DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA (PER CLASSI DI CONCORSO SPECIFICHE)

DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA (PER CLASSI DI CONCORSO SPECIFICHE)

_
iten
Codice
97275
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
6 cfu al 1° anno di 10713 PERCORSO FORMATIVO PER L'ACQUISIZIONE DI 24 CFU EX D.M.616/2017 () GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
L-FIL-LET/10
SEDE
GENOVA (PERCORSO FORMATIVO PER L'ACQUISIZIONE DI 24 CFU EX D.M.616/2017 )
periodo
1° Semestre

PRESENTAZIONE

Il corso è propedeutico all’insegnamento della Letteratura italiana nella Scuola Secondaria II grado. Si propone di offrire ai discenti un approccio il più possibile articolato delle moderne metodologie didattiche della nostra letteratura, in sintonia con le ultime disposizioni ministeriali. Obiettivo principe delle lezioni sarà quello di fare in modo che i corsisti acquisiscano le competenze necessarie per programmare e svolgere unità didattiche storico-letterarie e testuali in piena autonomia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Al termine del corso lo studente sarà in grado di conoscere e proporre le risorse didattico-divulgative della Letteratura italiana i cui contenuti disciplinari saranno valorizzati sia per quello che riguarda l’analisi del testo, sia per quello che concerne la storia letteraria e il rapporto letteratura-società, in funzione naturalmente di tutte le modalità previste dall’insegnamento della disciplina nella scuola secondaria di II grado.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Le conoscenze e le competenze acquisite devono mettere lo studente in condizione:

  1. di organizzare una programmazione personale annuale anche in relazione alla programmazione per aree disciplinari
  2. di progettare prove e test di ingresso per la verifica e la mappatura dei livelli di partenza della classe
  3. di progettare una UDA (L’UDA è una parte fondamentale del percorso formativo, e ne costituisce la base. Con questo acronimo si indica un insieme di occasioni di apprendimento che consentono all’allievo di entrare in un rapporto personale con il sapere. Viene sviluppato un argomento, o meglio un campo di apprendimento, preferibilmente integrato, cioè affrontato da più discipline e insegnanti, con l’apporto di più punti di vista. I compiti affrontati portano alla realizzazione di un prodotto, a cui si arriva grazie all’uso di una serie di conoscenze e abilità, maturando così una serie di competenze: queste danno soddisfazione allo studente e, allo stesso tempo, possono essere valutate facilmente dai docenti anche con prove e lavori interdisciplinari).
  4.  di svolgere una lezione
  5. di costruire prove di verifica
  6. di predisporre criteri e griglie di valutazione
  7. di conoscere alcuni dei principali software didattici adatti all’insegnamento della disciplina

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratori

PROGRAMMA/CONTENUTO

Cos'è l'insegnamento della letteratura italiana? La voglia di raccontare quello che sappiamo su quello che abbiamo cominciato a leggere proprio a scuola e ancora vogliamo studiare mentre lo insegniamo? Un classico parla diversamente ai ragazzi rispetto alla comunicazione oggi dominante? Cosa è tecnicamente una lezione? Un atto unico o un prodotto intellettuale che si può migliorare proprio a contatto con gli studenti, magari rispondendo alle loro domande, anche quelle più strane ed apparentemente insolite? Per rispondere a tutto questo si parte dall’analisi concreta delle diverse modalità d’insegnamento, dalla lezione frontale al laboratorio, con l’utilizzo delle nuove tecnologie e di alcuni supporti didattici. Una particolare attenzione verrà riservata all’analisi del testo, che è stata appresa fin dal biennio delle superiori, sviluppata poi nel triennio successivo ed approfondita all'Università. Ora è necessario insegnarla per far vedere agli studenti quello che a prima vista non vedono e non riconoscono. Questo momento è decisivo anche per mettere in rapporto testo e contesto, scritture e storia, letteratura e mondo materiale.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

I Livello (per esame)

G. Ferroni, Prima Lezione di Letteratura italiana, Roma-Bari, Laterza, 2009

C. Ruozzi, Raccontare la scuola, Testi autori e forme del secondo Novecento, Torino, Loescher, 2014.

S. Giusti, Didattica della letteratura 2.0, Carocci, Roma, 2015

R. Rigo, Didattica della letteratura italiana nella scuola secondaria di secondo grado, Roma, Anicia, 2014

http://www.itals.it/sites/default/files/pdf-bollettino/Didattica%20della%20letteratura%20italiana%20attraverso%20le%20canzoni%20.pdf

 

II Livello (per approfondimento)

G. Contini, Varianti e altra linguistica, Torino, Einaudi, 1970.

C. Segre, Avviamento all’analisi del testo letterario, Torino, Einaudi, 1985.

P. V. Mengaldo, La tradizione del Novecento, Milano, Feltrinelli, 1975. - La tradizione del Novecento. Prima serie, Torino, Bollati Boringhieri, 1996,

F. Moretti, Opere Mondo, Torino, Einaudi, 1994.

‎CECCHI -  SAPEGNO (a cura di) STORIA DELLA LETTERATURA ITALIANA, Milano, Garzanti, 1965 - 1969‎

ASOR ROSA A. Letteratura Italiana Einaudi.

R. Ceserani-L. De Federicis Il materiale e l'immaginario. Loescher  

Scolastiche: G. Baldi – S. Giusso – M. Razetti – G. Zaccaria I classici nostri contemporanei, Paravia (sviluppo de Il piacere dei testi)

R.Luperini, P.Cataldi, L.Marchiani, F.Marchese , Le parole le cose, Storia della letteratura italiana nel quadro della civiltà europea, Palumbo o R.Luperini, P.Cataldi, L.Marchiani, La scrittura e l'interpretazione (Palumbo)

Corrado Bologna, Paola Rocchi, Rosa fresca aulentissima, Loescher http://www.depretto.gov.it/files/documents/progetti/prevenzione_disagio/LINEE_GUIDA-BESDSA104.pdf

 

Si prenderà anche in considerazione il nuovo Armellini Colombo

DOCENTI E COMMISSIONI

Commissione d'esame

ERMINIO RISSO (Presidente)

SIMONA MORANDO (Presidente)

PAOLA LERZA (Presidente)

LEZIONI

Modalità didattiche

Lezioni frontali e laboratori

INIZIO LEZIONI

17 Aprile 2018

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è costituito da una prova scritta erogata in presenza.
Consisterà in numero contenuto di domande a scelta multipla con 4 alternative a risposta chiusa, distribuite in modo proporzionale su tutti gli argomenti trattati nel corso. 
L’esame avrà la durata di mezz’ora.

Modalità di accertamento

La prova scritta è volta a sondare le conoscenze acquisite dallo studente e le sue capacità di elaborazione critica e applicativa dei contenuti appresi. 

Le modalità d’esame sono le medesime anche per i non frequentanti.

ALTRE INFORMAZIONI

Per informazioni scrivere a 24cfu@formazione.unige.it indicando nell'oggetto della mail [DIDATTICA DELLA LETTERATURA ITALIANA].