METODOLOGIA PROFESSIONALE E DEONTOLOGIA

METODOLOGIA PROFESSIONALE E DEONTOLOGIA

_
iten
Codice
66851
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
3 cfu al 3° anno di 9299 ASSISTENZA SANITARIA (L/SNT4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/50
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ASSISTENZA SANITARIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone l’obiettivo di  compiere una rapida disamina sui meccanismi che stanno alla base del funzionamento dell’organizzazione del sistema sanitario in genere , alla luce della modifica dei bisogni di salute e dei cambiamenti economici e culturali che stanno avvenendo nella società  all’inizio del terzo millennio e di che cosa questo comporti per la figura dell’assistente sanitario  e per i suoi compiti e i suoi doveri come professionista.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire conoscenze sulle strutture sanitarie ospedaliere e territoriali e sul loro funzionamento; acquisire strumenti teorici ed operativi che orientino i discenti nell’ambito delle relazioni umane, del marketing, della mediazione in caso di conflittualità, nella gestione dei flussi finanziari e del controllo di gestione.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso gli studenti avranno un’idea sintetica ma completa:

  • della storia dei principali sistemi sanitari in Europa e nel mondo, Italia compresa, e della loro evoluzione nel tempo;
  • della parallela evoluzione della domanda e della spesa per la salute;
  • dei necessari meccanismi economici di compensazione per continuare a fornire prestazioni efficaci ed efficienti, salvaguardando nel contempo, ove possibile, universalità ed equità nell’erogazione di tali servizi;
  • degli strumenti per quantificare e applicare tali meccanismi di compensazione (sistemi di controllo e di governo della spesa sanitaria e di pianificazione sanitaria in genere);
  • dei conflitti e delle opportunità con cui la figura professionale di assistente sanitario può avere a che fare in tal caso, dal punto di vista delle competenze, della deontologia e di una sua diversa gestione ed allocazione alla luce dell’evoluzione in atto nei bisogni di salute e nell’organizzazione del sistema sanitario stesso

Modalità didattiche

l corso si avvarrà di:

lezioni frontali, anche con l’ausilio di slide;

della discussione di casi concreti e di esercitazioni in aula e/o di simulazioni

PROGRAMMA/CONTENUTO

Si inizierà con una breve trattazione in merito alle caratteristiche e alle modifiche che il concetto di welfare ha subito  negli ultimi anni e con una parallela disamina, in merito alle modifiche conseguentemente avvenute nei  sistemi sanitari, in Italia e all’estero ( sistemi sanitari europei, versus sistema sanitario americano, per esempio).

Si continuerà parlando delle modifiche avvenute nella spesa sanitaria in ragione dell’evoluzione del bisogno di salute e dei meccanismi messi in opera per quantificare e controllare questa spesa, garantendo, nel frattempo, il più possibile, l’equità di accesso da parte degli utenti e l’appropriatezza e l’efficienza nell’erogazione delle prestazioni ospedaliere e territoriali.

Occorrerà , infine,   sviscerare la struttura organizzativa del sistema  sanitario e  le metodiche utilizzate per la sua gestione e la valutazione del suo funzionamento, nonché per la gestione del capitale umano che in esso opera .

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI D’ESAME:

  • F. Gianfrate “Economia e management dei servizi sanitari” Tecniche Nuove : Capitolo 1; 2; 3; 4 fino al paragrafo 4.7.1 compreso; 5.0, 5.1, 5.1.1, 5.4, 5.4.1, 5.4.2,5.5, 5.6, 5.6.1, 5.6.2, 5.10, 5.10.1, 5.11; 6.0; 6.1; 6.2; 6.2.1; 6.2.2; 6.3; 6.4; 6.5; 6.6; 6.6.1; 6.6.2; 6.6.3; 6.7; 6.9; 6.9.1; 6.9.2; 6.10; 6.12; 6.13; 6.13.1; 6.13.2; 6.13.3; 6.13.4; 6.13.5; capitolo 8; capitolo 9
  • L. Manzoli, P. Villari, A. Boccia “Epidemiologia e management in sanità” edi – ermes

A complemento del contenuto dei due testi d’esame,

verranno fornite anche slide di supporto utilizzate durante le lezioni in aula.

