MATEMATICA 2 MODULO I (LABORATORIO)

MATEMATICA 2 MODULO I (LABORATORIO)

_
iten
Codice
67669
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 3° anno di 9322 SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (LM-85 bis) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/04
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il laboratorio ha come obiettivi: 1) la revisione di contenuti di base di aritmetica, probabilità e statisticai;
2) lo sviluppo di competenze linguistiche (di produzione e di analisi di testi) connesse alla padronanza e alla comunicazione di tali contenuti; 3)  lo sviluppo di  competenze  didattiche relative alla disciplina; 4) lo sviluppo di capacità di realizzare attività pratiche e riflessioni didattiche critiche e di attuare adeguate strategie di valutazione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il laboratorio mira a: trattare problemi di insegnamento e di apprendimento relativi agli argomenti del corso (numeri razionali; nozioni di base della geometria), con riferimento alle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e primaria; e analizzare come tali argomenti sono affrontati nei libri di testo correnti.

Modalità didattiche

Lezioni in presenza, strettamente integrate con le attività del corso a cui è annesso il laboratorio.

Frequenza non inferiore ai 3/4 del corso. Compilazione e consegna di schede di lavoro (assegnate durante la lezione o come "compiti a casa"). Redazione e consegna (a turno) degli appunti delle lezioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Strutture additive e strutture moltiplicative: proto-concettualizzazioni "concrete" delle operazioni (per la scuola dell'infanzia); aspetti concettuali delle operazioni aritmetiche e loro trattamento (tecniche di calcolo), collegati alla risoluzione dei problemi aritmetici (per la scuola primaria).

Elementi di calcolo delle probabilità (definizione classica, definizione frequentista) e di statistica descrittiva (rappresentazioni dei dati; media, moda e mediana).

I contenuti elencati verranno trattati con riferimento alle vigenti indicazioni curricolari e ai problemi di insegnamento-apprendimento che li riguardano, con particolare attenzione per gli aspetti linguistici e di rappresentazione simbolica e iconica.

Saranno proposte: analisi di libri di testo e situazioni didattiche relative ai contenuti del corso collegato; analisi di strumenti di verifica dell’apprendimento  relative ai contenuti del corso collegato; attività di tipo laboratoriale per approfondire i contenuti matematici del corso, (quali:  le tecniche di calcolo  di   sottrazione,  moltiplicazione e divisione; la relazione tra probabilità classica e frequentista).

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Durante le lezioni verranno forniti gratuitamente agli studenti i materiali di studio e di lavoro necessari per l'apprendimento; alla fine del periodo delle lezioni, per la preparazione della relazione di esame, saranno resi disponibili gli appunti delle lezioni.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Contattare la docente morselli@dima.unige.it

Commissione d'esame

ELISABETTA ROBOTTI (Presidente)

FRANCESCA MORSELLI (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni in presenza, strettamente integrate con le attività del corso a cui è annesso il laboratorio.

Frequenza non inferiore ai 3/4 del corso. Compilazione e consegna di schede di lavoro (assegnate durante la lezione o come "compiti a casa"). Redazione e consegna (a turno) degli appunti delle lezioni.

ESAMI

Modalità d'esame

Relazione individuale sul percorso svolto.