GEOGRAFIA DEL TURISMO: NUOVI TURISMI PER NUOVI MERCATI

GEOGRAFIA DEL TURISMO: NUOVI TURISMI PER NUOVI MERCATI

_
iten
Codice
83691
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 9912 SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO (L-15) IMPERIA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-GGR/02
SEDE
IMPERIA (SCIENZE DEL TURISMO: IMPRESA, CULTURA E TERRITORIO)
periodo
2° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Vedi Obiettivi Formativi

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’insegnamento si propone di fornire conoscenze di base del fenomeno turistico attraverso l’analisi geografica dei territori visti nell’ottica della trasformazione operata nel tempo dalle attività turistiche, alla ricerca di invarianti che possano suggerire opportune classificazioni e paradigmi evolutivi. Attenzione specifica sarà volta all’analisi delle manifestazioni recenti della domanda turistica in relazione ai mutamenti nel comportamento e nei gusti del turista e delle modalità di fruizione della vacanza.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, eventuali lavori di gruppo

Presente su Aulaweb

Si        

PROGRAMMA/CONTENUTO

I principali temi trattati sono:

  • I numeri del turismo: arrivi, presenze, flussi e bacini di accoglienza;
  • turismo e geografia economica: la domanda e l’offerta;  la circolazione e i trasporti; l’occupazione;
  • turismo e geografia politica:  situazioni geopolitiche; politiche turistiche; sistemi e distretti;
  • tipologie di turismi: motivazioni; turismo naturalistico, etnologico, rurale, ecc.
  • turismo e ambiente: spazio visitato e spazio consumato; la misura degli impatti;

turismo e immagine: neotoponimi, letteratura, massmedia, cartografia, ecc.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

BAGNOLI L., Manuale di geografia del turismo, Torino, UTET, 2014 (terza edizione). I materiali integrativi saranno pubblicati su Aulaweb.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento studenti e laureandi si svolge il giorno MARTEDI' dalle ore 15 alle 17 c/o lo studio del docente al DISPO - Albergo dei poveri, Piazzale Brignole, 2 canc., Torre centrale, IV Piano, stanza 4/39b. Visti i numerosi impegni relativi ad attività istituzionali, si consiglia di verificare preventivamente via mail l'effettiva presenza del docente.

Commissione d'esame

GIAN MARCO UGOLINI (Presidente)

ANDREA ZANINI

SIMONA MORANDO

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, eventuali lavori di gruppo

Presente su Aulaweb

Si        

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno nel secondo semestre secondo il calendario a partire dalla settimana del 26 febbraio 2018.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Prova scritta con domande aperte a risposta breve, utili a verificare sia il livello di apprendimento dei contenuti del corso sia la capacità di espressione attraverso l’uso di vocabolario e terminologia adeguati..

Ripetizione dell’esame

Nel caso in cui lo Studente non superi l’esame o riporti un voto inferiore alle sue aspettative può ripetere l’esame solo un’ulteriore volta nell’ambito della medesima sessione (estiva, invernale)

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/09/2019 11:00 IMPERIA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione:

L’attività didattica si propone di fornire la conoscenza di tutti quegli elementi che costituiscono l’imprescindibile materia motivante dell’attività turistica e cioè il territorio. In particolare il corso si propone di favorire la comprensione dei risultati dell’attività antropica su di esso (paesaggio) e sulle altre forme materiali (edificato – manufatti e produzioni) e immateriali (portato e stratificazione culturale).

 

  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

Il corso si propone di mettere in grado di analizzare i territori e le destinazioni turistiche dal punto di vista della possibile attivazione e valorizzazione delle risorse naturali e antropiche presenti e potenziali, anche in riferimento alla domanda, ai suoi segmenti e alle sempre mutevoli esigenze che il mercato manifesta.

  • Autonomia di giudizio:

In relazione alla consistenza delle nozioni acquisite si raggiungerà una iniziale autonomia di giudizio confortata dalla capacità di mettere a sistema dati quantitativi e analisi qualitative.

  • Abilità comunicative:

Il corso fornisce gli elementi base per permettere di affrontare le tematiche legate al territorio e alle destinazioni turistiche con gli strumenti metodologici e le categorie classificatorie e terminologiche e comunicative appropriate.

  • Capacità di apprendimento:

Le nozioni acquisite permettono di formare un’iniziale capacità di analisi in relazione alle tematiche turistiche dei territori e delle destinazioni legate alla situazione presente a alle ipotesi di evoluzione.

Obblighi

Solo coloro che avranno frequentato con assiduità potranno essere valutati sui contenuti e/o sulle attività svolti durante le lezioni

 

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 

Obblighi

Gli studenti sono comunque tenuti a consultare periodicamente Aulaweb per informazioni aggiornate sul corso e sui materiali di studio integrativi.

Testi di studio

BAGNOLI L., Manuale di geografia del turismo, Torino, UTET, 2014 (terza edizione). I materiali integrativi saranno pubblicati su Aulaweb.

Modalità di accertamento

Prova scritta con domande aperte a risposta breve, utili a verificare sia il livello di apprendimento dei contenuti del corso sia la capacità di espressione attraverso l’uso di vocabolario e terminologia adeguati.

Ripetizione dell’esame

Nel caso in cui lo Studente non superi l’esame o riporti un voto inferiore alle sue aspettative può ripetere l’esame solo un’ulteriore volta nell’ambito della medesima sessione (estiva, invernale)