AUDIOLOGIA

AUDIOLOGIA

_
iten
Codice
66865
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 3° anno di 9299 ASSISTENZA SANITARIA (L/SNT4) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/32
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (ASSISTENZA SANITARIA)
periodo
2° Semestre
moduli

PRESENTAZIONE

Il corso fornisce gli elementi base di audiologia  riguardante la funzione udita  e vestibolare e relativo approccio con il paziente ipoacusico 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Illustrare aspetti patogenetici delle malattie coinvolgenti i vari apparati e le patologie specifiche, evidenziando i settori nei quali gli assistenti sanitari possono dare il loro contributo.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Gli studenti al termine del corso saranno in grado di approcciarsi in maniera corretta con i  pazienti ipoacusici e loro familiari,conoscere le principali cause di ipoacusia e  conoscere  le modalità  di erogazione ed i vari tipi di ausli uditivi.Una parte del corso permetterà di conoscere quali siano i danni uditivi ed extra uditivi da rumore e quali siano le principali forme di  prevenzione del danno da rumore

Modalità didattiche

Il programma sarà svolto tramite lezioni di tipo frontale,con eventuali discussione di casi clinici inerenti la materia

PROGRAMMA/CONTENUTO

perdita uditiva

funzioni orecchio (uditiva-vestibolare)

  • definizione ipoacusia-cofosi
  • suddivisione anatomo funzionale organo dell'udito

apparato di trasmissione dell'energia meccanica vibratoria

apparato di trasduzione dell'energia meccanica vibratoria in energia nervosa

apparato di trasferimento dell'energia nervosa e di trasformazione  in sensazione acustica

vie acustiche centrali

suono

 definizione- caratteristiche-decibel

valutazione otologica

 esame otoscopico-

 punti di repere membrana timpanica

 dolore auricolare-otalgia-otodinia

 otorrea

 acufeni soggettivi-obbiettivi-cause-diagnosi

 

vertigini

periferiche centrali cause diagnosi

 

introduzione all’audiometria

esame audiometrico tonale liminare

soglia uditiva-

conduzione aerea

 conduzione ossea

 

Diagnosi sordità infantili

percorso audiologico completo

screening-otoemissioni acustiche ABR automatiche

 

 

Diagnostica sordità profonda infantile

Aspetti eziologici della sordità infantile

Incidenza della sordità congenita

Ipoacusie congenite

Ipoacusie acquisite -Prenatali-Perinatali-Post-natali

Sviluppo del linguaggio

Livelli di perdita uditiva

counseling

Obbiettivi del counseling nell’audioprotesi

Counseling nella sordità infantile

Principi del counseling rivolto ai genitori

Follow-up del bambino

Stato di shock-ammissione-rifiuto-accettazione

Aspttative dei genitori

Tipologie di counseling

Counseling nella sordità dell’adulto

Counseling nella sordità della terza età

Tecniche per rivolgersi ad una persona con problemi  di udito

Iter psicologico nel paziente ipoacusico (consapevolezza del problema-consapevolezza delle soluzioni-azioni)

Questionari

 

Ausili ed accessori

Applicazioni in ambito S.S.N.

Definizione normalità-riabilitazione-auslio

Segni che possono richiedere l’intervento di ausili

Controllo dell’ausilio

Classificazione ausli

Fasi per la scelta di un ausilio

Erogazione –nomenclatore tariffario

Prescrizione-autorizzazione-fornitura-collaudo

Aventi diritto

 

Rumore

Definizione prevenzione

danni da rumore -uditivi-extrauditivi

dispositivi di protezione individuale

obblighi comportamentali datore di lavoro-lavoratore

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Il materiale didattico fotocopie-diapositive saranno distribuite a lezione

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Ricevimento studenti su appuntamento. e-mail: stefano.ottoboni@unige.it

Commissione d'esame

MATTEO PARDINI (Presidente)

ALESSANDRA RUBAGOTTI

STEFANO OTTOBONI

MASSIMO NICOLO'

PIETRO AMERI

MICHELE BAROFFIO

GIUSEPPE MURDACA

LEZIONI

Modalità didattiche

Il programma sarà svolto tramite lezioni di tipo frontale,con eventuali discussione di casi clinici inerenti la materia

ESAMI

Modalità d'esame

L’esame sarà di tipo orale 

Modalità di accertamento

In sede d’esame tramite la commissione si valuterà il raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi