DIRITTO TRIBUTARIO PROGREDITO

DIRITTO TRIBUTARIO PROGREDITO

_
iten
Codice
59840
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
9 cfu al 2° anno di 8706 AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO (LM-77) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
IUS/12
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha come obiettivi principali: - una formazione specialistica dello studente in ambiti della materia tributaria (processo tributario, fiscalità delle operazioni straordinarie d’impresa, diritto europeo ed internazionale tributario) particolarmente rilevanti per l’accesso alla professione del dottore commercialista ed in generale per le attività amministrative d’impresa di alta direzione; - lo sviluppo di una capacità dello studente al ragionamento giuridico applicato agli ambiti di materia suddetti.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Il corso ha come obiettivi principali:

  • una formazione specialistica dello studente in ambiti della materia tributaria (fiscalità delle operazioni straordinarie d’impresa, diritto europeo ed internazionale tributario, processo tributario) particolarmente rilevanti per l’accesso alla professione del dottore commercialista ed in generale per le attività amministrative d’impresa di alta direzione;
  • lo sviluppo di una capacità dello studente al ragionamento giuridico applicato agli ambiti di materia suddetti.

Modalità didattiche

Il corso è articolato in lezioni frontali. 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Parte I – Diritto europeo e internazionale tributario

  • Le fonti e l’interpretazione del diritto tributario europeo
  • Le norme fiscali del Trattato UE, il principio di non discriminazione fiscale e le libertà fondamentali; le rule of reason; le misure antifrode e antiabuso. I principi di coerenza e di proporzionalità; le direttive comunitarie
  • Libera concorrenza e aiuti di Stato; concorrenza fiscale dannosa e codice di condotta
  • Le fonti e l’interpretazione del diritto internazionale tributario
  • Il modello di convenzione OCDE contro le doppie imposizioni
  • Ambito di applicazione dei trattati contro le doppie imposizioni; residenza convenzionale
  • La stabile organizzazione, gli utili di impresa e i prezzi di trasferimento
  • I dividendi, gli interessi, i canoni e i redditi di capitale
  • I redditi da lavoro subordinato, il reddito di artisti e sportivi, studenti e professori
  • I metodi bilaterali di eliminazione della doppia imposizione e le pratiche elusive internazionali
  • Il divieto di discriminazione nei trattati internazionali
  • Procedure amichevoli e arbitrato. Scambio di informazioni e verifiche simultanee. L'assistenza nella riscossione.

 

Parte II – Fiscalità delle operazioni di gestione straordinaria:

  • Il trasferimento dell’azienda e di partecipazioni di controllo e di collegamento
  • Gli scambi di partecipazioni
  • La fusione e la scissione
  • La trasformazione delle società e la trasformazione eterogenea
  • La liquidazione ordinaria, il fallimento e la liquidazione coatta amministrativa

 

Parte III - Processo tributario:

  • Le norme generali; la giurisdizione e la competenza
  • Le parti e gli atti processuali
  • Le azioni di impugnazione e le azioni di rimborso. La tutela cautelare
  • Il giudizio di primo grado
  • Le prove
  • Sospensione, interruzione ed estinzione del processo
  • La decisione della causa
  • L’appello;
  • Il ricorso per cassazione e il giudizio di rinvio
  • La revocazione
  • Il giudizio di ottemperanza

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Parte I sul diritto tributario europeo e internazionale:

  • Tarigo P., Diritto internazionale tributario, Giappichelli, Torino, 2018.
  • il solo capitolo undicesimo (La fiscalità dell'Unione Europea) del volume 2 Parte speciale di Tesauro F., Istituzioni di diritto tributario, ultima edizione (circa 20 pagine).

Parte II sulla fiscalità delle operazioni straordinarie:

  • Zizzo G., Le vicende straordinarie nel reddito d’impresa, in Falsitta G.,

Manuale di diritto tributario, Parte speciale, Cedam, Padova, ultima edizione.

 

Parte III sul processo tributario (a scelta dello studente):

  • Basilavecchia M., Funzione impositiva e forme di tutela. Lezioni sul processo tributario, Giappichelli, Torino, ultima ed. (esclusi cap. X L’attività di accert. e cap. XII L’attività di riscossione e i rimborsi)
  • Tesauro F., Manuale del processo tributario, Giappichelli, Torino, ultima edizione.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il Docente riceve gli Studenti che si presentano in aula al termine di ogni lezione del semestre di riferimento

Commissione d'esame

PAOLA TARIGO (Presidente)

PAOLA MARONGIU

GIULIA BIASCI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso è articolato in lezioni frontali. 

