MONITORAGGIO AMBIENTALE MARINO

MONITORAGGIO AMBIENTALE MARINO

_
iten
Codice
66243
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 3° anno di 8722 INGEGNERIA NAVALE (L-9) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/07
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA NAVALE )
periodo
2° Semestre
materiale didattico

PRESENTAZIONE

La corretta gestione dell'ambiente marino costiero e del largo necessita l'utilizzo di strumenti di monitoraggio e di gestione dati riferiti alla normativa vigente in materia di tutela ambientale finalizzata all'esercizio dell'attività di vigilanza, controllo e gestione (convenzioni, protocolli, direttive internazionali, europee, nazionali e locali)

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Studio dell'ambiente marino costiero e del largo in relazione alle diverse direttive europee, nazionali e locali. Studio della strumentazione e dei metodi d'analisi necessari per affrontare il monitoraggio dell'ambiente marino Analisi dei programmi nazionali di monitoraggio e dei metodi di trattamento dei dati.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali ed in laboratorio) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze generali di oceanografia e nel campo del monitoraggio e gestione dati le conoscenze generali necessarie per approfondire studi su problematiche ambientali, supportare le attività di valutazione, pianificazione, elaborazione e applicazione delle procedure per la prevenzione dei rischi e per la gestione e tutela dell´ambiente e della salute dell´uomo nel campo dell’ambiente marino

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede ore di lezione frontale (erogate mediante presentazioni multimediali ) ed ore di esercitazione mirate all’applicazione pratica di conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede una presentazione delle principali componenti fisiche, chimiche e biologiche dell’ambiente marino e successivamente una analisi delle attività di monitoraggio nell'ambiente marino costiero e del largo in relazione alle diverse direttive internazionali, europee, nazionali e locali. Lo studio della strumentazione, delle nuove tecnologie, dei metodi d'analisi utilizzati nell’ambito del monitoraggio marino. L’analisi dei metodi di trattamento dei dati e dei sistemi informativi nell’ambito dei programmi nazionali ed internazionali attivi di monitoraggio ambientale marino. Attività di laboratorio e prove in mare di sistemi di monitoraggio

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Materiale fornito dal docente (CD, appunti, ecc.) saràdisponibili al termine di ogni ciclo di lezioni/esercitazioni di laboratorio

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente

Commissione d'esame

PAOLO POVERO (Presidente)

PAOLO VASSALLO

CRISTINA MISIC

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento prevede ore di lezione frontale (erogate mediante presentazioni multimediali ) ed ore di esercitazione mirate all’applicazione pratica di conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali

INIZIO LEZIONI

inizio lezioni  26 febbraio 2019

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto

Modalità di accertamento

Prova scritta (test a risposta aperta e multipla). I membri della commissione di esame stabiliscono dei criteri per attribuire dei punteggi parziali alle varie risposte, che tengano anche conto della diversa difficoltà delle domande proposte. In base a tali criteri è possibile associare in modo preciso il punteggio totale acquisito al raggiungimento dei risultati di apprendimento

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni e alle correlate esercitazioni di laboratorio è fortemente raccomandata