TECNOLOGIA E LEGISLAZIONE FARMAC. I (LM CTF)

TECNOLOGIA E LEGISLAZIONE FARMAC. I (LM CTF)

_
iten
Codice
67569
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
8 cfu al 4° anno di 8451 CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (LM-13) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
CHIM/09
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce le conoscenze di base necessarie alla comprensione ed alla formulazione delle forme farmaceutiche inoltre vengono fornite nozioni fondamentali di legislazione farmaceutica inerenti la responsabilità nell'allestimento e distribuzione dei medicinali in farmacia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L’obiettivo del corso è di fornire le conoscenze di base necessarie alla comprensione ed alla formulazione delle forme farmaceutiche. Si sviluppa considerando le tecnologie della loro preparazione, i metodi per valutarne qualità e stabilità, i saggi di controllo previsti dalla Farmacopea e i progressi tecnologici del settore.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Tecnologia Farmaceutica: conoscenze di base necessarie alla comprensione ed alla formulazione delle forme farmaceutiche. Si sviluppa considerando le tecnologie della loro preparazione, i metodi per valutarne qualità e stabilità, i saggi di controllo previsti dalla Farmacopea e i progressi tecnologici del settore.

Legislazione Farmaceutica:  nozioni  inerenti l'esercizio della professione di farmacista in farmacie aperte al pubblico e ospedaliere, nonché all'attività nell'industria. Principali leggi italiane che regolamentano la professione del farmacista con particolare riguardo alla gestione dei farmaci stupefacenti.
 

Modalità didattiche

Il corso è organizzato  in lezioni frontali in aula in cui vengono presentati e discussi gli argomenti descritti nel programma. 

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

TECNOLOGIA FARMACEUTICA

Polveri 

Micromeritica: granulometria e diametri equivalenti sferici. Determinazione dell'area superficiale.

Proprietà delle polveri: densità, porosità, bagnabilità, scorrevolezza, igroscopicità.

Polveri semplici e composte.

Polveri come forma farmaceutica per uso interno ed esterno

Granulati come forma farmaceutica: preparazione e controlli. Granulati effervescenti.

Compresse: preparazione e controlli. 

Rivestimento delle compresse: confettatura, rivestimenti con film gastrosolubili e gastroresistenti. Compresse speciali: sublinguali, boccali, vaginali, per innesto sottocutaneo, effervescenti.

Capsule opercolate e capsule di gelatina molli: preparazione e controlli 

Rilascio modificato forme orali

Rivestimento di compresse e multiparticolati. 

Pellets.

 Pastiglie, confetti e cachet.

Suppositori e ovuli: eccipienti, preparazione e controlli 

Droghe vegetali: metodi estrattivi; preparazione e controllo di estratti, tinture, alcolati, idrolati, infusi, decotti, essenze.

Soluzioni  Determinazione del pH di precipitazione. Inquinamento microbico e conservanti.

Acqua per uso farmaceutico. Preparati per uso parenterale:  vie di somministrazione, veicoli e contenitori in vetro e in materiale plastico. Controlli.

Preparazione di soluzioni isotoniche.

Soluzioni tampone nelle forme di dosaggio.

Preparazioni oftalmiche e Colliri: Preparazione e controlli. 

Sciroppi medicati e Sciroppo semplice.

Preparazioni otologiche e nasali.

Sistemi dispersi. Tensione superficiale e interfacciale: metodi di determinazione.

Dispersioni colloidali: classificazione, proprietà, metodi di preparazione e di purificazione. Tensioattivi. Fenomeni elettrici di superficie: il potenziale zeta.

Sospensioni: preparazione, fenomeni di instabilità, controlli.

Emulsioni: preparazione, fenomeni di instabilità, controlli. Test accelerati di stabilità. Microemulsioni.

Reologia: viscosità, fluidi newtoniani e non newtoniani, tissotropia. 

Forme farmaceutiche dermatologiche: eccipienti, preparazione e controllo di creme, geli, paste ed unguenti.

Preparazioni transdermiche: cerotti transdermici. 

Cenni di forme farmaceutiche a rilascio modificato: sistemi reservoir, sistemi a matrice, sistemi osmotici, liposomi, nanoparticelle, forme farmaceutiche mucoadesive.

Stabilità chimica delle forme farmaceutiche.  Incompatibilità.

Stabilità del prodotto. 

LEGISLAZIONE FARMACEUTICA

Farmacopea Ufficiale

Norme di Buona Preparazione. Tariffa nazionale

Organizzazione centrale e periferica dei servizi dello Stato: Ministero della Salute. Le competenze delle Regioni.

Articolazione del servizio farmaceutico: classificazione amministrativa delle Farmacie, pianta organica, concorsi.

Idoneità alla titolarità. Titolarità e gestione diretta del titolare. Trasferimento della Titolarità. Gestione societaria di Farmacie. Gestione provvisoria.

Dispensazione di medicinali per uso umano: Dlvo 539/92. Tipi di ricette mediche 

Dispensazione di medicinali per uso veterinario.

Le ispezioni in Farmacia, detenzione e vendita di sostanze velenose, registri e libri obbligatori in Farmacia. Orari, turni e ferie.

Disposizioni in materia di sostanze stupefacenti e psicotrope: DPR 309/90 e leggi successive, obblighi relativi all'acquisto ed alla vendita.

Responsabilità penali, civili, amministrative del Farmacista. L’Ordine professionale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

 

  • P.Colombo e coll. "Principi di Tecnologie Farmaceutiche" - Casa Editrice Ambrosiana
  • M. Aulton, Kevin M.G. Taylor "Tecnologie Farmaceutiche"- Casa Editrice EDRA
  • M.Minghetti e coll."Legislazione Farmaceutica"- Casa Editrice Ambrosiana
  • Farmacopea Ufficiale Italiana in vigore
  • European Pharmacopoeia (EP), United States Pharmacopoeia (USP) edizioni correnti

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ogni giorno previo appuntamento mediante mail.

Commissione d'esame

GUENDALINA ZUCCARI (Presidente)

CARLA VILLA

ELEONORA RUSSO

GIANCARLO GROSSI

GABRIELE CAVIGLIOLI

SARA BALDASSARI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso è organizzato  in lezioni frontali in aula in cui vengono presentati e discussi gli argomenti descritti nel programma. 

 

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame si svolge mediante una prova scritta. La prova è articolata in 10 domande aperte sugli argomenti previsti dal programma del corso, di cui:

-1 svolgimento di un esercizio a risposta numerica (massimo punti 3)

-1 commento di una forma farmaceutica (massimo punti 3)

-5 domande di argomento tecnologico a risposta aperta (massimo punti 3/risposta)

-3 domande di argomento legislativo a risposta aperta (massimo punti 3/risposta)

gli studenti hanno 2 ore a disposizione. Per superare l’esame è necessario acquisire un punteggio minimo totale di 18 su 30. Dopo la correzione gli elaborati vengono discussi pubblicamente con gli studenti interessati.

Modalità di accertamento

L’obiettivo della prova d’esame consiste nel  verificare e valutare  il livello di raggiungimento della conoscenza degli argomenti svolti a lezione.

 

Calendario appelli

Data Ora Luogo Tipologia Note
26/07/2019 09:30 GENOVA Scritto
06/09/2019 09:30 GENOVA Scritto
20/09/2019 09:30 GENOVA Scritto
20/01/2020 09:30 GENOVA Scritto
11/02/2020 09:30 GENOVA Scritto