ANATOMIA SISTEMATICA

ANATOMIA SISTEMATICA

_
iten
Codice
90294
ANNO ACCADEMICO
2017/2018
CFU
9 cfu al 1° anno di 8745 MEDICINA E CHIRURGIA (LM-41) GENOVA
SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE
BIO/16
LINGUA
Italiano
SEDE
GENOVA (MEDICINA E CHIRURGIA )
periodo
2° Semestre
propedeuticita
moduli
Questo insegnamento è un modulo di:

PRESENTAZIONE

Il corso si prefigge lo scopo di porre lo studente in grado di comprendere l’organizzazione e la struttura del corpo umano nelle sue varie componenti, in una visione complessiva che integra organi, apparati e sistemi. Si avvale di approcci sistematici, topografici o strumentali per l'acquisizione di immagini ai diversi livelli di risoluzione macro e microscopico, per la ricerca delle attività funzionali in rapporto a specifici sviluppi delle scienze biomediche. 

OBIETTIVI E CONTENUTI

OBIETTIVI FORMATIVI

Conoscere l’organizzazione strutturale del corpo con le sue principali applicazioni di carattere anatomo-clinico, dal livello macroscopico a quello microscopico sino ai principali aspetti ultrastrutturali. Riconoscere le caratteristiche morfologiche essenziali dei sistemi, degli apparati e degli organi dell’organismo umano, nonché i loro principali correlati morfo-funzionali. Correlare l’apprendimento dell’anatomia sistematica e topografica con l’anatomia radiologica.

OBIETTIVI FORMATIVI (DETTAGLIO) E RISULTATI DI APPRENDIMENTO

 

Alla fine del corso gli studenti avranno sviluppato la capacità di riconoscere l’organo/apparato all’ interno della regione in cui si trova, di analizzare e riconoscere al microscopio preparati anatomici.

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone principalmente di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico/pratico di anatomia microscopica.

Le lezioni frontali saranno tenute dai seguenti docenti: Prof. E. Ciccone, Prof. D. Saverino, Prof. C. Tacchetti e Prof. Zicca (docente a contratto).

Le esercitazioni saranno tenute dalla Prof.ssa D. Zarcone.

 

PROGRAMMA/CONTENUTO

Descrivere l’architettura generale delle principali regioni topografiche del tronco: testa, collo, torace, addome, pelvi, perineo. Descrivere morfologia e anatomia topografica del cuore e del pericardio. Indicare denominazione e decorso di arterie e vene della circolazione generale. Indicare le corrispondenze tra rami coronarici e aree miocardiche irrorate. Elencare i vasi linfatici principali e descrivere le caratteristiche principali del circolo linfatico. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di timo, milza e linfonodi. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica del torace. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica di bocca e ghiandole salivari maggiori. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica delle sezioni del tubo digerente: faringe, esofago e stomaco, duodeno, intestino tenue e intestino crasso. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di fegato, vie biliari e pancreas. Illustrare l’organizzazione generale del peritoneo. Indicare i vasi della circolazione splancnica. Correlare l’anatomia radiologica, topografica, endoscopica e clinica del canale alimentare e dell'addome.  Descrivere anatomia macroscopica , topografica e microscopica delle vie aeree: naso, cavità nasali e paranasali; mucosa nasale; laringe, trachea e bronchi. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di polmone e pleura. Correlare l'anatomia radiologica, topografica, endoscopica e clinica delle vie respiratorie e del polmone. Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica del rene e delle vie urinarie. Correlare l'anatomia radiologica, topografica e clinica di reni e vie urinarie.  Descrivere l'anatomia macroscopica, topografica e microscopica di ovaio, utero, salpingi e genitali esterni femminili. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica. dell’apparato genitale femminile. Descrivere anatomia macroscopica, topografica e microscopica di testicolo, vie genitali, ghiandole annesse e i genitali esterni maschili. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica degli organi genitali maschili. Descrivere anatomia macroscopica e topografica delle ghiandole endocrine: ipofisi, tiroide e paratiroidi, surrene, pancreas endocrino e sistema endocrino diffuso. Correlare l’anatomia radiologica, topografica e clinica delle ghiandole endocrine. Descrivere l'anatomia macroscopica di cute e annessi cutanei. Descrivere l'anatomia topografica e macroscopica della mammella.

TESTI/BIBLIOGRAFIA

Anastasi e coll. - Anatomia Umana. Edi Ermes

Brizzi e coll. - Anatomia Topografica. Edi Ermes

Kopf-Meyer - Atlante di Anatomia Umana. Edi Ermes

Standring S, Anatomia del Gray. Elsevier

 

Dal 20 ottobre sarà disponibile on line il libro “Anatomia del Gray” nei seguenti capitoli, volume 1 sez. 2 tutta, sez. 3 cap. 19, 20, 23, 31 e 32. Volume 2 sez. 5 cap 38 e 39, sez. 7 da capitolo 53 a capitolo 57, sez. 8 capitoli 72 e 73.

DOCENTI E COMMISSIONI

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via e-mail: daniela.zarcone@unige.it  

Ricevimento: Su appuntamento previo contatto telefonico o via email.

Ricevimento: Su appuntamento, contattare il Docente via mail: daniele.saverino@unige.it

Commissione d'esame

FRANCO FAIS (Presidente)

ERMANNO CICCONE (Presidente)

ANGELA CADONI (Presidente)

DANIELE SAVERINO

LEZIONI

Modalità didattiche

L'insegnamento si compone principalmente di lezioni frontali e di una parte di laboratorio teorico/pratico di anatomia microscopica.

Le lezioni frontali saranno tenute dai seguenti docenti: Prof. E. Ciccone, Prof. D. Saverino, Prof. C. Tacchetti e Prof. Zicca (docente a contratto).

Le esercitazioni saranno tenute dalla Prof.ssa D. Zarcone.

 

INIZIO LEZIONI

Le lezioni inizieranno il 6 marzo 2017.

ORARI

L'orario di tutti gli insegnamenti è consultabile su EasyAcademy.

Vedi anche:

ANATOMIA SISTEMATICA

ESAMI

Modalità d'esame

L'esame si compone di una prova pratica di riconoscimento al microscopio di una sezione di un organo (propedeutico all'orale).

La seconda prova d'esame è orale e verterà sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali e specificati nel programma.

Modalità di accertamento

Entrambe le forme di esame saranno effettuate in presenza.