INIZIO LEZIONI

26 febbr. 2018 - 1 giu. 2018 (2° semestre)

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

La preparazione dello studente è accertata mediante due prove di esame scritte, ciascuna sviluppata in un numero di domande e in un tempo di elaborazione della risposta che consentono allo studente di sviluppare una risposta ragionata e al docente di apprezzare al meglio la qualità della preparazione. La prima prova di esame è concentrata sul diritto europeo ed internazionale tributario e sulla fiscalità delle operazioni straordinarie; la seconda sul processo tributario. Modelli delle prove di esame ed altre informazioni sono visibili tramite aula web.

Ripetizione dell’esame

Non è previsto il salto d’appello, qualunque sia la votazione insufficiente riportata nella prova d’esame e qualunque sia il numero di appelli della sessione d’esame.

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
10/09/2019 10:30 GENOVA Scritto

ALTRE INFORMAZIONI

Eventuali propedeuticità e/o pre requisiti consigliati

Per le propedeuticità si rimanda alla consultazione del sito di Ateneo alla sezione

http://www.unige.it/regolamenti/studenti/, ove sono pubblicati i Regolamenti didattici dei Corsi di Studio

Quanto a prerequisiti consigliati, il corso richiede, in generale, la conoscenza degli istituti fondamentali del corso di Diritto Tributario della triennale.

Con particolare riguardo alla Parte II, richiede, altresì, conoscenze in materia di bilancio, d’esercizio e consolidato, di principi contabili nazionali ed internazionali, nonché delle operazioni straordinarie d’impresa oggetto dei corsi di Diritto commerciale e aziendalistici.

Informazioni aggiuntive per gli studenti non frequentanti

 

Modalità didattiche

 

Obblighi

 

Testi di studio

Parte I sul diritto tributario europeo e internazionale:

  • Cordeiro Guerra R., Diritto tributario internazionale, Cedam, Padova, ultima edizione;

 

Parte II sulla fiscalità delle operazioni straordinarie:

  • Zizzo G., Le vicende straordinarie nel reddito d’impresa, in Falsitta G.,

Manuale di diritto tributario, Parte speciale, Cedam, Padova, ultima edizione;

 

Parte III sul processo tributario:

  • Tesauro F., Manuale del processo tributario, Giappichelli, ultima edizione.

 

Modalità di accertamento

Esame    ☒ scritto ☐ orale  ☐   altro:

Ripetizione dell’esame

Non è previsto il salto d’appello, qualunque sia la votazione insufficiente riportata nella prova d’esame e qualunque sia il numero di appelli della sessione d’esame.

 

Risultati di apprendimento previsti

  • Conoscenza e comprensione Gli studenti devono acquisire adeguate conoscenze e un'efficace capacità di comprensione degli istituti fondamentali del diritto europeo ed internazionale tributario, nonché della tassazione delle riorganizzazioni societarie.
  • Capacità di applicare conoscenza e comprensione Gli studenti devono essere in grado di applicare le conoscenze acquisite sul diritto europeo ed internazionale tributario, nonché sulla tassazione delle riorganizzazioni societarie. Devono essere in grado, inoltre, di comprendere e risolvere problemi riferiti a suddetti ambiti di materia tributaria.
  • Autonomia di giudizio Gli studenti devono saper utilizzare sia sul piano concettuale che su quello operativo le conoscenze acquisite sul diritto europeo ed internazionale tributario, nonché sulla tassazione delle riorganizzazioni societarie con autonoma capacità di valutazione e con abilità nei diversi contesti applicativi in modo da apprezzare criticamente i suddetti istituti tributari.
  • Abilità comunicative Gli studenti devono acquisire il linguaggio tecnico della tassazione internazionale, nonché quello specialistico relativo alla fiscalità delle operazioni straordinarie d’impresa. Ciò, per comunicare in modo chiaro e senza ambiguità con interlocutori specialisti e non specialisti.
  • Capacità di apprendimento Gli studenti devono sviluppare adeguate capacità di apprendimento che consentano loro di continuare ad approfondire in modo autonomo le principali tematiche della disciplina soprattutto nei contesti lavorativi in cui si troveranno ad operare.