PSICHIATRIA DELL'ETÀ EVOLUTIVA

PSICHIATRIA DELL'ETÀ EVOLUTIVA

_
iten
Codice
68117
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
1 cfu al 2° anno di 9281 FISIOTERAPIA (L/SNT2) GE SAN MARTINO
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
MED/39
LINGUA
Italiano
SEDE
GE SAN MARTINO (FISIOTERAPIA)
periodo
2° Semestre
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

L'insegnamento si concentra sulla presentazione delle principali condizioni di patologia neuropsichiatrica dell'età evolutiva e sulla loro presa in carico, con attenzione al bambino e alla famiglia.

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere le principali patologie pediatriche e i quadri clinici multiformi e complessi, in particolare in relazione allo sviluppo neuro e psicomotorio e relazionale dei soggetti in età evolutiva. Conoscere le principali patologie neonatologiche e la possibile relazione dei diversi quadri con il futuro sviluppo neuro e psicomotorio. Conoscere le principali problematiche relative alla gravidanza, il parto e la morbilità pre peri e post-natale e le forme più frequenti di patologia ginecologica. Conoscere i principi per la gestione delle situazioni cliniche di emergenza ed urgenza, ponendo in atto i necessari atti di primo intervento.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

Conoscere gli elementi di base della psicologia dello sviluppo globale, dello sviluppo psicomotorio ed emotivo-relazionale e della sua psicopatologia, per un riconoscimento precoce dei disturbi e per la loro prevenzione, in particolare

Conoscere gli elementi di base della psicopatologia infantile, per un riconoscimento precoce dei disturbi e per la loro prevenzione.

Conoscere i principali Disturbi psicopatologici nella Neuropsichiatrica dell’infanzia e dell’adolescenza,  con particolare riferimento ai Disturbi dello Spettro autistico, ai Disturbi dell’Umore, ai Disturbi della Condotta Alimentare, ai Disturbi Ossessivo- compulsivi, ai Disturbi da Tic, ai Disturbi della Condotta, al fine del loro riconoscimento precoce e della loro presa in carico multidisciplinare.

Conoscere i principi della presa in carico globale in Neuropsichiatria Infantile, con particolare attenzione al Disagio psichico, in specifico per la programmazione degli interventi terapeutici ed abilitativi.

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel secondo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive e di video.

PROGRAMMA/CONTENUTO

Elementi di psicopatologia dello sviluppo

· Semeiologia psichiatrica

· Disturbi dello Spettro Autistico: classificazione, eziologia, diagnosi, clinica, presa in carico

· Disturbi della Condotta Alimentare

· Depressione e Disturbo Bipolare in età evolutiva

· Disturbi d’ansia (approfondimenti in merito a fobie e disturbo ossessivo compulsivo) e disturbi somatoformi

· Disturbo Oppositivo-Provocatorio, Disturbo della Condotta e fenomeno del Bullismo

· Sindrome da Deficit di Attenzione con/senza Iperattività (ADHD-DDAI)

· Schizofrenia in età evolutiva: cenni

· Disturbi di apprendimento;

· La presa in carico del Disagio Psichico in Neuropsichiatria Infantile;

· Trattamento integrato e interventi psicoeducativi - Trattamento delle emergenze psichiatriche

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Maurizio de Negri “Neuropsichiatria dello sviluppo” Ed. Piccin, Padova, 1999.

Diapositive delle lezioni, ad integrazione del testo.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, previo contatto d:iretto o per email: mungo.sergio@gmail.com

Ricevimento: su appuntamento (previo contatto via e-mail)

Ricevimento: previo appuntamento con segreteria tel 010.56362432 oppure contatto via email:  elisa.degrandis@unige.it; elidegrandis@gmail.com

Ricevimento: g.trucchi2@asl1.liguria.it

Ricevimento: franco.giovannoni@asl5.liguria.it

Commissione d'esame

EDVIGE MARIA VENESELLI (Presidente)

SERGIO MUNGO

NICOLETTA ORSINI

CARLO MINETTI

CLARA MALATTIA

MAURA GRIMALDI

VALENTINA PENAZZI

GIUSEPPE PILI

GIUSEPPE TRUCCHI

ALBERTO TRAVERSO

DANIELA SPINA

VALENTINO REMORGIDA

FRANCO GIOVANNONI

ELISA DE GRANDIS

LAURA CHIARA BERGONZINI

ISABELLA BLANCHI

VALERIA BANAUDI

MOIRA ANGELONI

CARLO AMORETTI

PIERLUIGI BRACCO

CATERINA CASTAGNETO

ELISABETTA CRISTIANI

MARIA FRANCA CORONA

PAOLO CORCIULO

EMMA CERIONI

SIMONETTA AMADI

LEZIONI

Modalità didattiche

Il corso viene tenuto nel secondo semestre del II anno attraverso lezioni frontali che si avvalgono di proiezioni di diapositive e di video.

INIZIO LEZIONI

II semestre II anno

ESAMI

Modalità d'esame

Orale

Punteggio in trentesimi attribuito secondo il grado di conoscenza e di formazione acquisita.

Modalità di accertamento

L'esame permetterà di verificare il raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti: capacità di applicare le conoscenze attraverso l'uso di strumenti operativi, abilità di comunicazione tramite esame orale, avvio alla formazione al lavoro interdisciplinare e al ruolo specifico, allo sviluppo delle capacità di insight attraverso l'esperienza.