OPERATIONS MANAGEMENT

OPERATIONS MANAGEMENT

_
iten
Codice
80427
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 8707 MANAGEMENT (LM-77) GENOVA

6 CFU al 2° anno di 9007 DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO (LM-12) GENOVA

6 CFU al 1° anno di 9007 DESIGN DEL PRODOTTO E DELL'EVENTO (LM-12) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
SECS-P/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MANAGEMENT )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso mira a fornire agli studenti le conoscenze e competenze utili alla comprensione del ruolo del Management delle operazioni e dei processi nella creazione di valore, evidenziandone il fondamentale contributo alla acquisizione di un vantaggio competitivo durevole su scala globale. Il corso affronterà, sia in ottica di innovazione radicale che di innovazione incrementale, l’analisi e implementazione di principi, metodologie e strumenti relativi a molteplici contesti aziendali, dai cluster industriali high-tech ai servizi ad elevato contenuto relazionale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso mira a fornire agli studenti le conoscenze e competenze utili alla comprensione del ruolo del Management delle operazioni e dei processi nella creazione di valore, evidenziandone il fondamentale contributo alla acquisizione di un vantaggio competitivo durevole su scala globale. Il corso affronterà, sia in ottica di innovazione radicale che di innovazione incrementale, l’analisi e implementazione di principi, metodologie e strumenti relativi a molteplici contesti aziendali, dai cluster industriali high-tech ai servizi ad elevato contenuto relazionale.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, seminari operativi e interattivi tenuti da manager e imprenditori, lavori di gruppo da presentare e discutere, anche attraverso la simulazione relazione di situazioni aziendali, con manager e imprenditori.

Presente su Aulaweb

Si   X  No ☐

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il Management delle operazioni e dei processi nei processi decisionali strategici dell’impresa, della filiera produttiva e nella logica della rete

Il ruolo strategico dell’Operations Manager nella creazione di valore dei sistemi economici del XXI secolo

Management delle operations e clusters: i supply networks a livello mondiale

Gestione dei processi e creazione di innovazione

Il Supply Chain Management

La gestione degli acquisti e il Supplier Management

La misurazione e gestione economica della performance delle operations

Il Project Management: principi e strumenti operativi

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Bibliografia di riferimento

R.B. Chase, R.F. Jacobs, A. Grando, A. Sienesi, Operations Management, McGraw-Hill, Terza edizione, 2012

N. Slack, A. Brandon-Jones, R. Johnston, Beths, A. Vinelli, P. Romano, P. Danese, Gestione delle operations e dei processi, Pearson, 2013

Su Aulaweb sono fornite ampie indicazioni bibliografiche a supporto di specifici approfondimenti tematici per la preparazione dell'esame.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Mercoledì h 14,30-16,30 presso lo studio della docente (DIEC, studio I-1030)

Commissione d'esame

SILVIA BRUZZI (Presidente)

RICCARDO SPINELLI

GIORGIA PROFUMO

CLARA BENEVOLO

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali, analisi di casi, seminari operativi e interattivi tenuti da manager e imprenditori, lavori di gruppo da presentare e discutere, anche attraverso la simulazione relazione di situazioni aziendali, con manager e imprenditori.

Presente su Aulaweb

Si   X  No ☐

INIZIO LEZIONI

Sem: II

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

OPERATIONS MANAGEMENT

ESAMI

Modalità d'esame

Prova scritta e lavoro di gruppo per gli studenti frequentanti

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Esame scritto con domande aperte definite anche con il supporto di fonti di informazione economica, in modo da valutare il grado di apprendimento dello studente dei contenuti formativi, nonché la capacità di fare in autonomia dei collegamenti tra i diversi contenuti e di esprimere una valutazione critica e aggiornata degli stessi. Elaborazione autonoma e discussione, anche con tecniche di simulazione relazionale, con esperti esterni (in primis managers) di lavori di gruppo su specifiche tematiche inerenti la gestione delle operations e degli acquisti.

ALTRE INFORMAZIONI

Risultati di apprendimento previsti

Gli studenti acquisiranno adeguate conoscenze e un’efficace capacità di comprensione

  1. dei principi, metodologie e strumenti che governano l’operations management;
  2. del ruolo strategico dell’operations management e degli acquisti nei processi di creazione del valore a livello aziendale e sistemico;
  3. delle sfide che l’innovazione offre per migliorare l’efficienza e l’efficacia della produzione industriale e dei servizi;
  4. delle grandi trasformazioni che l’innovazione sta producendo a livello industriale, modificando le leve della competizione su scala globale;
  5. delle realtà di eccellenza nel campo del management delle operazioni e dei processi, anche a fini occupazionali;

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

 

Gli studenti saranno in grado di:

  1. applicare principi, strumenti e modelli di management delle operations e di supplier management a specifiche realtà rappresentative della realtà industriale del XXI secolo (es. cluster high-tech, servizi B2B e B2C ad elevato contenuto relazionale, etc.);
  2. argomentare e discutere con esperti della disciplina le principali opportunità e criticità dell’operations management, applicandole a diversi contesti di business e operativi;
  3. affrontare i processi decisionali aziendali in una logica di project management e problem solving.

 

Autonomia di giudizio: gli studenti sapranno utilizzare i principi teorici e applicare gli strumenti operativi della disciplina in diversi contesti aziendali e di business, sviluppando una propria capacità critica, necessaria alla comprensione dei principali issues del dibattito scientifico e operativo.

Abilità comunicative: gli studenti sapranno utilizzare il linguaggio tecnico specialistico della materia in modo da poter sviluppare un dialogo costruttivo con gli specialisti della materia e con gli specialisti delle diverse funzioni aziendali.

Capacità di apprendimento: gli studenti sapranno sviluppare autonome capacità di apprendimento, in modo da poter approfondire le principali della disciplina nell’ambito della propria carriera professionale.

 

Propedeuticità

L'insegnamento non prevede propedeuticità.

 

Prerequisiti

Per meglio affrontare il corso la familiarità con alcune competenze acquisite nell'ambito di insegnamenti del triennio è  altamente raccomandata:

  1. Filiera produttiva e settori economici
  2. Economie di scopo, scala, esperienza
  3. Classificazioni di costo
  4. Fonti del vantaggio competitivo
  5. Le strutture organizzative
  6. Approcci manageriali production-driven e market-driven
  7. Specificità dei mercati BtB e BtC
  8. Ricerche di mercato
  9. Strategie di corporate e competitive
  10. La gestione finanziaria: cash flow e capitale circolante (working capital)
  11. Media, varianza e indicatore