DIRITTO DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE

DIRITTO DELLE OPERAZIONI STRAORDINARIE

_
iten
Codice
64415
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 2° anno di 8706 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO (LM-77) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/04
SEDE
GENOVA (AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO )
periodo
1° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso di Diritto delle Operazioni Straordinarie ha ad oggetto l’approfondimento degli istituti di diritto societario attinenti a operazioni di finanza straordinaria. Partendo dalle nozioni istituzionali in tema di formazione e variazione del capitale, di fusione e di scissione - già acquisite nel corso di Diritto Commerciale previsto da tutti i corsi di studio di laurea triennale - viene svolta una analisi specialistica e approfondita della disciplina giuridica delle operazioni di aumento e riduzione del capitale, ovvero di concentrazione, riorganizzazione, ristrutturazione dell’impresa societaria (fusioni e scissioni) o dei relativi assetti proprietari. La tematica viene trattata con riguardo alle società azionarie, in particolare, quotate in borsa. Si farà frequente ricorso a casi e materiali pratici.

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Analisi di casi.

Presente su Aulaweb

Si

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I

1 -     Le funzioni del "capitale" nelle società azionarie

2 -     Capitale e patrimonio

3 -     Conferimenti, apporti e finanziamenti dei soci

4 -     Conferimenti non in denaro

5 -     Variazioni del capitale: l'aumento ...

6 -     (segue) ... e la riduzione

 

Parte II

7 -     Aumento di capitale e conferimento d'azienda: forme e funzioni

8 -     Forme e funzioni della fusione

9 -     Tutela dei soci e rapporto di cambio

10 -    Tutela dei creditori e diritto di opposizione

11 -    Forme e funzioni della scissione

12 -    Tutela dei soci e dei creditori

13 -    Scissione non proporzionale

14 -    Merger Leveraged Buy-Out

 

Parte III

15 -    Operazioni Straordinarie e informazioni di mercato

16 -    Operazioni Straordinarie e operazioni con parti correlate

 

Il Programma dell'opzione da 6 CFU è il medesimo, fatta eccezione per le sezioni da 13 (compresa) a 16 che non sono richieste:

 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Gli argomenti del corso sono stati già oggetto di studio, a livello istituzionale, nel corso di Diritto Commerciale previsto da tutti i piani di studio di laurea triennale.

Tali argomenti, tuttavia, dovranno essere nuovamente studiati e acquisiti con un maggior grado di consapevolezza e approfondimento.

Durante il corso, la materia verrà trattata mediante l'utilizzo di casistica giurisprudenziale e casi pratici.

A parte materiali specifici, che saranno direttamente consegnati e discussi durante le lezioni, ai fini della preparazione dell'esame si richiede lo studio dei seguenti testi:

 

  1. AA.VV., Diritto delle società. Manuale breve, 5° ed, Giuffrè, 2012, capitolo IV (patrimonio, capitale e bilancio).
  2. G.F. CAMPOBASSO, Diritto Commerciale, vol. 2, Diritto delle Società (9° ed. 2015), capitoli IV, paragrafi 18-23 e XIV, paragrafi 3-9
  3. R. PERROTTA – L. BERTOLI, Le Operazioni Straordinarie, Giuffrè, 2015, Parte I, paragrafi 1-10; Parte II, paragrafi 1-19 e Parte III, paragrafi 1-13 e 20-21.

Per coloro che scelgono il programma da 6 CFU sono richieste le letture di cui ai punti 1, 2 e 3, Parte I e Parte II.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: E-mail: domenichini@economia.unige.it Orario ricevimento: al termine delle lezioni oppure su appuntamento da prendere tramite email

Commissione d'esame

GIOVANNI DOMENICHINI (Presidente)

FRANCESCA LETIZIA VERCELLINO

GIORGIO SEMINO

ANDREA PERICU

MARCO ARATO

STEFANO CACCHI PESSANI

LEZIONI

Modalità didattiche

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Analisi di casi.

Presente su Aulaweb

Si

INIZIO LEZIONI

Sem: I°

dal 17 settembre al 14 dicembre 2018

 

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

L'esame si svolge in unica prova, solo orale.

Nella prova orale saranno verificati:

•      la conoscenza istituzionale della disciplina e delle nozioni giuridiche, relativamente agli argomenti del corso;

•      la capacità di esporre disciplina e nozioni giuridiche con appropriata forma e corretti termini tecnici;

•      l'apprendimento della disciplina giuridica e delle nozioni giuridiche oggetto di analisi specifica durante il corso.

Nella determinazione del voto finale "pesano" tutti e tre gli aspetti ora indicati, i quali sono peraltro esposti in progressione logica (nel senso che la mancanza della conoscenza istituzionale della materia impedisce anche l'accesso ai punti successivi).

Ripetizione dell’esame

Esame ripetibile con salto di appello purché non comporti anche salto di sessione.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
09/09/2019 09:00 GENOVA Orale