METALLURGIA

METALLURGIA

_
iten
Codice
72563
ANNO ACCADEMICO
2018/2019
CFU
8 cfu al 3° anno di 8757 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE (L-27) GENOVA

7 CFU al 2° anno di 8765 SCIENZA DEI MATERIALI (L-30) GENOVA

5 CFU al 2° anno di 9009 METODOLOGIE PER LA CONSERV. RESTAURO BENI CULTURALI (LM-11) GENOVA

4 CFU al 2° anno di 9018 SCIENZE CHIMICHE (LM-54) GENOVA

6 CFU al 3° anno di 10375 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (L-9) GENOVA

SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
ING-IND/21
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE )
periodo
1° Semestre
propedeuticita
materiale didattico

PRESENTAZIONE

I materiali metallici, parte integrante della vita di ogni giorno, sono il risultato di millenni di sviluppo e di evoluzione nel campo delle conoscenze e delle tecnologie. I settori toccati vanno quindi dall'archeologia all'ingegneria passando attraverso la chimca e la scienza dei materiali. Per questo motivo il corso si compone si una prima breve introduzione alla storia della metallurgia "come siamo arrivati qui" per arrivare alla siderurgia moderna.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscenza di base della struttura e delle proprietà dei materiali metallici, della loro produzione e dei processi di trasformazione, trattamenti termici e comportamento in esercizio. Conoscenza dei principi per selezionare e fabbricare materiali metallici in relazione al loro differente impiego industriale. Conoscenza delle principali tecniche di indagine metallografica. Abilità nel riconoscere le microstrutture di acciai e leghe metalliche nei vari stadi di produzione e trasformazione industriale e di collegarle alle proprietà in esercizio.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Lo studente deve imparare a comprendere la correlazione tra proprietà dei metalli, composizione chimica, storia termomeccanica.

Le leghe a base ferro (acciai al carbonio e ghise) sono studiate più in dettaglio con esempi pratici

Modalità didattiche

Il corso si svolge principalmente in aula con esempi pratici e seminari di specialisti nel settore della metallurgia

Il docente fornisce a fine corso copia delle presentazioni utilizzate nel corso delle lezioni.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Definizione di soluzione solida, fase e composto intermetallico, trasformazione eutettica, peritettica. Passaggio fuso-solido per un metallo puro e per una lega. Segregazione primaria (microsegragazione), macrosegregazione e macrodifettosità di un fuso. Microcristallino, transcristallino, equiassico). Attacchi primari per gli acciai: Tiografia (impronta Bauman), Oberhoffer, Lechatelier. Il diagramma Fe-C: distinzione tra acciai e ghise, individuazione dei punti critici e delle trasformazioni del ferro e delle sue leghe. Acciai all’equilibrio. Ghise bianche. Ghise grige. Introduzione alle curve ad S (curve di Bain, curve TTT) e alle curve CCC. Trattamenti termici dell’acciaio in campo gamma: ricottura di addolcimento, ricottura isotermica, normalizzazione, tempra. Trattamenti termici dell’acciaio in campo alfa: rinvenimento di un acciaio temprato (Bonifica) e definizione di Temprabilità (provino Jominy), distensione e ricristallizzazione. Trattamenti termici superficiali (tempra superficiale). Trattamenti termochimici superficiali: carbocementazione, nitrurazione. Utilizzo di un microscopio ottico metallografico con cenni di analisi d’immagine. Riconoscimento delle microstrutture osservate al microscopio. 

TESTI/BIBLIOGRAFIA

A. Cigada, T. Pastore, Struttura e proprietà dei materiali metallici, McGraw-Hill,

W. Nicodemi, Metallurgia, Zanichelli

R. E. Smallman and A. H.W. Ngan, Physical Metallurgy and Advanced Materials, Butterworth-Heinemann, 2007

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Previo appuntamento contattando il docente al numero 0103536145

Ricevimento: Previo appuntamento contattando il docente

Commissione d'esame

PAOLO PICCARDO (Presidente)

ROBERTO SPOTORNO

GIORGIA GHIARA

VALERIA BONGIORNO

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso si svolge principalmente in aula con esempi pratici e seminari di specialisti nel settore della metallurgia

Il docente fornisce a fine corso copia delle presentazioni utilizzate nel corso delle lezioni.

INIZIO LEZIONI

Ultima settimana di Settembre

ESAMI

Modalità d'esame

Scritto 

 

Modalità di accertamento

Scritto con 5 domande da 6 punti l'una da completare in 4h