MICROBIOLOGIA

MICROBIOLOGIA

_
iten
Codice
67953
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
1 cfu al 2° anno di 9278 OSTETRICIA (L/SNT1) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (OSTETRICIA)
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Introduzione alla Microbiologia Clinica, in particolare al suo significato eziopatogenetico e diagnostico, nell’ambito della Medicina Umana. Sviluppo di sezioni di Microbiologia speciale e applicata di interesse ostetrico

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere strutture fondamentali, accessorie e peculiari di batteri come causa estrinseca di malattia in generale, infettiva in particolare. Conoscere le modalità di danno batterico alle cellule e all’organismo umano, tossico, flogistico e inibente la sorveglianza immune.  Conoscere la struttura dei virus umani e la loro patogenicità. Conoscere i farmaci antibatterici.  Conoscere le principali linee della diagnostica microbiologica, diretta e indiretta e dei presidi vaccinali. Conoscere struttura, patogenicità e linee diagnostiche di alcuni virus e batteri d interesse ostetrico.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscenza delle differenze fondamentali tra organismi pluricellulari e microrganismi e tra cellula eucariotica e procariotica, delle strutture fondamentali e accessorie della cellula batterica, della genetica e del metabolismo peculiari della cellula batterica, delle spore batteriche in generale e dei batteri sporigeni causa di malattia umana. Conoscenza della differenza tra i batteri saprofiti e parassiti e dell’esistenza delle infezioni esogene e endogene, dei meccanismi  di patogenicità batterica diretta e indiretta.

Conoscenza della diagnostica microbiologica generale, diretta e indiretta sierologica,  e della diagnostica  batteriologica, dei farmaci antibatterici, delle resistenze batteriche ai farmaci , dei meccanismi genetici di insorgenza e del loro fenotipo.

Conoscenza della struttura dei virus in generale e dei virus a DNA e RNA in particolare, della replicazione e patogenicità virale. Conoscenza della diagnostica virologica, diretta e indiretta.

Conoscenza delle infezioni sessualmente trasmesse, delle infezioni materno-fetali e delle infezioni materno neonatali. Conoscenza del virus della rosolia, Papillom-avirus e della Clamidia thrachomatis.

Modalità didattiche

Lezioni frontali con presentazioni Power Point.

Tramite supporto informatico,  agli studenti vengono fornite dispense redatte dal docente, riassuntive delle lezioni erogate.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Differenze fondamentali tra organismi pluricellulari e microrganismi e tra cellula eucariotica e procariotica

Struttura della cellula batterica

Genetica e metabolismo peculiari della cellula batterica

Spore batteriche

Batteri saprofiti e parassiti. Infezioni esogene e endogene

Patogenicità batterica diretta e indiretta

Diagnostica microbiologica generale e batteriologica

Farmaci antibatterici e resistenze

Struttura dei virus

Replicazione virale

Patogenicità virale  e Diagnostica virologica. Presidi  vaccinali

Virus della rosolia, Papilloma-virus, Clamidia thrachomatis

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Simona De Grazia, Donatella Ferraro, Giovanni Giammanco. Microbiologia e Microbiologia Clinica per Infermieri. Pearson Editore.

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

GABRIELLA PIATTI (Presidente)

EZIO FULCHERI (Presidente)

SUSANNA PENCO

SIMONE NEGRINI

ANNA MARIA RICCIO

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali con presentazioni Power Point.

Tramite supporto informatico,  agli studenti vengono fornite dispense redatte dal docente, riassuntive delle lezioni erogate.

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale singolo studente.

Modalità di accertamento

Valutazione della preparazione e conoscenza tramite le nozioni, sintetiche e/o analitiche,  che verranno richieste dal docente allo studente.