 

 

TESTI D’APPROFONDIMENTO CONSIGLIATI:

- a cura di L. Anolli "Psicologia della comunicazione" Il Mulino Strumenti

- N. Comodo, G. Maciocco "Igiene e sanità pubblica" Carocci Faber

- a cura di Walter Ricciardi “Igiene Medicina Preventiva Sanità Pubblica” Idelson Gnocchi

- a cura di Paolo Tedeschi, Valeria Tozzi “Il governo della domanda. Tutela della salute, committenza, programmazione-acquisto-controllo” McGraw-Hill

- P.Rotondi, A.Saggin “Persona e organizzazione, sviluppare competenze per valorizzarsi in sanità” McGraw-Hill

- a cura di P.Argentero, C.G.Cortese, C.Piccardo “Psicologia delle risorse umane” Raffaello Cortina Editore

- C. Sansavini "L'arte di vendere" Giunti Demetra

- C. Sansavini "Parlare in pubblico" Giunti Demetra

- V. Caprioglio "L'arte di comunicare"  Riza Scienze e Salute

- A cura di G. Magi "I 36 stratagemmi - L'arte segreta della strategia cinese per trionfare in ogni campo della vita quotidiana" Edizioni Il punto d'incontro

- W. Ury " Il no positivo" TEA Professional

- J. Marson "Come imparare a dire di no senza sensi di colpa" Newton Compton Editori

- P. Bastianoni, A. Simonelli "Il colloquio psicologico" Carocci Le Bussole

- A. Reffieuna "Le relazioni sociali in classe: il test sociometrico" Carocci Le Bussole

- C. Albanesi "I gruppi di autoaiuto" Carocci Le Bussole

- F. Dell'Orto Garzonio, P. Taccani " Conoscere la vecchiaia" Carocci Faber

- F. Franzoni, M. Anconelli "La rete dei servizi alla persona" Carocci Faber

- A. Federici, A.Lussu, M. Tortorelli "La relazione e l'operatore socio sanitario" Carocci Faber

- E. Giusti, L.Masiello "Il counseling sanitario" Carocci Faber

- R.Tresoldi “Scrivere e presentare rapporti e relazioni” De Vecchi

- a cura della Fondazione Zoè "La comunicazione della salute. Un manuale" Raffaello Cortina Editore

- I.Cavicchi" Sanità Un libro bianco per discutere" Edizioni Dedalo

- R. Alfieri " Le idee che nuocciono alla salute" Francoangeli

- D. Francese " Sanità S.P.A." Newton Compton Editori

- Granchi & Partners “Nuovi modelli di coaching” De Vecchi

- D.J.Siegel “Mindfulness e cervello” Raffaello Cortina Editore

- B. Stahl, E. Goldstein “Il programma Mindfulness” Essere Felici

- P. Boschi, L. Sprugnoli “Gestire il tempo” Giunti Deserta

- R. B. Cialdini “Le armi della persuasione” Giunti

- P. Ekman “I volti della menzogna” Giunti

- T. Buzan, C. Griffiths “Le mappe mentali per il mondo del lavoro” BBC Alessio Roberti Editore Srl

- A.V. “Il welfare state è ancora sostenibile?” RBA Italia SrL pubblicazione quindicinale

- M. Becciu, A. Rita Colasanti “ Prevenzione e salute mentale. Manuale di psicologia preventiva” FrancoAngeli

- M. Reeves, K. Haanaes, J. Sinha “ La strategia delle strategie” EGEA

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Si riceve su appuntamento, previa comunicazione via mail e/o chiamata telefonica: isabella.scopsi@asl3.liguria.it   cellulare 349/7789558

Commissione d'esame

DONATELLA PANATTO (Presidente)

ISABELLA SCOPSI

DANIELA AMICIZIA

LEZIONI

Modalità didattiche

l corso si avvarrà di:

lezioni frontali, anche con l’ausilio di slide;

della discussione di casi concreti e di esercitazioni in aula e/o di simulazioni

INIZIO LEZIONI

Il presente corso, che fa parte degli insegnamenti del terzo anno e del primo semestre, ha la durata di trenta ore e verrà completato fra l’1/10/2017 e il 31/12/2017 (il calendario delle lezioni, al momento, deve essere ancora stabilito) 

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolgerà in forma scritta tramite quindici domande chiuse a risposta multipla e una domanda a risposta aperta. Ogni risposta esatta avrà il valore di 2 punti.

Modalità di accertamento

In sede d’esame il candidato deve dimostrare:

  • la conoscenza delle caratteristiche dei sistemi sanitari e di welfare più noti, sia lungo l’asse storico ( sistema prussiano), sia lungo l’asse geografico (sistema spagnolo, sistema americano);
  • la conoscenza dell’evoluzione del bisogno di salute e della relativa spesa, in Italia, e i vari sistemi utilizzati, di volta in volta, per farvi fronte;
  • la conoscenza delle principali strutture organizzative che presiedono al funzionamento del nostro sistema sanitario;
  • la conoscenza delle problematiche  connesse al difficile equilibrio fra universalità nell’accesso e equità nell’erogazione delle prestazioni, efficienza ed efficacia delle stesse e contenimento della spesa sanitaria;
  • la conoscenza delle modifiche nella mission a cui si deve uniformare, di conseguenza, il personale sanitario nella sua attività quotidiana con le problematiche connesse (burn out, formazione in itinere, riallocazione delle risorse)