TEORIE E MODELLI ASSISTENZIALI

TEORIE E MODELLI ASSISTENZIALI

_
iten
Codice
67934
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 1° anno di 9278 OSTETRICIA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/47
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (OSTETRICIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti le principali Teorie ed i Modelli ostetrici da applicare nella  

        relazione di cura.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di conoscere e poter applicare,

i concetti ed i modelli appresi  nella relazione di cura.

Modalità didattiche

Lettura, commenti e riflessioni basate su dispense sui vari argomenti trattati, preparate e fornite agli studenti. Ove  e quando occorra, uso di slide o filmati con proiettore multimediale.

Lavori di gruppo e  tecnica del role playing (simulazione di situazioni reali).

PROGRAMMA/CONTENUTO

  1. Terminologia nella Disciplina Ostetrica:    scienza, metodo, conoscenza, concetti, fenomeno, teoria, definizioni, modelli, matrice disciplinaria,

                                                                                                                                                meta paradigma, paradigmi.                  

  1. La  Disciplina Ostetrica o Midwifery:
  • Midwifery come arte.
  • Valore sociale della Midwifery.
  • Definizione attuale di Midwifery nel mondo.
  • Definizione attuale di Disciplina Ostetrica.

3)Il Sistema filosofico nella Midwifery:

  • Definizione.
  • Il Sistema filosofico della Disciplina Ostetrica

         (archetipico e postmoderno).

4)Teorie e modelli della Disciplina Ostetrica:

  • Modelli teorici
  • Teorie applicate alla Disciplina Ostetrica:

                        -    Teoria olistica di Smuts;

                        -    Teoria dei bisogni di Maslow;

              -    Teoria della salutogenesi di Antonovsky: l’origine della salute;

                        -    Il modello fisiologico secondo Gordon e sua applicazione nella

                              Disciplina Ostetrica;

             -    11 categorie di applicazioni nella  Disciplina Ostetrica;

5)  “ Prendersi cura” nella Disciplina Ostetrica:

  • L’arte di curare ed il mondo femminile.
  • Significato di “cura” e “prendersi cura”.
  • Cura della nascita e delle malattie delle donne.
  • “Prendersi cura” nel Codice Deontologico dell’ostetrica

(accenni ad autonomia, beneficità, equità).

  • “Prendersi cura” e percorsi assistenziali.
  • Pianificazione e continuità assistenziale.

 

6)  Il ciclo della vita umana:

 

  • Definizione.
  • Omeostasi, stress ed adattamento.
  • Il  ciclo della vita umana nella Disciplina Ostetrica;
  • Crescita e sviluppo fisico e psicosociale:

             Le fasi della vita:

                              -  Periodo prenatale

                     -  Infanzia  (1/24 mesi)

                     -   Periodo prescolare  (24 mesi/ 3 anni e 3/6 anni)

                     -   Fanciullezza (6/11 anni)

                     -   Adolescenza (13/19 anni)

                     -   Età adulta (prima età 20/40 anni ed età di mezzo 40/65

                          anni)

                     -    Vecchiaia  (oltre 65 anni)

                     -    Morte  (ultimo stadio del ciclo vitale).

 

  7)  “Caring” (prendersi cura) della persona nella sua intierezza:    La relazione terapeutica.

  • La conoscenza racchiusa nella pratica infermieristica:

                      - Differenza tra conoscenza pratica e teorica

                      - Conoscenza della Competenza Pratica

                      - Ampliare la conoscenza pratica

                      - Attività non pianificate

                      - Conclusioni

  8)  Il Modello Dreyfus: L’abilità applicata all’infermieristica:

  • Metodo
  • Livelli di competenza:

                      - Stadio 1: Novizio

                           - Stadio 2: Principiante avanzato

                           - Stadio 3: Competente

                           - Stadio 4: Abile

                           - Stadio 5: Esperto

  • Significato dell’esperienza.

 

  9)  Competenze organizzative e relative al ruolo lavorativo:

  • Competenze organizzative e relative al ruolo lavorativo.
  • Strumenti per la valutazione delle competenze (Scala Guilbert) (accenni)

TESTI/BIBLIOGRAFIA

TESTI/BIBLIOGRAFIA:

  •  “La Disciplina Ostetrica “ –  Teoria,  pratica e organizzazione della professione - Seconda Edizione -  di  Miriam GUANA e AAVV –

Edizioni   Mc Graw Hill;

 

 

  • “L’eccellenza nella Pratica dell’Infermiere”  -  L’apprendimento basato sull’esperienza. - Edizione Italiana a cura di Carlo Calamandrei e Laura Rasero – Edizioni Mc Graw Hill;
  • “La teoria del Nursing” -  Utilizzazione ed applicazione – Terza Edizione di Martha

 

  • Raile Alligood ed Ann Marriner Tomey – Edizione Italiana a cura di Carlo Calamandrei – Edizioni Mc Graw Hill
  • “Arte e scienza della Midwifery – L’Ostetrica oggi”  di Miriam Guana e Floriana Lucchini – CIC Edizioni Internazionali.

Uso di articoli di aggiornamento da riviste professionali

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento studenti previo appuntamento via mail:  carlaepino @alice.it

Commissione d'esame

SIMONE FERRERO (Presidente)

LUCIA PIANO

MAURO PALUMBO

ANTONIO GUERCI

ROSSELLA BUDASSI

CARLA FERONE

LEZIONI

Modalità didattiche

Lettura, commenti e riflessioni basate su dispense sui vari argomenti trattati, preparate e fornite agli studenti. Ove  e quando occorra, uso di slide o filmati con proiettore multimediale.

Lavori di gruppo e  tecnica del role playing (simulazione di situazioni reali).

INIZIO LEZIONI

 Vedi calendario pubblicato su aula web.

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

L’esame si compone di una serie di domande chiuse a scelta multipla che comprendono l’intero programma.