui contenuti delle diapositive del corso e le esercitazioni disponibili nella sezione Materiali Didattici di questo corso) e sui contenuti dei capitoli dei seguenti testi.

NB: Approfondimenti e strumenti informatici sono disponibili nei Materiali Didattici di questo sito: https://sdf.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=690

Chiorri, C. (2014). Fondamenti di psicometria, 2a edizione. Milano: McGraw-Hill.
Capitolo 1 TUTTO
Capitolo 2 TUTTO + Approfondimento 2.1 (Le principali tecniche di campionamento)
Capitolo 3 NON E' PARTE DEL PROGRAMMA DI ESAME
Capitolo 4 NON E' PARTE DEL PROGRAMMA DI ESAME
Capitolo 5 NON E' PARTE DEL PROGRAMMA DI ESAME
Capitolo 6 Solo Paragrafo (6.2  Gli intervalli di fiducia della media e di una proporzione)
Capitolo 7 TUTTO
Capitolo 8 TUTTO + Approfondimento 8.2 (I test post-hoc nel caso del test del chi-quadrato per un campione e la correzione Bonferroni)
Capitolo 9 TUTTO
Capitolo 10 TUTTO 
Capitolo 11 TUTTO
Capitolo 12 TUTTO 
Capitolo 13 TUTTO + Strumenti informatici 13.4 (Modelli di analisi della varianza con più di una variabile indipendente)
Capitolo 14 TUTTO + Strumenti informatici 14.1 (Residui standardizzati aggiustati, test della probabilità esatta di Fisher, misure di associazione a livello nominale in tavole 2x2 e procedure di SPSS nell'analisi di tavole di contingenza)
Capitolo 15 TUTTO + Strumenti informatici 15.2 (La regressione multipla)

oppure

NB: per gli Approfondimenti e Strumenti Informatici fare riferimento a quelli della 2a edizione, disponibili nei Materiali Didattici di questo sito

Chiorri, C. (2010). Fondamenti di psicometria, 1a edizione. Milano: McGraw-Hill
Capitolo 1 Tutto
Capitolo 2 NON E' PARTE DEL PROGRAMMA DI ESAME
Capitolo 3 Solo paragrafo 3.3.1 (Gli intervalli di fiducia della media e di una proporzione) e paragrafo 3.4 (La verifica delle ipotesi)
Capitolo 4 Tutto tranne Paragrafo 4.3.6 (Test sulla varianza e intervallo di fiducia della varianza)
Capitolo 5 Tutto tranne Paragrafo intitolato "Test statistici per l’omogeneità delle varianze di campioni dipendenti"
Capitolo 6 Tutto 
Capitolo 7 Tutto 
Approfondimento 8.2 (I test post-hoc nel caso del test del chi-quadrato per un campione e la correzione Bonferroni)
Strumenti informatici 13.4 (Modelli di analisi della varianza con più di una variabile indipendente)
Strumenti informatici 14.1 (Residui standardizzati aggiustati, test della probabilità esatta di Fisher, misure di associazione a livello nominale in tavole 2x2 e procedure di SPSS nell'analisi di tavole di contingenza)
Strumenti informatici 15.2 (La regressione multipla)


Testi complementari
Per la parte di metodologia della ricerca sono sufficienti i materiali didattici contenuti delle diapositive del corso.
Gli studenti che ritengano necessario un libro di riferimento per questi argomenti possono riferirsi ai seguenti:
Shaughnessy, J. J., Zechmeister, E. B., & Zechmeister J. S (Eds.) (2012). Metodologia della ricerca in psicologia. Milano: McGraw-Hill (in particolare i capitoli 1-2-3-4-5-6.3-7-8-9-11-13)
McBurney, D. H. , & White, T. L. (2008). Metodologia della ricerca in psicologia. Bologna: Il Mulino (in particolare i capitoli 1-2-3-4-5-7-8)
Pedon, A., & Gnisci, A. (2004). Metodologia della ricerca psicologica. Bologna: Il Mulino (in particolare i capitoli 1-2-3-4-5-6-7).
McBurney, D. H. (2001). Metodologia della ricerca in psicologia. Bologna: Il Mulino (in particolare i capitoli 1-2-3-4-6-7)

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Di persona: martedì, ore 12-13, Facoltà di Scienze della Formazione, Sezione di Psicologia, piano IV, stanza 4A3, Corso Podestà, 2, 16128 Genova. Eventuali assenze del docente sono comunicate sul sito Aulaweb del corso. Il docente garantisce la propria disponibilità senza appuntamento solo nell'orario descritto sopra. E' possibile concordare via e-mail appuntamenti per incontri in altri giorni e/o orari, ma si tenga presente che il docente non garantisce la propria disponibilità a chi si presenta senza appuntamento fuori dell'orario ufficiale. Sempre mediante appuntamento il docente è disponibile ad incontrare gli studenti tramite Skype (contatto: chiorri.psicometria). Contatti del docente Telefono 010 209 53709 E-mail: carlo.chiorri[chioc]unige.it oppure carlo.chiorri[chioc]gmail.com Skype: chiorri.psicometria (solo su appuntamento)

Commissione d'esame

CARLO CHIORRI (Presidente)

FABRIZIO BRACCO

GUIDO FRANCO AMORETTI

LEZIONI

Modalità didattiche

Questo corso prevede lezioni frontali tenute dal docente con il supporto visivo di diapositive.

