JUDO

JUDO

_
iten
Codice
81076
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
2 cfu al 2° anno di 8744 SCIENZE MOTORIE, SPORT E SALUTE (L-22) SAVONA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
M-EDF/02
SEDE
SAVONA (SCIENZE MOTORIE, SPORT E SALUTE )
periodo
1° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Breve corso teorico e pratico di Judo, Arte Marziale giapponese e Sport Olimpico.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

In ciascun modulo integrato il docente impartisce lezioni di teoria e tecnica della singola attività sportiva mediante lezioni frontali ed esperienza tecnica sui campi da gioco, in riferimento specifico alle principali specializzazioni dell’atletica, della ginnastica ritmica, in riferimento al tennis e alle principali arti marziali.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Al termine del corso di Judo lo studente conoscerà teoria, regole, comportamenti e tecniche fondamentali della disciplina. Queste conoscenze permetteranno di: interpretare il modello prestativo dello sport in previsione di una corretta programmazione dell'allenamento; rafforzare l'atteggiamento rispettoso e collaborativo  nei confronti dell'ambiente in cui si opera e dei compagni con cui ci si rapporta; avere un comportamento igienico e salutistico adeguato alle esigenze dell'allenamento fisico e le competenze per trasmettere tale comportamento ai futuri allievi; conoscere e insegnare esercizi e giochi di opposizione in massima sicurezza utili allo sviluppo psico-fisico dell'allievo; sapere eseguire e insegnare alcune tecniche fondamentali della disciplina che permettono la prevenzione dei traumi da caduta ed educano al controllo e gestione  delle situazioni di contrasto.

Modalità didattiche

lezioni teoriche frontali e attività pratica in palestra

PROGRAMMA/CONTENUTO

TEORIA

  • Sport di Combattimento e Arti Marziali: definizione e descrizione
  • Judo
    • Definizione e descrizione
    • Principi
    • Cenni storici
    • Organizzazione in Italia e nel mondo
    • Regolamento gara
    • Classificazioni tecniche
    • Modello di prestazione
    • Abbigliamento e igiene personale per una pratica in sicurezza

PRATICA

  • Il saluto (Rei)
  • Tecniche di caduta al suolo (Ukemi): cadute dietro, avanti, lateriali, rotolate
  • La guardia, gli spostamenti, il contatto, le prese e gli squilibri
  • Tecniche in piedi di proiezione
  • Tecniche a terra
  • Transizione in piedi a terra
  • Tecniche di difesa, combinazione e contrattacco
  • Esercizi e giochi di combattimento

TESTI/BIBLIOGRAFIA

  • Kano Jigoro "Judo Kodokan" Ed. Mediterranee, 2005
  • Kano Jigoro "Fondamenti del Judo" Ed. Luni, 2013
  • Muroni RM; Pierantozzi E "Judo Scuola Primaria" Ed. FIJLKAM, Roma 2007

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento studente su appuntamento scrivendo a: emanuela.pierantozzi@unige.it

Commissione d'esame

VALTER SUPERINA

DANIELA SENAREGA

CLAUDIO GIOVANNI SCOTTON

EUGENIO PAOLINO

EMANUELA PIERANTOZZI

LEZIONI

Modalità didattiche

lezioni teoriche frontali e attività pratica in palestra

INIZIO LEZIONI

Martedì 10 Ottobre

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame è composta da una parte pratica e uno scritto.

L'esame pratico sarà svolto a fine corso Judo e prevederà l'esecuzione corretta di alcune tecniche apprese durante le lezioni.

L'esame scritto, sotto forma di questionario, si potrà svolgere durante gli appelli a calendario.

I voti presi (judo pratico e judo scritto) faranno media con i voti delle altre due materie (Atletica e Attrezzistica) per un unica valutazione finale per il corso integrato "Sport Individuali".