MODULO DI TECNICHE NUMERICHE PER LE MACCHINE E I SISTEMI ENERGETICI

MODULO DI TECNICHE NUMERICHE PER LE MACCHINE E I SISTEMI ENERGETICI

_
iten
Codice
60122
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 2° anno di 9270 INGEGNERIA MECCANICA - ENERGIA E AERONAUTICA (LM-33) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/08
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA MECCANICA - ENERGIA E AERONAUTICA)
periodo
1° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Obiettivo del corso è quello di formare lo studente sulle procedure numeriche per la fluidodinamica computazionale (CFD). Allo scopo si forniscono gli strumenti per la comprensione delle diverse procedure, ormai di largo uso nell'industria e le competenze per una loro corretta applicazione e per l'analisi critica sia delle potenzialità applicative sia dei risultati ottenuti, nell'ottica di formare l'allievo all'uso cosciente e critico delle attuali tecnologie di simulazione CFD.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli aspetti numerici riguardano: il modello fisico-matematico (le equazioni di conservazione, tipologia delle equazioni differenziali, condizioni al contorno); tecniche di discretizzazione ( volumi finiti e differenze finite); schemi numerici (consistenza, stabilità, convergenza); schemi impliciti e schemi espliciti; procedure di calcolo (procedura time-marching, Pressure Correction Technique); generazione di magliature.

Modalità didattiche

Lezioni teoriche ed applicative

PROGRAMMA/CONTENUTO

Gli argomenti trattati sono i seguenti:

  • modello fisico-matematico di riferimento e impostazione del problema al contorno;
  • tecniche di discretizzazione e schemi numerici;
  • procedure di calcolo CFD per flussi comprimibili o per flussi incomprimibili;
  • introduzione alla modellizzazione della turbolenza;
  • tecniche di generazione dei reticoli di calcolo;
  • elementi sulla simulazione di flussi con modello fisico complesso (reattivi, multispecie, multifase);
  • applicazioni delle tecniche CFD per lo studio delle macchine a fluido;
  • applicazioni delle tecniche CFD per lo studio di sistemi o di componenti industriali.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

J. Anderson: “Computational Fluid-Dynamics”, McGraw-Hill, 1995;

C.Hirsch: "Numerical Computation of Internal and External Flows ", voll. I-II, Wiley&Sons, 1989

J.Tannehill, D.Anderson, R.Pletcher: “Computational Fluid Mechanics and Heat Transfer“,McGraw-Hill, 1984;

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento su appuntamento da concordarsi

Commissione d'esame

DANIELE SIMONI (Presidente)

DAVIDE LENGANI (Presidente)

CARLO CRAVERO (Presidente)

FRANCESCA SATTA

ANDREA CATTANEI

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni teoriche ed applicative

INIZIO LEZIONI

Secondo il calendario didattico della Scuola Politecnica

ESAMI

Modalità d'esame

Esame orale

Modalità di accertamento

Domande sul programma del corso e discussione di casi applicativi

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
18/07/2019 09:00 GENOVA Orale L'allievo deve inviare una mail al docente del corso per avere conferma della seduta di esame o per concordare una diversa data
12/09/2019 09:00 GENOVA Orale L'allievo deve inviare una mail al docente del corso per avere conferma della seduta di esame o per concordare una diversa data