PSICOSOMATICA

PSICOSOMATICA

_
iten
Codice
68032
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 2° anno di 9278 OSTETRICIA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-PSI/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (OSTETRICIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso si propone di descrivere i modelli attuali di lettura del rapporto tra psiche e soma intese come espressione di due realtà teoreticamente determinate di un’unità inscindibile.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La  psicosomatica  è la disciplina che studia i legami tra lo psichico e il somatico, cioè tra i fattori psicologici e quelli fisiologici nell'origine e/o nel mantenimento delle malattie. Obiettivo generale del corso è articolare il grado di complessità conoscitiva nel quale si inseriscono le manifestazioni psicosomatiche. Verranno illustrati diversi approcci alle manifestazioni psicosomatiche partendo dai modelli teorici psicoanalitici sino ad arrivare a quelli neurofisiologici, con particolare attenzione alla psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI). Inoltre, saranno illustrati alcune metodiche per la gestione dello stress che hanno dimostrato positive ricadute nella riduzione della manifestazioni psicosomatiche.

Modalità didattiche

La modalità didattica è sia frontale sia partecipativa

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il modello psicoanalitico, isteria, isteria arcaica e forclusione. Alessitimia. Approccio fenomenologico al corpo: “avere un corpo” ed “essere un corpo”. Basi fisiologiche della percezione corporea, dello schema corporeo e dell’immagine del corpo/sé. Basi fisiologiche della percezione emozionale del corpo e del mondo esterno: il concetto di marcatore somatico. Rapporto tra Teoria della Mente e costruzione del sé corporeo. Strumenti per la valutazione dell’immagine corporea. Strumenti per la valutazione della Teoria della mente.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Joyce MCCougall,  I teatri del corpo. Un approccio psicoanalitico ai disturbi psicosomatici. Raffaello cortina editore (1995).
  • Dale Purves, George J Augustine, David Fitzpatrick, William C. Hall, Anthony-Samuel Lamantia, L.E. White, Neuroscienze, Zanichelli (2013).
  • Serino A., Haggard P. Touch and the body, Neuroscience and Biobehavioral Reviews 34 (2010) 224–236
  • Articoli discussi durante le lezione sulla base degli interessi degli studenti.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Giovedì 18 – 19 Padiglione specialità Piano Fondi S. Martino Si prega di contattare il docente via email per assicurarsi della sua presenza

Commissione d'esame

GIANCARLO ICARDI (Presidente)

ELISA FERRO (Presidente)

DOMENICO AVENOSO

ANDREA BRUGNOLO

MARIA ROSARIA MASCOLO

LEZIONI

Modalità didattiche

La modalità didattica è sia frontale sia partecipativa

INIZIO LEZIONI

Secondo semestre

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame consiste nella stesura di una tesina e nella discussione orale dell’elaborato presentato. La tesina dovrà essere inviata al docente dieci giorni prima rispetto alla data di esame.

 

Modalità di accertamento

L'esame permetterà di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti: conoscenza delle nozioni del programma,  valutazione delle capacità di ragionamento tramite quesiti specifici, capacità di esposizione tramite accertamento orale.