PROVA FINALE

PROVA FINALE

_
iten
Codice
60196
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
10 cfu al 2° anno di 10376 INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO (LM-22) GENOVA
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (INGEGNERIA CHIMICA E DI PROCESSO )
periodo
2° Semestre

PRESENTAZIONE

La prova finale consiste nella discussione di una tesi di Laurea Magistrale redatta dal candidato su un argomento di ampio respiro, concordato con un docente dell'Ateneo ma preferenzialmente svolto in Azienda, coerente con gli obiettivi formativi del corso e sostenuta davanti ad una apposita Commissione.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

L'elaborato finale ha l'obiettivo di evidenziare una significativa attività svolta autonomamente dallo studente sia nell'approfondimento della materia e degli strumenti modellistico - sperimentali ad essa associati, sia nello sviluppo autonomo di risultati tecnici e/o pratici.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 

L'elaborato finale ha l'obiettivo di sviluppare le capacità dello studente nell’affrontare tematiche di ricerca e/o di tipo applicativo.

La tesi dovrà essere costituita da un progetto e/o dallo sviluppo di un’applicazione che proponga soluzioni innovative rispetto allo stato dell’arte e sarà presentata oralmente in maniera efficace anche con supporti informatici.

Modalità didattiche

La prova finale prevede la redazione di una relazione (tesi di laurea

magistrale) e la discussione dei risultati di un lavoro, svolto in maniera ampiamente indipendente, di approfondimento di problematiche teoriche o applicative o di sviluppo progettuale nell'ambito dell'

Ingegneria Chimica e di Processo.

LEZIONI

Modalità didattiche

La prova finale prevede la redazione di una relazione (tesi di laurea

magistrale) e la discussione dei risultati di un lavoro, svolto in maniera ampiamente indipendente, di approfondimento di problematiche teoriche o applicative o di sviluppo progettuale nell'ambito dell'

Ingegneria Chimica e di Processo.

ESAMI

Modalità d'esame

Redazione di un elaborato scritto e discussione orale

Modalità di accertamento

Nell'elaborato scritto e nella discussione orale verranno verificate:

-l'adeguata preparazione nelle discipline caratterizzanti la laurea magistrale; -il corretto uso delle fonti e della bibliografia; -le capacità sistematiche e argomentative avanzate; -la chiarezza espositiva; -la capacità progettuale e sperimentale; -ottima padronanza dell'argomento; -la capacità critica.

Verranno valutate in particolare l'originalità e l'autonomia manifestate dal candidato nello svolgimento del lavoro e la capacità di discutere tali risultati con i docenti della Commissione.

Verranno inoltre valutate in maniera privilegiata le tesi scritte e discusse in lingua inglese.

La dignità di stampa viene conferita a lavori redatti in inglese che, grazie al contributo del candidato, possano costituire la base di comunicazioni a conferenze nazionali e/o internazionali o articoli scientifici su riviste specializzate.