RICERCA OPERATIVA

RICERCA OPERATIVA

_
iten
Codice
63742
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 3° anno di 8698 ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP. (L-18) GENOVA

6 CFU al ° anno di 8697 ECONOMIA AZIENDALE (L-18) GENOVA

6 CFU al ° anno di 8699 ECONOMIA E COMMERCIO (L-33) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MAT/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ECONOMIA DELLE AZIENDE MARITTIME, LOGISTICA E TRASP.)
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso è finalizzato all’acquisizione delle nozioni di base per la formulazione e risoluzione di problemi di minimo costo / massimo profitto in presenza di risorse scarse nell’ambito della pianificazione strategica e operativa. L’apprendimento delle metodologie proposte è affiancato all’analisi di esempi campione di alcuni problemi fondamentali nella logistica e nei trasporti mediante l’utilizzo di software applicativi.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivo principale fornire agli studenti le nozioni di base della Ricerca Operativa più rilevanti per la pianificazione strategica ed operativa delle imprese, con particolare riferimento al settore della logistica e dei trasporti. Il corso è finalizzato allo sviluppo di modelli di ottimizzazione per la risoluzione di problemi decisionali complessi.

 

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali con utilizzo di PC in aula per proiezione slide, utilizzo di ambienti sw e consultazione pagine web

Presente su Aulaweb

Si   ☒  No ☐

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Coerentemente con le finalità del corso descritte sopra, i contenuti del corso sono i seguenti:

  1. Introduzione alla Ricerca Operativa
  2. Introduzione ai modelli decisionali e ai problemi di ottimizzazione
  3. Problemi di Programmazione Lineare (PL). Problemi prototipali: pianificazione della produzione (mono e multi-periodo), problemi di trasporto (mono e multi livello)
  4. Metodo grafico per la risoluzione di problemi di PL con 2 variabili decisionali
  5. Proprietà geometriche della PL. Vertici e soluzioni di base
  6. L'algoritmo del simplesso. Tableau del simplesso
  7. Risoluzione di problemi di PL in forma standard; problemi in forma standard di massimo profitto con vincoli di =; problemi di costo minimo con vincoli di >=
  8. Risoluzione di problemi di PL con soluzione iniziale ammissibile non nota: metodo di penalizzazione e metodo 2 fasi
  9. Formulazione e risoluzione problemi di PL con l’ambiente sw Lindo
  10. Formulazione e risoluzione di problemi di PL con Excel
  11. Teoria della dualità ed interpretazione economica. Valorizzazione delle risorse aziendali. Valore marginale delle risorse e costo marginale delle attività. Analisi di sensitività. Valutazioni di outsourcing.
  12. Problemi di ottimizzazione su rete. Grafi: definizioni di base
  13. Il problema del percorso ottimo e sue generalizzazioni
  14. Definizione delle infrastrutture a costo minimo
  15. Problemi di localizzazione: centro e mediana di un grafo
  16. Problemi di flusso massimo su reti: individuazione dei colli di bottiglia
  17. Generalizzazione dei problemi di flusso a costo minimo come problemi di PL: simplesso su rete
  18. Problemi di ottimizzazione binaria. Problema di capital budgeting. Problema di assegnamento
  19. Problemi di ottimizzazione discreta. Vincoli di interezza delle variabili. Metodi risolutivi: metodi enumerativi e piani di taglio
  20. Branch& Bound: approccio grafico.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Libro di testo di Riferimento adottato: F.S. Hillier, G.J. Lieberman, “Ricerca Operativa. Fondamenti”, IX Edizione, McGraw-Hill, Milano, 2010, capitoli 1-7 (parti indicate durante il corso)
  • Materiale reso disponibile su Aulaweb durante il corso

 

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Giovedì 12.30 - 13.30  

Commissione d'esame

ANNA FRANCA SCIOMACHEN (Presidente)

DANIELA AMBROSINO

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali con utilizzo di PC in aula per proiezione slide, utilizzo di ambienti sw e consultazione pagine web

Presente su Aulaweb

Si   ☒  No ☐

 

INIZIO LEZIONI

Sem: I

 

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

RICERCA OPERATIVA

ESAMI

Modalità d'esame

La verifica dell’apprendimento è effettuata tramite una prova scritta che prevede una parte di esercizi ed una parte di analisi critica e commento a soluzioni di problemi proposti. Alla prova scritta fa seguito un colloquio orale, obbligatorio in caso di voto pari o superiore a 27 nella prova scritta.

 Per sostenere l’esame è obbligatoria l’iscrizione on-line. 

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento è effettuata tramite una prova scritta che prevede una parte di esercizi ed una parte di analisi critica e commento a soluzioni di problemi proposti. Alla prova scritta fa seguito un colloquio orale, obbligatorio in caso di voto pari o superiore a 27 nella prova scritta

 Per sostenere l’esame è obbligatoria l’iscrizione on-line.

Ripetizione dell’esame

È possibile sostenere l’esame in qualsiasi appello; non sono previsti limiti al numero di volte in cui è possibile presentarsi in caso di mancato superamento dell’esame.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire competenze adeguate relative ai modelli e metodi per la risoluzione dei problemi prototipali di ottimizzazione lineare e di ottimizzazione su rete, ovvero problemi di massimizzazione del profitto o problemi di minimo costo in un contesto di pianificazione della produzione, logistica e trasporto.  
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di sviluppare in modo corretto modelli di ottimizzazione lineare, di risolverli con algoritmi ad hoc e di analizzarne i risultati in modo critico, proponendo anche azioni di miglioramento. Gli studenti devono dimostrare di aver acquisito tali competenze anche utilizzando alcuni dei principali risolutori sw nelle diverse fasi di analisi di un problema, dall’inserimento del modello alla sua risoluzione ed analisi dei risultati.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper riconoscere in modo autonomo ed efficace i modelli e i metodi di ottimizzazione più idonei da utilizzare per risolvere i problemi di base nel campo della logistica e dei trasporti, anche in presenza di un numero elevato di variabili decisionali, e di riuscire ad interpretarne correttamente i risultati.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono dimostrare di possedere adeguate capacità di analisi di un problema e dei possibili scenari risolutivi utilizzando una notazione adeguata ed un linguaggio appropriato che metta in luce le competenze delle metodologie acquisite, riuscendo a trasmettere in modo chiaro e sintetico agli interlocutori, specialisti e non, i concetti necessari.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di formulare in modo autonomo modelli di ottimizzazione e di supporto alle decisioni e di selezionare il metodo più efficace per la loro risoluzione, riuscendo a interpretare in modo corretto la soluzione ottenuta per la loro effettiva applicazione nel campo considerato.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 

Stesso programma e materiale di riferimento degli studenti frequentanti con medesime modalità di accertamento

Obblighi

 

Testi di studio

 

Modalità di accertamento

Esame    ☒ scritto ☒ orale  ☐   altro:

Ripetizione dell’esame