ASSISTENZA OSTETRICA IN TRAVAGLIO E PARTO

ASSISTENZA OSTETRICA IN TRAVAGLIO E PARTO

_
iten
Codice
68012
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
2 cfu al 2° anno di 9278 OSTETRICIA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/47
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (OSTETRICIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso prevede la spiegazione delle varie fasi del travaglio e del parto in una gravidanza a basso rischio.

Sostegno alla donna nelle varie fasi del travaglio

Assistenza al parto spontaneo

E’ inoltre previsto l’insegnamento delle basi della sutura vagino-perineale di I-II grado

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente deve conoscere le modalità di sostegno della donna nelle varie fasi del travaglio.

Deve conoscere i vari protocolli per la prevenzione dell’infezione da GBS

Sorvegliare il travaglio a basso rischio attraverso il partogramma

Conoscere i fenomeni dinamici e meccanici del travaglio

Conoscere le caratteristiche del liquido amniotico

L’assistenza al parto, al parto in acqua e a domicilio

Assistenza al secondamento

Riconoscere la tipologia di lacerazione e saperne eseguire la sutura

Conoscere le modalità di esecuzione della perineotomia e collaborare con il medico alla sutura

Conoscere e saper eseguire i principali esami ematici per la donna e il neonato

Saper eseguire la raccolta del sangue cordonale

Modalità didattiche

LEZIONI INTERATTIVE

CASI CLINICI

FILMATI

SLIDE

PROGRAMMA/CONTENUTO

  • PRODROMI DI TRAVAGLIO IL SOSTEGNO CHE L’OSTETRICA DEVE OFFRIRE ALLA DONNA
  • LA CONTRAZIONE – PARAMETRI DELLA CONTRAZIONE (CENNI)
  • FISIOLOGIA DEL TRAVAGLIO
  • DIAGNOSI DI TRAVAGLIO
  • CURVA CERVIMETRICA DI FRIEDMAN (CENNI)
  • BISHOP SCORE (CENNI)
  • GBS, PROTOCOLLO DELL’U.O.
  • COMPILAZIONE PARTOGRAMMA
  • PERIODO DILATANTE

                - FENOMENI DINAMICI O MATERNI

                - FATTORI DEL PARTO

  • IL SOSTEGNO CHE L’OSTETRICA DEVE OFFRIRE ALLA DONNA NEL PERIODO DILATANTE
  • POSIZIONI PERIODO DILATANTE
  • ROTTURA DELLE MEMBRANE AMNIOTICHE–
  • LIQUIDO AMNIOTICO CARATTERISTICHE
    • FATTORI INTRISECI ED ESTRINSECI  (pprom prom RSM)
    • IL SOSTEGNO CHE L’OSTETRICA DEVE OFFRIRE ALLA DONNA NEL PERIODO ESPULSIVO
    • POSIZIONI IN PERIODO ESPULSIVO
  • CHECK-LIST MENSOLA ASSISTENZA AL PARTO
  • ASSISTENZA AL PARTO SPONTANEO
  • PRELIEVO SANGUE CORDONALE PER DETERMINAZIONE:
    • GRUPPO SANGUIGNO
    • FATTORE RH
    • TEST DI COOMBS DIRETTO

MATERIALE, OCCORRENTE, MODALITA’ DI ESECUZIONE

  • PRELIEVO SANGUE MATERNO PER DETERMINARE:
  • GRUPPO SANGUIGNO
  • FATTORE RH
  • TEST DI COOMBS INDIRETTO
  • CENNI EMOGASANALISI
  • CENNI DONAZIONE SANGUE CORDONALE (ADE?)
  • CLAMPAGGIO TARDIVO E PRECOCE DEL FUNICOLO
  • SECONDAMENTO
  • DEFINIZIONE DI LACERAZIONE VAGINO-PERINEALI DI I-II-III GRADO
  • PERINEOTOMIA
  • MATERIALE OCCORRENTE PER LA STRUMENTAZIONE DELLA SUTURA PERINEALE
  • SUTURE
  • PARTO A DOMICILIO
  • PARTO IN ACQUA

TESTI/BIBLIOGRAFIA

MATERIALE E SITOGRAFIA PROPOSTI DAL DOCENTE

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, concordato via mail: monica.benussi@hsanmartino.it

Commissione d'esame

MONICA BENUSSI (Presidente)

GIOVANNA RAZETO

GENNARO DI SIENA

ORTENSIA BUSCAINO

FRANCESCA BROGIONI

VALENTINO REMORGIDA

LEZIONI

Modalità didattiche

LEZIONI INTERATTIVE

CASI CLINICI

FILMATI

SLIDE

INIZIO LEZIONI

VEDI CALENDARIO PUBBLICATO SU AULA WEB

ESAMI

Modalità d'esame

ORALE

Modalità di accertamento

LO STUDENTE DEVE DIMOSTRARE DI CONOSCERE LA MATERIA E PIANIFICARE L’ASSISTENZA.

VALUTAZIONE DELLA CAPACITA’ DI RAGIONAMENTO

ALTRE INFORMAZIONI

IL DOCENTE RICEVE PREVIO APPUNTAMENTO VIA MAIL

monica.benussi@hsanmartino.it