Gli studenti hanno inoltre la possibilità, tramite il forum attivato sul sito Aulaweb del corso, di porre domande e proporre esercitazioni e relative soluzioni sia al docente, sia ai compagni, e di ricevere una risposta nel più breve tempo possibile. Gli studenti interessati agli argomenti del corso hanno inoltre la possibilità di svolgere col docente e il suo gruppo di ricerca attività di stage o laboratoriali, oltre che di tesi di laurea.

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno il 25 settembre 2018

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

METODI SPERIMENTALI E STATISTICI IN PSICOLOGIA

ESAMI

Modalità d'esame

La prova di esame è un compito scritto (durata 105 minuti) che prevede domande aperte ed esercitazioni di interpretazione dei risultati di analisi statistiche. Le domande aperte (80% della valutazione complessiva) riguardano argomenti di metodologia della ricerca e aspetti teorici dell'analisi dei dati. Le esercitazioni (20% della valutazione complessiva) propongono output di SPSS da interpretare in base a quanto mostrato a lezione e nel materiale didattico relativo (si veda la sezione Materiali Didattici qui: https://sdf.aulaweb.unige.it/course/view.php?id=690).

Durante l'esame lo studente non può consultare qualsivoglia pubblicazione né utilizzare alcuno strumento elettronico (calcolatrice del telefono cellulare, smartphone, computer, pad o altro strumento elettronico) per il calcolo o la comunicazione. Lo studente sorpreso durante la prova a violare queste norme viene automaticamente bocciato.
Le risposte devono essere scritte a penna solo sui fogli forniti dal docente (è possibile ottenere ulteriori fogli quando tutti quelli a disposizione siano stati riempiti). Risposte scritte a matita e/o su fogli non consegnati dal docente non vengono prese in considerazione.

L'esame viene considerato superato se lo studente ha conseguito almeno una votazione di 18. Solo in questo caso è eventualmente possibile sostenere un'integrazione orale. Tale integrazione riguarda tutto il programma e consiste in una-due domande volte a verificare la comprensione degli argomenti e la capacità dello studente di riflettere su quanto appreso. L'integrazione orale può comportare variazioni sul voto già acquisito di al massimo 2 punti, sia in più che in meno.

E' necessaria l'iscrizione all'esame. L'iscrizione può essere eseguita al sito: https://servizionline.unige.it/studenti/esami/

Modalità di accertamento

La valutazione delle risposte aperte è basata sul fatto che esse siano esaurienti e dettagliate rispetto all'argomento, riferite con la corretta terminologia e ortografia dei termini e dei nomi degli autori e tali da far comprendere anche da chi non sa niente della materia, gli aspetti fondamentali dell'argomento. La valutazione delle risposte all'esercitazione è volta a verificare la capacità dello studente di esplicitare la scala di misura delle variabili in oggetto, di individuare se vi è una variabile indipendente e una dipendente, di formulare ipotesi nulla e ipotesi alternativa, di trarre le conclusioni suggerite dai risultati, e di riportare la formula corretta per il calcolo della dimensione dell'effetto con i dati a disposizione e l'indicazione delle linee guida per la sua interpretazione, similmente agli esempi riportati nelle esercitazioni disponibili sul sito Aulaweb del corso. 

Tale modalità di esame consente allo studente di riflettere sul modo migliore di esporre l'argomento in questione o sull'interpretazione dei risultati dell'analisi statistica senza la pressione del docente che attende una risposta e di provare che è in grado di spiegare i concetti o di discutere i risultati con la necessaria chiarezza espositiva e rigore metodologico, così come in uso nella comunità scientifica internazionale e come si richiede ad un futuro professionista.

ALTRE INFORMAZIONI

Aree di disponibilità per attività di tesi, tirocinio, stage
Sviluppo e validazione di test psicologici
Adattamento italiano di test in lingua straniera
Analisi multivariata: Analisi fattoriale, modelli di equazioni strutturali, modelli di Rasch e di risposta all'item, modelli log-lineari
Tratti di personalità e differenza individuali
Disturbi di personalità e assessment clinico
Stili cognitivi
Psicologia del traffico
Psicologia della polizia e delle forze dell'ordine