BENTONOLOGIA

BENTONOLOGIA

_
iten
Codice
84069
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
6 cfu al 1° anno di 10723 BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA (LM-75) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/05
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (BIOLOGIA ED ECOLOGIA MARINA )
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:
materiale didattico

PRESENTAZIONE

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso ha l'obiettivo di approfondire la bionomia bentonica, le caratteristiche degli organismi coinvolti nelle più importanti associazioni bentoniche nonché dare una panoramica delle problematiche connesse all’utilizzo antropico dell’ambiente e delle risorse bentoniche. Sono inoltre previste delle uscite didattiche per fornire gli strumenti di base per lo studio e l’osservazione del benthos superficiale.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

La frequenza e la partecipazione alle attività formative previste (lezioni frontali, attività in laboratorio ed escursioni) consentiranno allo studente di acquisire le conoscenze generali di Bentonologia necessarie per affrontare, nel proprio futuro professionale, studi nel campo della ricerca e conservazione degli ecosistemi bentonici.

Nello specifico lo studente sarà in grado di:

  • descrivere le principali biocenosi animali e vegetali dei sistemi acquatici ed identificarne le specie caratterizzanti
  • comprendere ed interpretare la distribuzione biogeografica, la composizione e gli adattamenti delle biocenosi sulla base delle interazioni tra gli organismi e con i gradienti ambientali
  • applicare le conoscenze di base acquisite nell’ambito di problematiche legate al monitoraggio ed alla conservazione degli ambienti bentonici
  • valutare lo stato di salute e la vulnerabilità di un ecosistema individuandone le specie indicatrici ed analizzando le risposte biologiche ai gradienti ambientali
  • riassumere e schematizzare le osservazioni in presentazioni corali e sviluppare le proprie capacità critiche

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di una parte di laboratorio teorico-pratico e di esercitazioni sul campo. La frequenza a lezioni ed esercitazioni di laboratorio è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni di laboratorio sono mirate all’applicazione pratica delle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali. In particolare saranno sviluppati:

  • Esercizi di gruppo legati alla tecnica del visual census tramite analisi di immagini fotografiche con quadrato standard
  • Esercizi di gruppo legati alla tecnica di ROV-Imaging per lo studio della fauna profonda di invertebrati e pesci
  • Esercizi di gruppo per l’applicazione del protocollo IUCN Red List per la valutazione del grado di vulnerabilità di specie marine di invertebrati e pesci
  • Esercizi di gruppo volti all’analisi di immagini ed alla valutazione critica dei gradienti ambientali e delle specie caratterizzanti mostrate

Le esercitazioni sono svolte in aule didattiche normali e prevedono una discussione corale dei risultati degli esercizi svolti.

Il corso prevede inoltre due uscite sul campo lungo il litorale ligure volte alla caratterizzazione (tramite snorkeling) della fauna ad invertebrati e pesci bentonici dell’intertidale di fondo duro ed all’utilizzo di tecniche di visual census della fauna della prateria di Posidonia oceanica.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Il programma del corso prevede la presentazione e la discussione dei seguenti argomenti

  • Definizioni generali legate al benthos e principi di bionomia bentonica
  • Principali metodologie di studio del benthos
  • Principi di ecologia del benthos e aspetti legati alle interazioni simbiotiche negli organismi bentonici
  • Caratterizzazione ambientale, biologica ed ecologica delle biocenosi animali e vegetali dei principali ecosistemi bentonici (intertidale, subtidale roccioso e grotte, subtidale incoerente, ambienti dominati da vegetali, circalitorale mediterraneo, ambienti dominati da animali, ambienti profondi, ambienti effimeri, scogliere coralline, fiordi, ambienti polari, ambienti di transizione, acque dolci)
  • Impatto antropico sulle comunità bentoniche
  • Conservazione delle comunità bentoniche

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Tutte le slides utilizzate durante le lezioni e altro materiale didattico saranno disponibili su AulaWeb al termine di ogni lezione/esercitazione di laboratorio.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Il ricevimento degli studenti sarà concordato direttamente con il docente.

Commissione d'esame

STEFANO SCHIAPARELLI (Presidente)

MARZIA BO (Presidente)

FEDERICO BETTI

GIORGIO BAVESTRELLO

LEZIONI

Modalità didattiche

L’insegnamento si compone di lezioni frontali, di una parte di laboratorio teorico-pratico e di esercitazioni sul campo. La frequenza a lezioni ed esercitazioni di laboratorio è fortemente consigliata.

Le lezioni frontali in aula sono erogate mediante presentazioni multimediali.

Le esercitazioni di laboratorio sono mirate all’applicazione pratica delle conoscenze teoriche acquisite durante le lezioni frontali. In particolare saranno sviluppati:

  • Esercizi di gruppo legati alla tecnica del visual census tramite analisi di immagini fotografiche con quadrato standard
  • Esercizi di gruppo legati alla tecnica di ROV-Imaging per lo studio della fauna profonda di invertebrati e pesci
  • Esercizi di gruppo per l’applicazione del protocollo IUCN Red List per la valutazione del grado di vulnerabilità di specie marine di invertebrati e pesci
  • Esercizi di gruppo volti all’analisi di immagini ed alla valutazione critica dei gradienti ambientali e delle specie caratterizzanti mostrate

Le esercitazioni sono svolte in aule didattiche normali e prevedono una discussione corale dei risultati degli esercizi svolti.

Il corso prevede inoltre due uscite sul campo lungo il litorale ligure volte alla caratterizzazione (tramite snorkeling) della fauna ad invertebrati e pesci bentonici dell’intertidale di fondo duro ed all’utilizzo di tecniche di visual census della fauna della prateria di Posidonia oceanica.

INIZIO LEZIONI

Inizio secondo semestre.

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale, ed è finalizzato a valutare le conoscenze degli elementi fondamentali della materia e la capacità di collegamenti tra i vari argomenti. Il voto finale è dato dalla media aritmetica tra i voti dei tre moduli di CONOSCENZA E GESTIONE DELLA BIODIVERSITA' MARINA.

La prova può essere sostenuta in maniera indipendente dagli altri due moduli. Gli appelli pubblicati sul sito UNIGE prevedono 5 date nella sessione estiva (giugno, luglio, settembre).

Modalità di accertamento

I dettagli sulle modalità di preparazione per l’esame e sul grado di approfondimento richiesto per ogni argomento saranno forniti nel corso delle lezioni. L’esame verterà principalmente sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e avrà lo scopo di valutare non soltanto se lo studente ha raggiunto un livello adeguato di conoscenze, ma anche se ha acquisito la capacità di richiamare le nozioni teoriche applicandole a semplici contesti concreti, come la descrizione di immagini di ambienti acquatici presentate e discusse in sede di esame. Sarà anche valutata la capacità di esporre gli argomenti in modo chiaro e con una terminologia corretta.

ALTRE INFORMAZIONI

La frequenza costante e regolare alle lezioni e alle correlate esercitazioni di laboratorio è fortemente raccomandata.